Bari. Sequestrato un impero di 120 milioni di euro ad un pregiudicato

Bari. Sequestrato un impero di 120 milioni di euro ad un pregiudicato

Operazione dei Carabinieri sui beni di un uomo di 59 anni di Corato, con precedenti per associazione per delinquere, furto, ricettazione, falso ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria. Sequestrati b&b, ville e imprese. Vendeva auto rubate e prestava denaro a tassi usurai protestati e falliti

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno messo i sigilli e sequestrato ai sensi della normativa antimafia è stata emessa dal Tribunale di Trani su proposta della Procura, un vero e proprio impero del valore di 120 milioni di euro, costruito ed  alimentato sul malaffare.  C’era anche la gestione di un lussuoso b&b tra le rendite di Savino Tondo, 59 anni di Corato (BA) , pregiudicato per associazione per delinquere, furto, ricettazione, falso, esercizio abusivo dell’attività finanziaria, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza.

Schermata 2016-05-30 alle 09.57.06

Secondo quanto appurato dagli investigatori dell’ Arma dei Carabinieri , il Tondo metteva in vendita auto rubate e prestava soldi a protestati e falliti. Sequestrati 198 appartamenti (107 dei quali in via di definitiva costruzione), 5 ville, 31 locali commerciali, due capannoni industriali, 124 box auto, 8 società operanti tra il settore dell’edilizia, e quello del commercio di autovetture, 50 autoveicoli e 38 conti correnti bancari.

Schermata 2016-05-30 alle 09.58.07

I beni oggetto del sequestro effettuato si trovano tra Bari e la sua area metropolitana, a Ferrara e nei territori di Barletta  e Trani.

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?