MENU
1 Dicembre 2022 03:42
1 Dicembre 2022 03:42

Porto di Taranto

Imprese |
La delibera del Cipess dopo la formalizzazione della domanda di accesso al contratto di sviluppo nazionale da parte di Ferretti Tech, società interamente controllata da Ferretti spa, consente adesso possibile la realizzazione di un cantiere nautico di oltre 65.500 mq coperti su un’estensione totale dell’area di circa 220.000 mq
23 Dicembre 2021
Secondo le prime sommarie informazioni raccolte sembrerebbe che la gru stesse scaricando il coke con il tradizionale metodo a benna, metodo che è rigorosamente vietato dalle prescrizioni della revisione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale
6 Febbraio 2021
“Il report e gli approfondimenti saranno discussi nella prima seduta utile”, ha detto il presidente del Copasir, Raffaele Volpi, che ha ricordato le preoccupazioni per il settore delle telecomunicazioni. IlCopasir ha acquisito un documento di sintesi, da parte degli apparati dell’ intelligence italiana, sugli interessi espressi da compagnie cinesi verso l’area strategica di Taranto, ovvero gli impianti industriali dell’ex Ilva e l’affidamento della gestione del porto della città pugliese
23 Agosto 2020
Tutti ricordano le promesse fatte e non mantenute: come quelle del CIS; come tutta la vicenda ex Ilva; come le infrastrutture viarie, eterne incompiute. In questi giorni si parla ancora un volta della regionale 8, sempre presente nei proclami elettorali. Ricordiamoci del Patto della Puglia con un’ennesima penalizzazione per la provincia di Taranto; l’aeroporto di Taranto – Grottaglie su cui non si contano le volte in cui il governatore ha garantito il pieno utilizzo, voli di linea compresi; il porto, escluso dalla “Via della Seta” ma sempre aperto per lo sbarco di migranti.
25 Aprile 2020
Il presidente di Assoporti Daniele Rossi intervistato dal quotidiano IL TEMPO di Roma, commenta la situazione dell’Ilva di Taranto: “L’80% del traffico legato all’acciaieria”, dimenticando che il Porto di Taranto ha usufruito di oltre 400milioni di euro di finanziamenti pubblici, con il risultato di aver perso molto traffico merci e container (che sono finiti a Livorno) lasciando a casa disoccupati oltre 500 lavoratori che ora vivono da due anni sostenuti dai soldi pubblici
25 Novembre 2019
Ancora una volta a Taranto i soliti “noti” sono pronti a fare affari d’oro sulla pelle dei migranti, mentre la città affronta quotidianamente gravi problemi economici e di occupazione, che non interessano a nessuno dei politicanti locali, pensando solo alle loro clientele, “affarucci” sporchi e sprechi di denaro pubblico alle spalle della cittadinanza. I parlamentari pugliesi della Lega saranno al porto di Taranto, in occasione dello sbarco dei migranti “per contestare la politica di chi vuole i porti aperti e dire basta ad una immigrazione senza regole sulla pelle degli Italiani”
16 Ottobre 2019
Anche quest’anno nessun numero viene fornito in merito alla movimentazione commerciale dei container per il 2018 che rimane immobile come era stata nel 2016 e 2017, e nessuna spiegazione sulla riduzione in transito nel 2018 del comparto passeggeri, a fronte di una pressochè inesistente attività, dimenticando di spiegare i ritardi (quasi tre anni dei lavori di realizzazione del  Molo Passeggeri “Falanto Service Port Center” ) che doveva essere pronto e finito da ben due anni
25 Aprile 2019
A distanza di tre anni, l’ avv. Prete ed i soliti “politicanti” del Pd tarantino, continuano a vendere fumo negli occhi grazie anche ad una stampa locale incapace di esercitare il dovuto controllo giornalistico sulle opere pubbliche che non si concludono mai. Dopo tre anni, scrivono che fra qualche mese sarà pronta, dimenticando che doveva essere pronta entro 12 mesi, e quindi nel giugno 2017. E dopo due anni di ritardo, ancora oggi non c’è mai una data certa. In perfetto….”stile” della gestione portuale del presidente Prete.
