MENU
5 Febbraio 2023 03:21
5 Febbraio 2023 03:21

ILVA. Il sottosegretario De Vincenti: “I piani ambientali saranno decisivi. La cessione entro fine anno”

Il percorso di vendita del gruppo siderurgico ILVA "si appresta a essere definito e viaggia con regolarità " dice Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio

CdG Claudio de VincentiPartecipando ad un incontro organizzato dal Pd a Massafra (TA) per spiegare e sostenere la validità e l’importanza delle ragioni del “Si“al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre il sottosegretario  Claudio De Vincenti, ha parlato anche del progetto di cessione dell’ ILVA di Taranto, dicendo  “il processo di cessione procede con regolarità e che si appresta ad essere definito”. dichiarando che “la scelta dell’impresa che rileverà l’ILVA sarà effettuata entro la fine di quest’anno“.

Bisognerà preliminarmente verificare qual è l’orientamento delle due cordate in gara in termini di ambientalizzazione dello stabilimento, in quanto De Vincenti ha detto che  “il Governo,  darà importanza e priorità alla difesa dell’ambiente e sopratutto alla salvaguardia della salute dei cittadini ” aggiungendo che  “è in corso  in questi giorni   la valutazione dei piani ambientali contenuti nelle offerte per l’acquisizione dell’ ILVA presentati dalle imprese partecipanti.” De Vincenti  ha spiegato che “questo è un passaggio chiave. Serve un piano ambientale forte che offra adeguate garanzie  e tutela della salute e dell’ambiente ai cittadini di Taranto”  aggiungendo che “sulla base di tali valutazioni, successivamente si passerà ad analizzare i vari piani industriali e quindi decidere quale sarà  l’impresa che rileverà l’ILVA per realizzare quel piano di risanamento ambientale su cui si è impegnato“.

De Vincenti ha illustrato altre indicazioni ed impegni del Governo in un momento delicato per l’economia per la città e provincia di Taranto. “Il CIS cioè il contratto istituzionale di sviluppo di Taranto ha definito gli interventi da fare: alcuni sono già stati avviati, altri stanno per esserlo . I cittadini dell’area di Taranto  vedranno presto risultati importanti. Alcuni di questi in termini di bonifiche e risanamento ambientale sono già evidenti, cosi come  lo sono stati gli investimenti sul Porto di Taranto e sulla ristrutturazione delle scuole. Sono previsti interventi importanti come l’ospedale che sono in procinto di partire” concludendo  “Ritengo che il lavoro fin qui svolto sia molto positivo. Di lavoro da fare ce n’è ancora tanto, e quindi ora non bisogna abbassare la guardia,  e noi continueremo a farlo”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

La relazione riservata mandata a Nordio. Cospito: "La sinistra mi tratta come una macchietta"
M5S o il partito di Conte ? Buona la seconda. Addio Movimento ed addio multe sul cambio di casacca
Ecco chi è Alfredo Cospito(dagli attentati al 41 bis) difeso dal PD ed i suoi alleati
Il guardasigilli Nordio smentisce la sinistra: “Donzelli non ha svelato atti segreti o classificati”
Il Consiglio Nazionale Forense annulla la decisione della Commissione Elettorale dell' Ordine degli Avvocati di Taranto. I candidati ( 3 dei quali eletti) non andavano esclusi
Politiche industriali europee. Per il ministro Urso: “Italia in prima linea”
Archivi
La lettera del premier Meloni al Corriere della Sera sul caso Cospito
'Ndrangheta, struttura 'locale' a Roma: 67 verso il processo
Il Procuratore di Palermo: "Messina Denaro a tutto pensava tranne che a farsi catturare"
La relazione riservata mandata a Nordio. Cospito: "La sinistra mi tratta come una macchietta"
M5S o il partito di Conte ? Buona la seconda. Addio Movimento ed addio multe sul cambio di casacca

Cerca nel sito