MENU
8 Febbraio 2023 10:57
8 Febbraio 2023 10:57

Procura di Roma

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Lazio | Italia |
Perquisito dai carabinieri il suo appartamento. L’esponente grillino secondo le accuse  dei pm Barbara Zuin e Luigia Spinelli  della Procura di Roma avrebbero incassato direttamente o indirettamente delle elargizioni, dal costruttore romano Luca Parnasi. ALL’INTERNO AGGIORNAMENTO
20 Marzo 2019
In assenza della costituzione di parte civile dell’organizzazione sindacale , dopo due anni si ferma il dibattimento per appropriazione indebita. Era necessario quindi  che la UIL presentasse una querela da parte dei suoi vertici per non far estinguere il processo sui soldi del sindacato spesi allegramente in crociere, Ed i dirigenti sindacali “allegri” la fanno franca !
3 Febbraio 2019
La Procura della repubblica di Roma ha chiesto 7 rinvii a giudizio fra i quali compare anche il generale Tullio Del Sette ex comandante generale dei Carabinieri , accusati di aver avuto un ruolo nell’informare gli indagati dell’esistenza di un’inchiesta su di loro
14 Dicembre 2018
UN’ ESCLUSIVA DEL CORRIERE DEL GIORNO La seconda condanna in un mese nei confronti del direttore del Fatto Quotidiano. Sarcastico il commento di Matteo Renzi: “Voglio vedere come i tg daranno la notizia”. ALL’INTERNO LA SENTENZA INTEGRALE.
16 Novembre 2018
La Procura di Roma dopo due anni di indagini ha chiuso la maxi  indagine sul caso Consip,per la quale ha seguito tre filoni d’inchiesta. In sette rischiano di finire a processo .
29 Ottobre 2018
Tra gli arrestati anche Simona Amadio, candidata alle comunali del 2016 con la lista «Noi con Salvini», una dipendente del Tribunale e un noto pregiudicato. Tutti i nomi degli arrestati
27 Giugno 2018
L’accusa nell’ambito del processo “Accenture” vede sotto processo anche altre sette persone a causa di  un presunto finanziamento illecito di 30 mila euro ricevuto dall’ex-sindaco della Capiutale, in occasione delle elezioni regionali del 2010 a favore del listino dell’ex presidente della Regione Lazio, Renata Polverini,mascherato da un falso sondaggio
28 Aprile 2018
Blitz della Polizia di Stato tra Roma e Latina. Le indagini partite dai tabulati del cellulare dell’attentatore di Berlino poi ucciso a Sesto San Giovanni. Nel mirino stranieri residenti a Napoli e nel Casertano.
29 Marzo 2018
L’obiettivo dell’inchiesta è stabilire se siano stati acquisiti in modo illecito dati sensibili da società che gravitavano intorno al colosso web, come nel caso di Cambridge Analytica.
27 Marzo 2018
La vicenda su cui indaga la procura di Roma riguarda un accordo volto ad aggiustare una sentenza. L ’analisi dei documenti sequestrati all’epoca dal procuratore aggiunto Giuseppe Cascini ha permesso di accertare, quanto è stato condiviso dal gip nella misura cautelare, in cui scrive che il magistrato Nicola Russo era legato agli indagati Ricucci e Lo Conte 
1 Marzo 2018
Archiviata la querela nei confronti del nostro giornale presentata dall’ex-capo della Digos di Taranto. Per i giudici il giudizio e l’articolo scritto sul poliziotto Annichiarico è stato “sin troppo benevolo”
22 Febbraio 2018
Nei confronti del maggiore Scafarto, già indagato per falso e rivelazione del segreto d’ufficio, è scattata anche l’ipotesi di depistaggio. Stessa ipotesi accusatorio per il colonnello Sessa, già iscritto per depistaggio per “false dichiarazioni” ai magistrati romani  durante un precedente interrogatorio in merito all’inchiesta asu Consip.
13 Dicembre 2017
Operazione congiunta dalle Polizie di 15 Paesi che hanno sgominato il ramo italiano dell’organizzazione, responsabile dell’infezione di milioni di dispositivi. Gli hackers si inserivano nei pc ed all’insaputa dei proprietari li usavano per compiere reati informatici in rete
8 Dicembre 2017
Ancora una volta il Movimento Cinque Stelle mente sapendo di mentire. Il candidato premier del M5s non solo sapeva perfettamente della querela ricevuta, ma non ha rinunciato all’immunità parlamentare. Querelato dai giornalisti inclusi nella «lista di proscrizione» dei Cinque Stelle, il parlamentare grillino è stato salvato dall’articolo 68 della Costituzione. A cui in passato aveva dichiarato di voler rinunciare
7 Dicembre 2017
Il ricorso si base sulla sentenza del 2015 dei giudici della sesta sezione penale della Suprema Corte, secondo i quali “la forza intimidatrice” di un’associazione di tipo mafioso non deve essere esclusivamente fondata sulla “violenza” ma anche sulla “contiguità politica ed elettorale” che trova la sua peculiarità nel “metodo corruttivo”» .
2 Dicembre 2017
Il segreto della Capitale, per dirlo con parole del procuratore della Repubblica di Roma Giuseppe Pignatone, è la “complessità”, anche “criminale”, resa più caratteristica dalla presenza di un ampio “Mondo di Mezzo”, in cui è facile reclutare prestanome, ma è ancora più frequente imbattersi in veri e propri network criminali, altamente professionali
25 Novembre 2017
Tulliani era in aeroporto a Dubai per accompagnare la sua compagna che rientrava in Italia quando ha notato qualcuno che lo pedinava, e pensando che fossero giornalisti si è recato al posto di polizia, dove nel raccogliere la sua denuncia, hanno visto il mandato cattura internazionale e lo hanno quindi tratto in arresto. 
4 Novembre 2017
Interrotta un’attività usuraia di seconda generazione con profitti da capogiro. Nel corso dell’operazione, è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti di due terreni edificabili siti a Roma e a Paliano (FR), del valore complessivo di circa 7 milioni di euro, appartenuti alla vittima ed ora intestati all’usuraio e al suo complice
10 Ottobre 2017
Renzi: “Lo scandalo Consip è nato per colpire me e credo che colpirà chi ha falsificato le prove per colpire il presidente del Consiglio. C’è un giudice a Roma e ci fidiamo del giudice. Piena e totale fiducia nel lavoro della procura e di quel giudice”
16 Settembre 2017
Auto lanciata a a 120 km sulla folla nella città dalla capitale della Catalogna Cambrils, a 120 chilometri a sud di Barcellona. 7 feriti. Uccisi 5 terroristi che volevano replicare l’attentato di Barcellona, investendo pedoni a tutta velocità a bordo di un’Audi A3 e poi farsi esplodere. Per l’attentato a Barcellona, tre feriti e due morti sono italiani.
18 Agosto 2017

Cerca nel sito