MENU
2 Febbraio 2023 03:04
2 Febbraio 2023 03:04

Tre ergastoli al clan Spada di Ostia. Per la Corte d’Assise è un’associazione mafiosa

Carcere a vita per Carmine, Ottavio e Roberto Spada, che era già già stato condannato per l'aggressione con una testata al giornalista Daniele Piervincenzi. Oltre nove ore di camera di consiglio peer confermare, la richiesta della Procura di Roma, di riconoscere l'associazione a delinquere di stampo mafioso per la potente famiglia "sinti" del litorale romano.

ROMA – Sono state necessarie oltre nove ore di Camera di consiglio ai giudici della Corte d’Assise di Roma per condividere e confermare i capi d’accusa, e quindi applicare il  416bis agli oltre 20 imputati a processo per associazione a delinquere di stampo mafioso e videocollegati dalle rispettive carceri. L’inchiesta era partita dopo gli oltre 30 arresti del 25 gennaio 2018 con cui le forze dell’ordine hanno eseguito l’ordinanza per gli omicidi del 2011 di Giovanni Galleoni e Francesco Antonini, a seguito dei quali è partita l’ascesa degli Spada sul litorale di Ostia alle porte della Capitale. La sentenza di primo grado riconosce che il “clan Spada“, la potente famiglia sinti del litorale romano, è un'”associazione mafiosa“.

Carmine Spada

Ilaria Calò e Mario Palazzi i due pm della Procura di Roma che hanno istruito il processo , avevano chiesto nel corso della requisitoria  condanne per 208anni più tre ergastoli per associazione a delinquere di stampo mafioso nei confronti degli imputati che avevano scelto il rito ordinario nel maxi processo del clan. Sono state accolte le pene più alte, e cioè l’ergastolo,  erano state richieste nei confronti del “boss” Carmine Spada, detto Romoletto, il fratello Roberto Spada, che era già stato condannato a sei anni per la testata che nel novembre del 2018  sferrata al giornalista Daniele Piervincenzi a cui fratturò  il setto nasale  , ed il nipote Ottavio Spada, detto Marco .

I 24 imputati a processo rispondevano delle accuse a vario titolo di reati come l’associazione di stampo mafioso, l’omicidio, l’estorsione, l’usura,  oltre ad altri crimini contro la persona,  la detenzione e porto di armi e di esplosivi, incendio e danneggiamento aggravati, al traffico di stupefacenti, l’attribuzione fittizia di beni e l’acquisizione, in modo diretto e indiretto, della gestione e il controllo di attività economiche, e appalti legati a stabilimenti balneari, sale giochi e negozi. 17 degli imputati sono stati condannati mentre  sono stati assolti con formula piena Armando Spada, Enrico Spada, Roberto Spada detto “Zibba”, Francesco De Silvio, Samy Serour, Stefano De Dominicis e Roberto Sassi.

Oltre ai tre Spadi condannati all’ergastolo, è stato condannato a 16 anni di reclusione Ottavio Spada, detto “Maciste“, a 9 anni Nando De Silvio, detto “Focanera” e a 10 anni il cubano Ruben Alvez del Puerto, anche lui coinvolto nell’aggressione al giornalista Piervincenzi che lavorava al programma “Nemo” di RAIDUE.  “Sono indignato, è una follia vera”, è stato il commento a caldo dell’avvocato Mario Girardi, difensore di Carmine Spada, che ha aggiunto: “Questa decisione è una vergogna, non condivisibile in alcun suo aspetto“.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Al via il processo allo scrittore Roberto Saviano, accusato di diffamazione contro Matteo Salvini
Indagata l' escort scrittrice Blueangy per aver messo in rete il video di una notte di sesso con una donna-cliente
A processo l'ex presidente della Provincia e sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti e altri otto imputati
Venti di burrasca legale e giudiziaria su alcuni consiglieri dell' Ordine Avvocati di Taranto
Berlusconi dovrà risarcire con 50 mila euro il pm Robledo per averlo diffamato durante il processo Mills. Respinto il ricorso in Cassazione
Beppe Grillo condannato per diffamazione su un ex parlamentare pugliese del Pd
Archivi
L’Opinione del Direttore
Al via il processo allo scrittore Roberto Saviano, accusato di diffamazione contro Matteo Salvini
L'ex magistrato Nardi ed i suoi presunti complici a processo dinnanzi al Tribunale di Potenza
Indagata l' escort scrittrice Blueangy per aver messo in rete il video di una notte di sesso con una donna-cliente
Polizia di Stato e Eni rinnovano l’accordo sulla prevenzione e il contrasto dei crimini informatici

Cerca nel sito