Di tutto di più …

Di tutto di più …

Il peggio dell’informazione dai media, social network e televisione

La nuova invettiva del Cav. Silvio Berlusconi contro i cittadini che votano 5Stelle e non lui 

Italiani, siete tutti fuori di testa. Come si fa a ragionare così? Svegliatevi, siete una vergogna!” (fonte: Stasera Italia, Rete 4)

Momenti di imbarazzo e nervosismo a Di Martedì, su La7, quando l’esponente 5 Stelle  Alessandro Di Battista si lamenta della mancanza di calore da parte del pubblico…

Ma oggi non applaudite nessuno? Eh? Si può? Lo potete fare un applauso? Eh? Grazie! Stasera non v’hanno dato (fa il gesto dell’applauso, ndr)... non v’hanno dato… io non lo so”

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini interroga i propri follower, su Twitter

Stasera sto leggero: pizza salame piccante e cipolle!! Voi non esagerate, mi raccomando”…”Pranzetto leggero a La Maddalena: gnocchetti sardi con funghi, zafferano, salsiccia, aggiungo pecorino! Mi volete bene anche se ingrasso??”

Fulvio Collovati ex campione del mondo di calcio nel 1982 ed opinionista sportivo a Quelli che il calcio, su Rai 2

Quando sento una donna parlare di tattica mi si rivolta lo stomaco. Se tu parli della partita, di come è andata e cose così, bene. Ma non puoi parlare di tattica perché la donna non capisce come un uomo, non c’è niente da fare

Il senatore Pd Matteo Renzi apre il suo nuovo libro con una citazione di Michael Jordan, il più forte giocatore della storia Nba

Nella mia vita ho sbagliato più di 9mila tiri, ho perso quasi 300 partite, 26 volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l’ho sbagliato. Ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto

Enrico Letta ex premier del Pd sul titolo del secondo volume scritto da Renzi, “Un’altra strada” 

Il vero titolo del libro di Renzi? #Nonhoimparato ….ops! #sischerza(fonte: Twitter)

Il direttore di Libero  Vittorio Feltri sbrocca a La Zanzara, su Radio 24

Ho lavorato da stamattina alle dieci fino alle venti, dov’è il problema? Non sarò libero di andare a mangiarmi un boccone e bere un po’ di champagne? Alla faccia di Parenzo. Ma che te frega, Parenzo, perché voi ebrei non bevete lo champagne? Bevetelo ‘sto champagne, così sareste un po’ più allegri e non mi rompereste i coglioni con la Shoah. E Madonna, sono decenni che rompono i coglioni con la Shoah, ma basta. Per l’amor di Dio. Non se ne può più!

Dopo essersi autopromosso “Presidente della Repubblica”, davanti al Parlamento europeo il premier  Giuseppe Conte incappa nello stesso svarione compiuto durante il discorso d’insediamento al Senato

… società off-shore dislocate in PARADISI ARTIFICIALI” (fiscali, ndr)

Durante un durissimo intervento all’Europarlamento,  Guy Verhofstadt il leader dei liberali dell’Alde si rivolge così al premier italiano Giuseppe Conte

Per quanto tempo ancora sarà il burattino mosso da Di Maio e Salvini?

Sanremo 2019, Virginia Raffaele accusata di satanismo. L’esorcista: ‘Ha invocato Satana’. Ed il ministro dell’Interno  Matteo Salvini rilancia su Facebook

Capisco e condivido le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto. Non bisogna sottovalutare il problema delle sette sataniche e serve affidarsi agli esperti che ci aiutano a combatterlo. È un fenomeno preoccupante, molto più vicino e più frequente di quanto si pensi

In uno sketch di Sanremo, fingendosi un grammofono rotto,  Virginia Raffaele ha pronunciato per 5 volte il termine “Satana”. Dopo le accuse dell’esorcista Buonaiuto e di una fetta importante della politica italiana, ecco la difesa affidata al Fatto Quotidiano

Pronto, Virginia Raffaele? “Sì, un attimo soltanto ché c’ho una vergine sul fuoco e non vorrei si scuocesse. Da piccola riuscivo pure a girare i piedi all’incontrario. Tant’è che ho ancora le rotule allentate”

Le grandi proposte della Lega. Il partito guidato da Matteo Salvini vuole che “in radio una canzone su tre sia italiana”. 

