MENU
11 Agosto 2022 12:58
11 Agosto 2022 12:58

Ex deputato, avvocato e membro cda della Popolare di Bari offende il ministro Azzolina

Non contenta la Capano oltre ad attaccare l' Azzolina, ha offeso anche un altro ministro, Teresa Bellanova. Lasciateci fare alcune considerazioni: e questa sarebbe una "signora", un avvocato ? Ecco di chi si circonda Michele Emiliano ! Commenti ? Li lasciamo volentieri ai lettori, noi non ci occupiamo di miserie umane

di REDAZIONE POLITICA

E’ proprio vero: la classe non acquisisce sui banchi di scuola. L’avvocato barese Cinzia Capano ex parlamentare PD, ed ex assessore al Comune di Bari (giunta Emiliano) , nominata nel Cda della Popolare di Bari in quota della Regione Puglia, lo ha dimostrato con il suo odierno comportamento.

La Capano con evidente poco stile e sopratutto senza alcuna solidarietà femminile ha attaccato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina , per i suoi attacchi a Emiliano e Lopalco sulla chiusura delle scuole, offendendola anteponemndo ripetutamente la lettera “C” al suo cognome , chiamandola “Cazzolina“.

In casa M5S l’europarlamentare Mario Furore e il consigliere regionale Rosa Barone hanno criticato sui social il post pubblicato dalla Cinzia Capano. “Ricevo questo screenshot di tale Cinzia Capano. Pd. Ex parlamentare. Ex assessore al comune di Bari. Nominata nel Cda della Popolare di Bari. Quando il Pd grida alla volgarità altrui si guardi in casa propria. O prenda le distanze dalla signora (s) minuscola” scrive Furore che interviene anche sulla decisione di Emiliano di chiusura delle scuole in Puglia

“Oggi in Puglia si sta facendo apparire invece ingiustamente la scuola quale luogo di diffusione del virus mentre non si interviene responsabilmente sugli altri anelli debolissimi del sistema. C’è un assalto in corso e questo non può far altro che ledere il diritto all’istruzione. Chi come Lopalco chiude le scuole senza confronto , non riconosce che quest’estate la comunità scolastica era nei plessi col metro in mano a misurare, mettere la segnaletica per mantenere il distanziamento, creare orari scaglionati. E tutto questo ha funzionato, perché nelle scuole ci sono pochissimi focolai” scrive Furore su Facebook.

“I nostri dati sono validati dall’Istituito superiore di sanità – continua l’europarlamentare dem – secondo cui la scuola è un luogo sicuro. Se ci sono problemi fuori dalle aule, a pagarli non possono essere gli studenti. Quella della Regione Puglia e di Emiliano è una scorciatoia, è come mettere la polvere sotto il tappeto per nascondere inefficienze sul sistema sanitario regionale (verso l’implosione) e il sistema dei trasporti locale (già in tilt). Stiamo parlando inoltre di far esplodere un problema che già abbiamo tantissimo come la dispersione scolastica. In alcuni nostri territori le scuole non sono solo luogo di apprendimento, ma un posto dove si impara la legalità. Chiuderla significa prendere quei bambini e sottrarre loro un pezzo di futuro enorme. Non lasciargli una speranza ma lasciarli per strada” conclude Furore.

Analoga posizione quella del consigliere regionale del M5S Rosa Barone : “Ma è normale che un’ex parlamentare (Pd), in quota Regione nel cda di una banca, chiami un ministro Cazzolina? A parte l’eleganza, questa sconosciuta, un minimo di rispetto tra donne. Mi vergogno per lei”.

Commenti sicuramente più equilibrati e necessari a stigmatizzare gli eccessi verbali di esponenti del Pd nei confronti degli alleati di governo del M5S . Sui social sono arrivate numerose numerose critiche alla Capano da molti simpatizzanti, attivisti ed elettori del PD . Ecco di seguito i commenti più critici:

Non contenta la Capano oltre ad attaccare l’ Azzolina, ha offeso anche un altro ministro, Teresa Bellanova. Lasciateci fare alcune considerazioni: e questa sarebbe una “signora”, un avvocato ? Ecco di chi si circonda Michele Emiliano ! Commenti ? Li lasciamo volentieri ai lettori, noi non ci occupiamo di miserie umane

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Fratelli d’Italia e Crosetto ridicolizzano il TG1 e l' Usigrai sul Pnrr
Sondaggi elettorali: il centrodestra in netto vantaggio
La sede del quotidiano La Stampa imbrattata con scritte "no war" e "no vax"
M5S : "Dilemma su terzo mandato svela questione identitaria non banale"
Meloni, l'outsider in corsa per Palazzo Chigi
Caos procure: Palamara "ho dato mandato ai legali per querelare il Fatto Quotidiano per diffamazione"
Archivi
Trump si rifiuta di risponde alle domande sull'inchiesta a suo carico per frode fiscale
Le novità di WhatsApp: si possono cancellare i messaggi fino a due giorni dopo l'invio, uscita in incognito dai gruppi, status nascosto e blocco degli screenshot
"La Sirena delle Azzorre" in edicola il nuovo romanzo di Giovanni Valentini
Fratelli d’Italia e Crosetto ridicolizzano il TG1 e l' Usigrai sul Pnrr
Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari

Cerca nel sito