5 Aprile 2019
Via libera alla concessione al gruppo turco: a loro la gestione per 49 anni del Molo Polisettoriale. La Yilport Holding AS, controllata al 100% dalla Yildirim Holding A.S. è uno dei gruppi industriali in più rapida crescita della Turchia, è proprietaria del 24% del capitale di CMA-CGM, con sede a Marsiglia e terza più grande compagnia di navigazione mercantile al mondo
21 Novembre 2018
Stranamente nessuno parla più dei progetti di rendere il porto di Taranto anche uno scalo turistico e non solo più industriale, considerato anche gli investimenti effettuati per realizzare il terminal passeggeri, che doveva essere pronto per il giugno 2017, ma anche quest’anno non è ancora finito ed operativo.
8 Luglio 2018
Emiliano continua a  fare il “duro” spiegando che “non c’è nessun passo indietro”, aggiungendo che “fino alla stipula di questa intesa il ricorso al Tar non verrà ritirato”, aggiungendo anche che la richiesta di sospensiva del decreto ritirata da Regione e Comune “potrà essere reiterata in qualunque momento, se si blocca la trattativa”. A noi, lo ribadiamo, in realtà  ci sembra letteralmente un vero e proprio ricatto !  E non solo politico…
31 Dicembre 2017
Gli agenti della Polizia di Stato sono riusciti ad individuare ed a sottoporre a fermo di polizia giudiziaria un giovane libico di 17 anni considerato uno degli scafisti , grazie anche alle testimonianze di alcuni migranti  . Il giovane fermato si ritiene di essere in rapporto con gli altri organizzatori e che già in precedenti occasioni si era messo alla guida di imbarcazioni utilizzate per trasportare migranti.
21 Ottobre 2017
La replica al ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda che ieri aveva aggiornato il tavolo a data da destinarsi giudicando ‘irricevibile’ la proposta di ArcelorMittalper l’ ILVA
10 Ottobre 2017
Con questa nomina si conclude l’ operazione strategica dell’ accoppiata Emiliano-De caro di indebolire lo svuotato Porto di Taranto, grazie alla manifesta incapacità gestionale del riconfermato presidente dell’ Autorità portuale di Taranto avv. Sergio Prete.
11 Aprile 2017
Il percorso di vendita del gruppo siderurgico ILVA “si appresta a essere definito e viaggia con regolarità ” dice Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
21 Novembre 2016
Resta da capire e sarebbe interessante approfondire le ragioni della nomina-riconferma di Sergio Prete e chi sia stato il responsabile degli sprechi di denaro pubblico accertati dalla Corte dei Conti Europea…. oltre a verificare la corrispondenza alla realtà del curriculum del presidente dell’ Autorità Portuale di Taranto
10 Novembre 2016
Uno degli aspetti fondamentali nei quali si identifica l’operato di Ionian Shipping Consortium è quello culturale, inteso come generale impegno per una elevazione complessiva della “cultura marittima” della città di Taranto.
13 Settembre 2016
Gli operatori locali con delle importanti partnership, possono far tornare sulle mappe internazionali il porto di Taranto e chiudere finalmente una lunga pagina di crisi,
3 Agosto 2016
Un’ occasione utile per lo Ionian Shipping Consortium, per illustrare le numerose specializzazioni presenti nel porto di Taranto.
26 Maggio 2016
ISC raggruppa undici società di capitali che impiegano regolarmente circa sessanta professionisti dei rami marittimo, doganale e peritale, rappresentando dunque non solo il più grande contenitore imprenditoriale nei servizi del porto di Taranto
22 Maggio 2016

Cerca nel sito