MENU
16 Aprile 2024 19:56
16 Aprile 2024 19:56

Oscar: 7 statuette per il film “Oppenheimer”. Premiata Emma Stone migliore attrice

Rispettati i pronostici della vigilia. Il cinema Italiano è rimasto ancora una volta a bocca asciutta

A vincere è stato il favorito, ma sopratutto il grande cinema da guardare rigorosamente in sala e insieme un grande successo al botteghino. Oppenheimer, il kolossal di Christopher Nolan sul padre della bomba atomica, è calato sulla 96esima edizione degli Oscar con tutta la sua forza dirompente e ha accumulato addirittura sette premi su 13 nomination: miglior film, regia, attore protagonista (Cillian Murphy) e non protagonista (Robert Downey Jr), fotografia, montaggio, colonna sonora originale.

In un’edizione non memorabile, senza grandi momenti di spettacolo o colpi di scena, c’è stata solo una battuta politica fatta sul finire della cerimonia da Jimmy Kimmel che ha risposto con una battuta alle critiche lanciate da Donald Trump sulla sua conduzione. Leggendo una serie di passaggi del post pubblicato su Truth dal tycoon, in cui aveva definito Kimmel “il peggiore conduttore” agli Oscar, il comico ha risposto: “Grazie per aver seguito la serata, sono sorpreso che lei sia ancora in piedi, non e’ tardi in prigione?“.

Il cast di Oppenheimer mentre ritira l’Oscar per il miglior film

Un vero e proprio trionfo pressochè annunciato, che riporta il cinema d’autore per le masse e insieme grande trionfatore d’incassi al centro della scena: il suo film ha incassato 958 milioni di dollari e adesso, dopo il trionfo agli Oscar, sembra destinato a superare i due film della serie ‘Il Cavaliere oscuro’ che hanno incassato poco più di un miliardo di dollari. Tre ore di potenza visiva, drammaturgica, interpretativa. Christopher Nolan mentre ritira il premio per la miglior regia dice: “Il cinema ha circa un centinaio di anni, ed essere qui a distanza di cent’anni è un grandissimo onore per me”.

i premi sono finiti dove si pensava finissero, con Cillian Murphy che vince come miglior attore protagonista e ritira il premio del suo “Oppenheimer” dedicando l’Oscar “a chi porta la pace nel mondo”. Nella notte di Los Angeles Christopher Nolan ha sfatato un tabù: non aveva mai vinto un Oscar malgrado due candidature per il miglior film (‘Inception‘ e Dunkirk‘), una per la regia (‘Dunkirk‘) e due per la sceneggiatura originale (‘Inception‘ e ‘Dunkirk‘). Adesso in un sol colpo ha conquistato una doppia vittoria che lo consacra – anche agli Oscar – come uno dei più grandi registi contemporanei: miglior regia e miglior film per ‘Oppenheimer‘.

Robert Downey Jr., Oscar per il miglior attore non protagonista con Oppenheimer

 Con ‘Oppenheimer’, inoltre si sana un’altra ingiustizia: Robert Downey Jr. ha ricevuto, seppure come attore non protagonista, un premio Oscar, 31 anni dopo quello che l’Academy diede quasi a titolo risarcitorio ad Al Pacino (‘Scent of a woman‘) preferendolo al giovane Downey Jr. autore di un’interpretazione magistrale in ‘Charlot‘ di Sir. Richard Attenborough (per cui vinse comunque il Bafta). E’ stata la prima volta anche per Cillian Murphy, attore presente in tanti film di Christopher Nolan, vincitore come miglior attore protagonista alla sua prima candidatura.

Niente da fare purtroppo per il nostro Matteo Garrone: l’odissea dei migranti raccontata in “Io capitano” è stata battuta da “La zona d’interesse” di Jonathan Glazer, il film inglese sulla banalità del male, incentrato sulla famiglia che vive la sua placida vita al di là del muro del campo di Auschwitz.

© CDG1947MEDIAGROUP – RIPRODUZIONE RISERVATA |

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

E' morto a 83 anni lo stilista Roberto Cavalli
Nel 2023 +24% di visitatori: tutti pazzi per il Colosseo.
L'Aquila è Capitale italiana della Cultura 2026
Brumotti, inviato di Striscia la Notizia, minacciato in un parcheggio a Bari : "Sono un Diomede, ti sparo in testa"
Angelina Mango rappresenterà l'Italia all'Eurovision
Angelina Mango vince la 74ma edizione Festival di Sanremo 2024
Cerca
Archivi
Il professor Canfora a processo per aver diffamato la premier Giorgia Meloni
Agenzia delle Entrate, arrestati tre funzionari per corruzione
La Procura europea indaga D'Adamo assessore al bilancio del Comune di Bari per "truffa allo Stato". Il sindaco Decaro gli revoca l'incarico
Par condicio, abolire la commissione di vigilanza ?
Conte il "furbetto": finge di uscire per rientrare ottenendo più poltrone per il M5s in Puglia

Cerca nel sito