MENU
5 Febbraio 2023 01:44
5 Febbraio 2023 01:44

Tre deputati Pd aggrediti da manifestanti no-vax a Montecitorio

I deputati Salvatore Capone, Elisa Mariano, Ludovico Vico si sono rifugiati in auto che è stata presa a calci e pugni. Soccorsi dalla Digos. Insulti anche per Nello Formisano di Mdp. Renzi: "Follia pura". Per il M5s: "Azione non giustificabile"

ROMA – Attorno alle 12,30 di oggi tre deputati del Pd Salvatore Capone, Elisa Mariano e Ludovico Vico sono stati aggrediti e insultati da alcuni dei manifestanti no-vax che stazionano davanti a Montecitorio da stamani per protestare contro il decreto sui vaccini obbligatori. I parlamentari sono entrati in tempo dentro un van che è stata circondata e presa a calci e pugni, ed è riuscita ad allontanarsi grazie all’intervento degli agenti della Digos.

La  parlamentare Elisa Mariano, ha raccontato che usciti da Montecitorio  per raggiungere una vettura parcheggiata nello slargo antistante sono stati circondati: “Alcuni manifestanti hanno chiesto ai miei due colleghi se fossero deputati e come avessero votato sul decreto vaccini. Vico e Capone hanno capito che erano male intenzionati e non hanno risposto. A quel punto i manifestanti hanno cominciato ad insultare gridando ‘assassini’ e ci hanno aggredito. Noi ci siamo rifugiati nella macchina, che però è stata circondata e presa a calci e pugni. Questo è durato diversi lunghi minuti finché finalmente è intervenuta la Digos, con degli agenti in borghese“.

“Erano molti ed hanno circondato l’auto, l’hanno presa a pugni e calci – racconta l’ onorevole Salvatore CaponeEravamo spaventati, temevamo che potessero rompere i vetri. Anche perchè alcuni di loro erano davvero grossi, ma c’erano decine di persone, ripeto, di tutti i tipi. Davvero una brutta avventura“.

“Mi sono spaventato moltissimo – aggiunge Mariano – E’ una follia, si è fomentato un clima pessimo, non si può arrivare a certi livelli. E dire che i manifestanti avevano sulla maglietta la scritta ‘libertà di scelta, rispetto delle opinioni’. E’ stata una cosa bruttissima e poteva finire davvero male”. Anche Nello Formisano, deputato Mdp, ha condiviso con i colleghi Pd la brutta avventura. Il parlamentare è stato circondato dai manifestanti e solo grazie agli agenti è riuscito a raggiungere la macchina e lasciare la piazza.

A condannare l’episodio Matteo Renzi: “Tre deputati del Pd sono stati assaliti da manifestanti No-Vaccini. Follia pura. Un abbraccio a Elisa, Ludovico e Salvatore. Noi non ci fermiamo”, scrive l’ex premier su twitter. Il Movimento 5 stelle scrive in una nota: “L’aggressione nei confronti dei deputati del Pd fuori da Montecitorio non è giustificabile in alcun modo e a loro va la solidarietà di un movimento che si è sempre, convintamente, dichiarato non violento. La contrarietà a un provvedimento è un conto, la violenza un altro“.

“Inaccettabile aggressione a tre deputati davanti Montecitorio”, scrive la presidente della Camera Laura Boldrini su Twitter  “Le opinioni diverse non possono mai giustificare violenza“, aggiunge la presidente della Camera, aggiungendo l’hashtag #decretovaccini

Ai deputati Salvatore Capone, Elisa Mariano e Ludovico Vico  la piena solidarietà anche dalla direzione, redazione e collaboratori tutti del CORRIERE DEL GIORNO.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

La relazione riservata mandata a Nordio. Cospito: "La sinistra mi tratta come una macchietta"
M5S o il partito di Conte ? Buona la seconda. Addio Movimento ed addio multe sul cambio di casacca
Ecco chi è Alfredo Cospito(dagli attentati al 41 bis) difeso dal PD ed i suoi alleati
Il guardasigilli Nordio smentisce la sinistra: “Donzelli non ha svelato atti segreti o classificati”
Il Consiglio Nazionale Forense annulla la decisione della Commissione Elettorale dell' Ordine degli Avvocati di Taranto. I candidati ( 3 dei quali eletti) non andavano esclusi
Politiche industriali europee. Per il ministro Urso: “Italia in prima linea”
Archivi
La lettera del premier Meloni al Corriere della Sera sul caso Cospito
'Ndrangheta, struttura 'locale' a Roma: 67 verso il processo
Il Procuratore di Palermo: "Messina Denaro a tutto pensava tranne che a farsi catturare"
La relazione riservata mandata a Nordio. Cospito: "La sinistra mi tratta come una macchietta"
M5S o il partito di Conte ? Buona la seconda. Addio Movimento ed addio multe sul cambio di casacca

Cerca nel sito