MENU
6 Ottobre 2022 15:34
6 Ottobre 2022 15:34

Ultimo sondaggio Ghisleri: Fdi cresce ancora, calano Pd e Lega

Sono sempre molti gli indecisi (35%), soprattutto donne, del Nord, ed elettori grillini. Quasi la metà degli intervistati risponde: "La politica mi ha stancato". All'interno il sondaggio integrale

Siamo all’ ultimo giorno di sondaggi. I partiti da domani saranno nudi abbandonati a se stessi. Infatti fino al voto del 25 settembre, nelle prossime due settimane non sarà possibile e quindi vietato divulgare e pubblicare le rilevazioni. Per due settimane i numeri dei partiti resteranno congelati in questa fotografia finale degli istituti demoscopici. La Euromedia Research, società guidata da Alessandra Ghisleri nel suo ultimo sondaggio realizzato per “Porta Porta” conferma la leadership di Fratelli d’Italia come primo partito, al 24,7, tre punti sopra il Pd al 21,8.

Alessandra Ghisleri sondaggista di Euromedia Research

Il Partito Democratico guidato da Enrico Letta conferma il trend negativo segnalato anche da altri sondaggisti ed è la forza politica che ha perso di più nella settimana dal 30 agosto al 7 settembre: l’ 1,7% degli elettori lo ha abbandonato nelle intenzioni di voto. A favore di chi? Qualcosa potrebbe aver rosicchiato il M5S che secondo l’istituto guidato da Alessandra Ghisleri sale dello 0,7, in maniera speculare e opposta alla Lega che invece scende dello 0,7. Identico aumento percentuale, 0,7, per Verdi-Sinistra italiana, alleata in coalizione con il Pd: a dimostrazione che i dem potrebbero subire un’erosione nell’elettorato più a sinistra. Il Movimento 5 stelle di Giuseppe Conte continua la sua lenta ripresa arrivando è al 13%, al terzo posto, scavalcando la Lega di Matteo Salvini bloccata all’11,8. Segue il tandem Azione-Italia Viva al 7,8%, confermando lo scenario di un sorpasso su Forza Italia: una vera e propria sfida nella sfida per la competizione nel campo del cosiddetto voto “moderato“.

Le intenzioni di voto calcolato sulle coalizioni, premiano il centrodestra al 45,3%, che stacca e di tanto il centrosinistra al 28,3%. Sembrerebbero quindi esserci poche speranze di una rimonta. La scelta di separarsi dal M5S, compiuta da Letta all’indomani della caduta del governo Draghi, non premia la strategia del voto utile su cui contavano i dem per marginalizzare Conte e Carlo Calenda.

sondaggio-Porta-a-Porta_080922

E’ molto interessante soffermarsi sul dato degli indecisi a quattordici giorni dal voto, elettori che potrebbero scegliere all’ultimo su chi mettere la propria crocetta. Secondo il sondaggio della Ghisleri sono ancora il 35%. Sono più donne (64,3%), nella fascia di età 25-44 anni (42,9%) e sono localizzati soprattutto nelle aree del Nord-Ovest (26,8%) e del Nord-Est (25,7%).

Per i partiti alle prese con gli ultimi giorni di campagna elettorale è molto significativa la composizione per provenienza politica: tolta l’area del “non voto”, che è il 39,1% di quel 35%, gli indecisi sono soprattutto tra gli elettori del M5S, 20,4% (ed è abbastanza ovvio perché è il partito che nel 2018 trionfò con il 32%). Segue la Lega al 14,1% e il Pd 12,8%. È un bacino di possibili voti da recuperare che potrebbero fare comodo ai leader e su cui Conte, a detta di tutti i sondaggisti, ha lavorato molto.

È la sua scommessa per avvicinarsi agli ex alleati del Pd: riportare alle urne chi era rimasto deluso in generale dai partiti, compreso il Movimento 5 Stelle, ripresentandosi come forza contro lo status quo, nonostante i quasi cinque anni di governo ininterrotto con tutte le forze politiche tranne Fdi e Sinistra italiana. A questo proposito, Euromedia Research segnala un ultimo dato: alla domanda rivolta agli indecisi “Lei è interessato ai fatti della politica?”, ben il 41,4 per cento (siamo a quasi uno su due degli intervistati) risponde “No, mi ha stancato”. Una risposta che dovrebbe inquietare i capi dei partiti.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

"Monnezzopoli". L'imbarazzante silenzio della Gazzetta del Mezzogiorno sui processi del proprio co-editore Antonio Albanese imprenditore dei rifiuti
A Taranto Fratelli d' Italia supera il M5S ed il PD. Sconfitto il reddito cittadinanza e l'effetto Melucci. Eletti Iaia alla Camera e Nocco al Senato
Leon Panetta ex capo della CIA: "Chi parla delle sanzioni come Salvini è stato influenzato da Mosca"
Draghi: “Le sanzioni alla Russia funzionano, c’è chi parla di nascosto con Mosca e vuole toglierle”.
Il racconto fotografico della perdita della regina per gli inglesi
L’accordo Salvini-Mosca: i retroscena sulle posizioni della Lega in campagna elettorale
Archivi
La procura di Potenza dopo Taranto adesso indaga sugli uffici giudiziari di Lecce. Ma quando si indagherà anche sulla procura lucana ?
Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Perquisizioni delle Fiamme Gialle nelle abitazioni ed uffici della famiglia Matarrese: ipotesi di bancarotta fraudolenta
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
GFVip: una pagina di squallore televisivo che gioca sui sentimenti delle persone

Cerca nel sito