Elezioni regionali in Puglia. Sondaggio Pd nazionale: Emiliano vince contro tutti

Elezioni regionali in Puglia. Sondaggio Pd nazionale: Emiliano vince contro tutti

Il consenso verso il partito Democratico non si è arrestato all’indomani delle ultime elezioni. Infatti alla Regione Puglia dopo gli ultimi dieci anni di governo, il centrosinistra potrebbe aggiudicarsi anche le prossime elezioni regionali nel caso in cui l’ex-sindaco di Bari Michele Emiliano fosse il candidato della coalizione . A rivelarlo è la società di sondaggi Swg in uno sondaggio commissionato dal Partito Democratico nazionale ed effettuato il 6 e il 7 agosto scorso . Dall’analisi dei sondaggi e numeri emerge che l’ex sindaco di Bari di fatto nelle elezioni della  prossima primavera quando dopo dieci anni si dovrà scegliere il successore di Nichi Vendola. Infatti, Emiliano potrebbe sbaragliare l’intera concorrenza sia interna (Sel il partito di Vendola che candida il Sen. Dario Stefano), sin dalle primarie programmate per il prossimo 30 novembre, ma anche il centrodestra e ciliegina sulla torta anche il Movimento 5 Stelle .


Lo studio della Swg è campionato su mille interviste,  effettuate metà telefonicamente e metà online attraverso un campione scelto in maniera omogenea per età, zona, livello scolare e partito votato alle ultime elezioni. Il sondaggio è diviso in tre passaggi: il primo riguarda le primarie del centrosinistra, dove Michele Emiliano sulla base dei numeri analizzati dalla Swg sarebbe il vincitore senza problemi contro gli attuali “rivali”, e cioè Guglielmo Minervini assessore regionale del Partito Democratico  e il senatore di Sel Dario Stefano. Il secondo invece è riferito alle primarie del centrodestra,  sia con l’eventuale presenza di Raffaele Fitto, che senza di lui.

REGIONI: FITTO, RIPROGRAMMARE UTILIZZO FONDI FASNel primo caso l’attuale europarlamentare salentino di Forza Italia annullerebbe con estrema facilità la concorrenza nella coalizione di centrodestra sia di Francesco Schittulli attuale presidente uscente della Provincia di Bari , sia del sindaco di Lecce, Paolo Perrone, che dell’ex europarlamentare Sergio Silvestris. In assenza di una candidatura di Fitto, il ruolo di leader spetterebbe a Schittulli il quale ha un consenso molto più ampio rispetto ai suoi avversari interni. Infine interessante è il terzo pasaggio del sondaggio, cioè quello che riguarda le elezioni regionali della  prossima primavera. Secondo la Swg  Michele Emiliano stravincerebbe contro tutti i possibili candidati, anche contro Fitto. Il candidato di Sel, Dario Stefano perderebbe contro Fitto ma vincerebbe contro Schittulli, mentre l’assessore regionale Minervini invece risulta perdente in ogni  caso.

Un sondaggio questo che analizzando ogni possibile variante,  per forza di cose rafforza la posizione di Michele Emiliano soprattutto nelle valutazioni dell’intera segreteria nazionale del Pd e di Matteo Renzi,  non completamente convinti sinora dalla scelta dell’ex sindaco di Bari di candidarsi come Governatore. Non a caso è stato proprio il responsabile enti locali della segreteria nazionale del Partito Democratico,  Stefano Bonaccini,  a commissionare alla Swg un sondaggio nelle elezioni dove si andrà a votare e prima tra tutte la Puglia dove la partita delle primarie risulta allo stato attuale essere particolarmente “calda” sopratutto per gli equilibri nazionali. Nessuno poteva immaginarsi un risultato del genere ed a questo punto sarà molto difficile  se non altamente improbabile che la segreteria nazionale del Partito guidato da Renzi, scenda in campo in occasione delle prossime primarie in Puglia. Ed a Bari sono già arrivate garanzie che saranno “spettatori” della partita. Augurandosi che vinca il migliore, che al momento per i sondaggi risulta essere proprio Michele Emiliano che peraltro sta acquisendo molti consensi ed alleanze anche all’interno di Sel. Compreso il sindaco di Taranto Ippazio Stefano sempre più distante dagli uomini di Vendola.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !