Porto di Taranto. Per il Consorzio Ulisse può dimenticare una lunga pagina di crisi

Porto di Taranto. Per il Consorzio Ulisse può dimenticare una lunga pagina di crisi

Gli operatori locali con delle importanti partnership, possono far tornare sulle mappe internazionali il porto di Taranto e chiudere finalmente una lunga pagina di crisi,

Il Consorzio Ulisse, con sede in Taranto, con un comunica stampa a firma del dr. Alessandro Oriolo presidente del consorzio ha reso noto di “essersi regolarmente costituito con tutti i requisiti richiesti, di aver approntato la prevista dotazione finanziaria, di aver presentato la propria formale offerta tecnico-economica ed occupazionale in data odierna, entro l’orario di scadenza previsto dalla gara pubblica per l’assentimento in concessione di parte del molo polisettoriale di Taranto“.

Schermata 2016-08-03 alle 21.21.09

Ora – continua la nota del Consorzio Ulisse le commissioni preposte si pronunceranno sul valore del progetto, secondo il possibile terminalista del tutto concreto e di rapida definizione, per una vera ripartenza dell’economia portuale ionica e del suo indotto. Il porto di Taranto può tornare sulle mappe internazionali e voltare finalmente una lunga pagina di crisi, gli operatori locali e le importanti partnership realizzate si sono assunti con entusiasmo e serietà questa responsabilità e restano a disposizione delle parti sociali e delle istituzioni per gli approfondimenti del caso”

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?