MENU
6 Ottobre 2022 17:07
6 Ottobre 2022 17:07

Ispezioni del NAS ed intensificazione dei sevizi di controllo a Taranto da parte del Comando Provinciale Carabinieri .  

L’attività di controllo del reparto speciale dell’Arma ha riguardato anche farmacie e strutture sanitarie pubbliche, portando alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di un farmacista per alcuni gravi inadempimenti, e di un infermiere per mancata iscrizione al relativo albo professionale. I controlli del NAS e degli altri comparti di specialità dell’Arma dei Carabinieri proseguiranno per tutto il periodo estivo, sotto il raccordo operativo del Comando Provinciale di Taranto

Controllate quasi 200 strutture nell’ambito delle attività di controllo condotte dai Carabinieri del NAS su tutta la provincia di Taranto, per contrastare le più diffuse illegalità nel comparto alimentare e sanitario e prevenire episodi potenzialmente pericolosi per la salute pubblica, dall’inizio dell’estate ad oggi hanno portato alla sospensione di 5 attività, tra depositi, bar e laboratori di preparazione alimenti, a seguito del rilevamento di carenze igienico-sanitarie e strutturali, oltre che della mancanza di indispensabili adempimenti documentali.

L’attività di controllo ha riguardato anche farmacie e strutture sanitarie pubbliche, portando alla denuncia di un farmacista per gravi inadempimenti e di un infermiere per mancata iscrizione al relativo albo professionale.

Sequestrati oltre 8 quintali tra pesce, carne, frutta e verdura, parte dei quali distrutti, per un valore di euro 15.000 circa, in alcuni casi offerti in vendita o somministrati al pubblico già scaduti di validità, in altri invece sprovvisti delle prescritte informazioni nell’etichetta o per mancanza di tracciabilità o per assenza di procedure relative all’abbattimento termico e congelamento.

Operazioni che hanno portato alla segnalazione alle competenti Autorità Amministrative di 31 persone, titolari ed operatori delle attività controllate, contestando sanzioni per circa 50.000 euro. Nell’ambito poi degli specifici controlli sulle strutture sanitarie, si è proceduto alla chiusura di un centro medico, risultato privo di nulla-osta sanitario, e di un centro di chirurgia estetica privo di autorizzazioni.

L’attività di controllo del reparto speciale dell’Arma ha riguardato anche farmacie e strutture sanitarie pubbliche, portando alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di un farmacista per alcuni gravi inadempimenti, e di un infermiere per mancata iscrizione al relativo albo professionale. I controlli del NAS e degli altri comparti di specialità dell’Arma dei Carabinieri proseguiranno per tutto il periodo estivo, sotto il raccordo operativo del Comando Provinciale di Taranto, al fine di garantire il rispetto delle normative di settore tramite un’azione diffusa di prevenzione e contrasto alle illegalità.

Analogamente a quanto effettuato negli anni precedenti, soprattutto in occasione della festività del ferragosto, a tali ispezioni verrà affiancata dal Comando Provinciale Carabinieri di Taranto anche un’intensificazione straordinaria dei servizi di controllo del territorio, soprattutto nelle aree a vocazione turistica, al fine di garantire ai cittadini, d’intesa con le altre forze di polizia, la fruizione della particolare ricorrenza in un contesto sicuro e presidiato.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
Beppe Grillo condannato per diffamazione
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
Danno da 11 milioni alla Regione Lazio, Zingaretti sotto inchiesta per le mascherine mai consegnate
Archivi
La procura di Potenza dopo Taranto adesso indaga sugli uffici giudiziari di Lecce. Ma quando si indagherà anche sulla procura lucana ?
Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Perquisizioni delle Fiamme Gialle nelle abitazioni ed uffici della famiglia Matarrese: ipotesi di bancarotta fraudolenta
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
GFVip: una pagina di squallore televisivo che gioca sui sentimenti delle persone

Cerca nel sito