Nasce un nuovo quotidiano a Bari: “L’Edicola del Sud” edito dalla Ledi società’ del Gruppo Ladisa

Nasce un nuovo quotidiano a Bari: “L’Edicola del Sud” edito dalla Ledi società’ del Gruppo Ladisa

Dopo aver augurato ogni bene e successo ai colleghi del nuovo quotidiano pugliese L’ Edicola del Sud , non ci resta che aspettare il ritorno in edicola de La Gazzetta del Mezzogiorno. Saranno solo e soltanto i lettori di Puglia e Basilicata a decidere ogni giorno se comprare e leggere questi due quotidiani, o preferire loro magari il Nuovo Quotidiano di Puglia (Gruppo Caltagirone Editore) che da qualche mese esce anche a Bari, o il Quotidiano del Sud diretto da Roberto Napolitano che esce anche in Basilicata, o affidarsi alle cronache baresi dei quotidiani nazionali La Repubblica e del Corriere della Sera.

di ANTONELLO de GENNARO

E’ in edicola da oggi in tutta la Puglia e la Basilicata un nuovo quotidiano, L’ Edicola del Sud e questo non può che riempirci di gioia. Quando prende luce una nuova iniziativa editoriale-giornalistica come quella intrapresa dalla Ledi di Bari (società del Gruppo Ladisa)che aveva precedentemente gestito ed editato in affitto la Gazzetta del Mezzogiorno negli ultimi sei mesi di attività ( giornale che dal 1 agosto è scomparso dalle edicole) noi giornalisti dobbiamo essere tutti felici. Una iniziativa quella del Gruppo Ladisa che amplia il pluralismo dell’informazione ed aumenta la legittima e corretta concorrenza, assumendo oltre 40 colleghi giornalisti, circostanze per le quali non si può che essere contenti in un periodo in cui aumentano di giorno in giorno i licenziamenti e prepensionamenti in tutta Italia.

Un parto travagliato a causa di una vergognosa guerra intrapresa dai curatori fallimentari della EDISUD spa, la società editrice della Gazzetta del Mezzogiorno, fallita con un buco di oltre 40 milioni di euro, i quali avvalendosi di uno studio legale milanese (a Bari non esistevano avvocati ?) hanno presentato un’istanza al Tribunale di Bari per inibire il precedente nome del nuovo giornale che inizialmente era destinato chiamarsi La Nuova Gazzetta di Puglia e Basilicata.

Piccolo particolare da non dimenticare che due dei quattro curatori , e cioè l’ avv. Michele Castellano ed il commercialista Gabriele Zito hanno incarichi professionali per il Gruppo CISA spa di Massafra , cioè quella società che la Procura di Bari e la Guardia di Finanza hanno accertato aver finanziato con con quattro assegni circolari per un milione di euro (tratti dal proprio conto corrente), senza alcun titolo e quindi illegittimamente, che hanno consentito il versamento complessivo di due milioni di euro effettuato dalla società ECOLOGICA spa per regolarizzare l’ aggiudicata la futura gestione della Gazzetta del Mezzogiorno. Un ‘operazione sulla quale è in corso un’indagine della Procura di Bari affidata alla Guardia di Finanza. Non a caso è stato proprio il Procuratore capo di Bari Roberto Rossi a depositare presso il tribunale Fallimentare in occasione dell’udienza di convalida, la relazione preliminare delle Fiamme Gialle.

Altro particolare che sa di incredibile, l’operato discutibile del Giudice Dr. Michele De Palma, che ha inibito l’uso del marchio La Nuova Gazzetta di Puglia e Basilicata (pur essendo regolarmente registrato senza alcuna opposizione). Una decisione imbarazzante considerato che il giudice è l’ex-marito (con cui ha dei figli) di Barbara Barattolo, cognata ai nostri giorni di Aurelia Miccolis, dirigente del gruppo di famiglia che controlla la società ECOLOGICA spa nuovo editore della Gazzetta del Mezzogiorno . Forse una astensione di questo giudice per incompatibilità ambientale sarebbe stata più corretta ed apprezzata ed avrebbe evitato alcune voci imbarazzanti che circolano nell’avvocatura ed imprenditoria barese.

Quello che stride incredibilmente è il silenzio assordante dell’ Ordine dei Giornalisti di Puglia e dell’ Assostampa di Puglia che ben si sono guardati dal dare il benvenuto a questa nuova iniziativa editoriale del Gruppo Ladisa. Nulla di nuovo per chi scrive che ben conosce la mancanza di etica e deontologia circolante in buona parte del giornalismo barese, sopratutto all’interno de La Gazzetta del Mezzogiorno e del sindacato dei giornalisti pugliesi.

Adesso, dopo aver augurato ogni bene e successo ai colleghi del nuovo quotidiano pugliese L’ Edicola del Sud , non ci resta che aspettare il ritorno il edicola de La Gazzetta del Mezzogiorno. Saranno solo e soltanto i lettori di Puglia e Basilicata a decidere ogni giorno se comprare e leggere questi due quotidiani, o preferire loro magari il Nuovo Quotidiano di Puglia (Gruppo Caltagirone Editore) che da qualche mese esce anche a Bari, o il Quotidiano del Sud diretto da Roberto Napolitano che esce anche in Basilicata, o affidarsi alle cronache baresi dei quotidiani nazionali La Repubblica e del Corriere della Sera.

A Bari i vari giornali e giornalisti dovranno fare i “conti” anche con il CORRIERE DEL GIORNO che ha già dato dimostrazione di ampio spazio di manovra e totale libertà politica, oltre che di un giornalismo “diverso” da quello pugliese e che darà ogni giorno filo da torcere ai colleghi baresi sempre nel rispetto della massima correttezza e lealtà. Il nostro unico editore sono i lettori e lavoriamo senza padroni e senza padrini. Se vi sembra poco…

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?
La nostra mail è: ilcorrieredelgiorno@gmail.com