Spiega il leghista Alessandro Morelli, dopo aver presentato una proposta di legge “per obbligare le radio in Italia a dedicare “almeno un terzo della loro programmazione giornaliera alla produzione musicale italiana”: “La vittoria di Mahmood a Sanremo dimostra che grandi lobby e interessi politici hanno la meglio rispetto alla musica. Io preferisco aiutare gli artisti e i produttori del nostro paese…” ( fonte: Il Post )

Christophe Chalençon, uno degli esponenti di punta del movimento francese dei Gilet Gialli – recentemente incontrato da una delegazione 5 Stelle capitanata da Di Maio e Di Battista – a margine di un’intervista trasmessa da Piazzapulita (La7)

Io so che rischio molto. Posso prendermi una pallottola in testa in qualsiasi momento. Ma me ne fotto. Andrò in fondo a quello in cui credo. Perché se mi ficcano una pallottola nella testa il popolo… Macron finirebbe sotto la ghigliottina. Oggi siamo arrivati a un tale livello di scontro che se mi colpiscono cade anche Macron, perché il popolo irrompe nell’Eliseo e distrugge tutto: lui, sua moglie e tutta la sua cricca. Abbiamo delle persone, dei PARAMILITARI pronti a intervenire perché anche loro vogliono far cadere il governo. Oggi è tutto calmo ma siamo sull’orlo della guerra civile”

Il ministro dell’Interno  Matteo Salvini dal palco di Ozieri, in provincia Sassari, dove si trovava per un comizio in vista delle regionali in Sardegna

In campo musicale non sono fortunatissimo: il festival di Sanremo lo ha vinto Mahmood, ma io preferisco Vasco, De André e i Tazenda. Una trasmissione ha fatto invece l’elenco di quelli a cui non piaccio io: Fazio, Saviano, Balotelli… C’è anche una pornostar: le piacciono tanti altri uomini ma non le piaccio io

Il giornalista  Telese vs. Mussolini durante la puntata di Non è l’Arena, su La7

Io sto ammirando gli stivali di Alessandra Mussolini… sei un’eurodeputata, copriti, copriti!“. E la Mussolini: “Ma che siamo nel Medioevo? In Arabia Saudita? Noi donne possiamo fare quello che vogliamo!

Renzi vs. Travaglio a Firenze, durante la presentazione del nuovo libro dell’ex premier, sul maxischermo compare un fermo immagine del direttore del Fatto Quotidiano…

Renzi: “Questo signore si chiama Marco Travaglio, si definisce giornalista, e questa è la trasmissione Tagadà di La7. Nella giornata del 12 febbraio Travaglio si è fatto riprendere con alle spalle un rotolo di carta igienica con il mio volto sopra. Non riesce a stare senza di me. Siamo arrivati a questo. Il 22 febbraio presenteremo querele e azioni civili”. E Travaglio, sul Fatto: “Comunque, in segno di rispetto, non l’ho mai usata

Marattin vs. Zolezzi. Scene dal Parlamento: durante una bagarre scoppiata alla Camera, mentre alcuni deputati dem lanciavano fascicoli verso il banco della presidenza colpendo Roberto Fico… 

Marattin (Pd) dà due buffetti in faccia al deputato Zolezzi (M5s). Lui denuncia: “Aggredito verbalmente e fisicamente: improvvisamente Marattin si è avvicinato a me offendendomi a muso duro, tirandomi due schiaffi ed esclamando ‘questo cellulare te lo metto su per il XXX‘” – (fonte: HuffPost)

Paolo Furia segretario Pd del Piemonte intervistato dal Corriere Torino

Alla convention con cui Sergio Chiamparino ha aperto la campagna elettorale per la rielezione “c’erano pochissimi giovani: dobbiamo cambiare format. Io propongo il ‘Conosci Chiampa’, aperitivi tematici dove sfruttare l’empatia di Sergio

Persino Beppe Grillo il fondatore dei 5 Stelle sfotte pubblicamente il quesito della piattaforma Rousseau sul caso Diciotti-Salvini

Se voti Si vuol dire No. Se voti No vuol dire Si. Siamo tra il comma 22 e la sindrome di Procuste!

