MENU
1 Ottobre 2022 22:12
1 Ottobre 2022 22:12

Casaleggio: “mi venne offerta la poltrona di ministro del MISE”

Il presidente della Fondazione Rousseau, figlio di Gianroberto Casaleggio fondatore del M5S, lo rivela in un' intervista ad "Omnibus" su La7

di REDAZIONE POLITICA

Lei ha detto che le è stato offerto un ministero in questo governo. Chi le ha offerto un ministero e di quale ministero si tratta? “Preferisco non parlare per rispetto alla persona che oggi occupa questo ministero” queste le parole di Davide Casaleggio, presidente della Fondazione Rousseau, intervistato dal conduttore del programma ‘Omnibus’ su La7. Crede sia stata un’offerta per ottenere qualcosa in cambio? “Non penso”, ha risposto il figlio del co-fondatore del M5S.

Risulterebbe che il ministero offerto al capo di Rousseau fosse quello dello Sviluppo economico. All’epoca non era stato ancora affidato il governo a Giuseppe Conte, mentre Luigi Di Maio e Matteo Salvini portavano avanti una negoziazione, spesso durissima, per raggiungere l’accordo politico e comporre la compagine governativa. Casaleggio rifiutò, e quindi il Mise venne affidato allo stesso Di Maio, che decise di assumerne la guida contestualmente a quella del ministero del Lavoro.

Davide Casaleggio ha parlato anche della situazione odierna del Movimento 5 stelle. ”È vero che ci sono state molte richieste da parte di alcuni parlamentari di riconfigurare il rapporto” tra M5S e Rousseau, “questo anche da parte di Vito Crimi. Io ho dato la mia disponibilità a venire incontro a qualunque esigenza che emergesse. Mi sembra che in questo momento ci sia una volontà di fare questi stati generali, piuttosto che di fare il prossimo voto sul capo politico o qualunque cosa ci sarà successivamente. Penso sia questa la cosa che ha frenato le attività che erano state messe in piedi”.

Rousseau avrà un ruolo agli stati generali?Stiamo dando supporto in tutte le cose che ci vengono richieste”, ha spiegato Casaleggio.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

I deputati M5S esclusi dalle elezioni verranno retribuiti come dirigenti (con i soldi pubblici)
Il Viminale corregge l'assegnazione dei seggi: alla Camera entra il consigliere regionale De Palma
Il Governo Draghi approva i decreti di attuazione della riforma della giustizia civile e penale
Governo Meloni, il vero totoministri (e non pilotato...)
Montecitorio accoglie i nuovi deputati dal 10 ottobre
Vincenti & Sconfitti: ecco chi sono
Archivi
Il "caso Meloni-Jebreal" e la stampa monnezza
I deputati M5S esclusi dalle elezioni verranno retribuiti come dirigenti (con i soldi pubblici)
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
L’Opinione del Direttore

Cerca nel sito