La senatrice M5S  Elena Fattori su Facebook

L’associazione Rousseau usufruisce di 90.000 euro di soldi pubblici, versati dai parlamentari, dal mese di Marzo 2018. Quindi ha ottenuto circa un milione di euro per implementare la piattaforma. Dovrebbe funzionare come un orologio svizzero, e non riesco neanche a connettermi

Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli poco prima di entrare alla riunione del M5S

Il sito è sicuro e tutte le votazioni di Rousseau sono certificate da un ente esterno”. Quale? “Ma che… il nome non lo so il nome ma è sempre stato così

Il senatore M5S  Ettore Licheri poco prima del #salvaSalvini, su Twitter

Chi parteciperà domani alla votazione su #Rousseau si sentirà per un attimo senatore della sua Repubblica. Si sentirà Stato, si sentirà elettore ed eletto, parte delle Istituzioni e ne avvertirà tutto il peso e l’emozione. Domani scriveremo insieme un’altra pagina di democrazia

La base grillina dice No al processo del ministro Salvini e lo salva. Ecco alcuni post del leader M5s  Luigi Di Maio sull’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge, pubblicati negli ultimi anni

L’immunità parlamentare va abolita. È un privilegio” (24.6.2014). “Forza Italia, Pd e Lega al Senato hanno appena votato per il ritorno all’immunità parlamentare. Un voto da brividi. Pd, Lega e Fi non sono uguali ai cittadini italiani davanti alla Legge” (1.7.2014). “Questa maggioranza a guida Pd ha appena confermato l’immunità parlamentare per Deputati e Senatori. Bene hanno fatto i nostri ad uscire dall’Aula. Le riforme costituzionali se le facciano tra indagati, delinquenti e immuni. Noi stiamo tra la gente normale” (4.8.2014). “@matteorenzi: è il Pd che con immunità salva da galera senatori come Azzolini. #M5S non la userà mai. Ti chiedo confronto pubblico sul tema” (21.5.2016)

Il senatore 5 Stelle  Emanuele Dessì sfotte su Facebook i genitori di Renzi, dopo aver appreso la notizia degli arresti domiciliari per bancarotta fraudolenta e false fatturazioni

“Due genitori insieme è record”

Il parlamentare renziano Luciano Nobili, su Twitter

Prima un vero e proprio colpo di stato per farlo fuori da Palazzo Chigi. Ora, addirittura, vengono arrestati i suoi genitori. Vicende che fanno paura, indegne di un paese civile. Ha provato a cambiare davvero le cose, vogliono fermarlo ad ogni costo. #siamotuttiMatteoRenzi

Il ministro M5s delle Infrastrutture Danilo Toninelli annuncia sui social la sua nuova, grande battaglia

Grazie a @virginiaraggi per importante segnalazione su problema che riguarda i RISCIÒ a #Roma: mezzi a vocazione turistica che oggi sono inquadrati come #ncc. Seguirò la questione e inseriremo soluzione in imminente riforma #codicedellastrada”

A Olbia, durante una tappa elettorale di Silvio Berlusconi a sostegno del candidato di centrodestra alla presidenza della Regione Sardegna, Christian Solinas

Un gruppo di pensionati sardi di recente ha visitato il mio parco a Villa Certosa. Nell’area delle 120 piante medicinali uno di loro ha scoperto in un riquadro un cartello con la scritta ‘viagra’. Alla fine hanno lasciato il terreno nudo: hanno mangiato tutte le foglie o se le sono portate via! Ora ne va ordinato dell’altro“. Poi, rivolgendosi direttamente a Solinas: “Te lo volevo dire… Se per caso ci vai, non mangiare viagra, ti regalo io le pillole che ho… Bene, ho detto due cazzate, ora vai avanti tu!

Il sottosegretario leghista Massimo Bitonci su Twitter

Riaprire le case chiuse è una buona idea? La Lega ci riprova: c’è il disegno di legge! CHE NE PENSI???

L’attore comico Lino Banfi intervistato dal Corriere della Sera

Tre settimane fa la nomina all’Unesco. Lino Banfi ha iniziato a lavorare alla tutela del patrimonio dell’Umanità? “Noo… mi sono presentato al presidente della commissione Franco Bernabè. Ho detto: che vogliamo fare? Mi ha spiegato: ‘Fino a ora abbiamo fatto una riunione con tutti i membri nel 2017, una nel 2018. Ce ne sarà un’altra nel 2019’. Porca puttena, ho pensato, si lavora tanto. Mi ha detto solo: ‘Abbiamo grandi obiettivi per l’Agenda 2030’. E io: mi dovete dire già da ora se vi servo di mattina o di pomeriggio. E che chevolo!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pd) dà due buffetti in faccia al deputato Zolezzi (M5s). Lui denuncia: “Aggredito verbalmente e fisicamente: improvvisamente Marattin si è avvicinato a me offendendomi a muso duro, tirandomi due schiaffi ed esclamando ‘questo cellulare te lo metto su per il XXX‘” – (fonte: HuffPost)

 

 

 

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !