MENU
16 Agosto 2022 02:42
16 Agosto 2022 02:42

Guerra Russia-Ucraina. Biden: “Armi e munizioni ogni giorno”

L'aggressione russa si concentra ad Est: "Mosca farà in modo che nel Donbass torni la sicurezza", la minaccia di Putin. Dopo aver respinto l'ultimatum russo ad arrendersi, la resistenza disperata della città martire dell'Ucraina è appesa a un filo

Si combatte il 57° giorno di guerra. L’aggressione russa è concentrata ad Est dell’ Ucraina: “Mosca farà in modo che nel Donbass torni la sicurezza”, la minaccia di Putin. Secondo gli analisti  ai difensori di Mariupol restano “poche ore”. Dopo aver respinto l’ultimatum russo ad arrendersi, la resistenza disperata della città martire dell’Ucraina è appesa a un filo. I combattenti del reggimento Azov  continuano a lottare, asserragliati nell’acciaieria Azovstal insieme a centinaia di civili, tra cui molte donne e bambini, ma sanno che respingere l’assedio è ormai impossibile. “Il nemico è dieci volte più numeroso di noi“, ammettono, chiedendo al mondo di essere “salvati“. Tutto pur di non finire nelle mani dei nemici, che intanto preparano già la grande parata per celebrare la conquista il 9 maggio. Per salvarli Kiev ha proposto a Mosca una sessione di negoziati proprio a Mariupol. Ma trattare con Putin, ha denunciato il leader britannico Boris Johnson, è come farlo con un coccodrillo. E infatti, per tutta risposta, la Russia dichiara di aver lanciato il suo nuovo missile balistico intercontinentale Sarmat in grado di percorrere 18 mila chilometri con testate nucleari

notizie in aggiornamento

La cronaca della giornata |

h. 23.18 | Osa, sospeso statuto di osservatore della Russia

Con 25 voti a favore, nessuno contro e otto astensioni il Consiglio permanente dell’Organizzazione degli Stati americani (Osa) ha approvato oggi a Washington la sospensione dello statuto di osservatore permanente della Russia attraverso una risoluzione in cui si manifesta “allarme“, “shock” e “preoccupazione” per il crescente numero di morti e sfollati, per “le informazioni di terribili atrocità commesse dalle forze armate russe” e per “la violazione da parte della Russia del diritto internazionale”. La risoluzione sostiene che il provvedimento resterà in vigore fino a quando “il governo russo non cesserà le sue ostilità, non ritirerà tutte le sue forze ed i mezzi militari dall’Ucraina” e “non riprenda il cammino del dialogo e della diplomazia”. Secondo i media locali, le otto nazioni astenute sono Argentina, Bolivia, Brasil, El Salvador, Honduras, Messico, San Cristobal e Nieves e San Vicente e Granadine, mentre il Nicaragua era assente al momento della votazione.

h. 23.02 | Zelensky: Mosca ha respinto la proposta di una tregua per Pasqua

“Sfortunatamente, la Russia ha respinto la proposta di stabilire una tregua per la Pasqua” ortodossa che si celebra questa domenica. Lo ha annunciato nel suo video messaggio il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, diffuso sul suo canale Telegram. “Questo dimostra molto bene come i vertici di questo Paese trattino effettivamente la fede cristiana, come si rapportino a una delle festività più importanti”, ha denunciato il leader di Kiev. “Noi continuiamo a nutrire speranza. Speranza per la pace, speranza che la vita vinca la morte”.

h. 22:58 | Pentagono, da settimane nessun contatto con russi

I funzionari del Pentagono stanno cercando di mettersi in contatto con le loro controparti russe, ma Mosca “non mostra alcun interesse“, ha detto il portavoce del Pentagono John Kirby, in un briefing con la stampa. “Ci stiamo provando da settimane, non sono interessati”, ha detto il portavoce.

h. 22:28 | Gli Usa annunciato un nuovo summit il 26 aprile con alleati

Il segretario alla Difesa Usa, Llyod Austin, ospiterà la prossima settimana, alla base aerea americana Ramstein, un summit internazionale non solo di Paesi Nato, dedicato alla situazione sul campo in Ucraina e agli sforzi per “migliorare la capacita’ degli ucraini di difendersi anche sul lungo termine”. Lo ha annunciato il portavoce del Pentagono, John Kirby, in un briefing con la stampa. Kirby ha detto che ancora non è chiaro il numero dei Paesi partecipanti perché si sta ancora lavorando agli inviti.

il portavoce del Pentagono, John Kirby

h. 22:04 | Gli Usa hanno fornito all’Ucraina droni studiati su misura

I cosiddetti droni ‘Ghost’ (fantasma), che fanno parte del nuovo pacchetto di armi statunitensi da 800 milioni di dollari per l’Ucraina, sono stati rapidamente sviluppati dall’aeronautica americana appositamente per le esigenze delle forze armate di Kiev e hanno capacità simili ai droni armati ‘Switchblade‘. Lo ha spiegato alla Cnn il portavoce del Pentagono, John Kirby. Nel prossimo pacchetto di aiuti, Washington invierà 121 droni Phoenix Ghost. Rispetto agli Switchblade, i cosiddetti ‘droni kamikaze’ già inviati dagli Stati Uniti, questi hanno un “raggio d’azione” più ampio, ha detto Kirby senza dare altri dettagli.

h. 21.39 | Usa: assegnati contratti per 30 milioni di barili petrolio

Il Dipartimento dell’Energia americano ha annunciato di aver assegnato tutti i contratti per i primi trenta milioni di barili di petrolio, del milione che il presidente Joe Biden ha deciso di sbloccare nei prossimi sei mesi dalle riserve strategiche Usa per fare fronte all’aumento dei prezzi della benzina «causato dalla guerra di Putin». Lo riferisce la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, in una nota sottolineando che le vendite continueranno. «Si tratta di un passo importante per fare fronte alle carenze di risorse che gli americani stanno affrontando», si legge ancora nella nota.

h. 21.23 | Attacchi missilistici russi sulla ferrovia a Dnipro

Le forze russe hanno bombardato ancora una volta la regione di Dnipro: come riporta l’agenzia ucraina Unian, tre attacchi missilistici hanno colpito la rete ferroviaria del distretto di Novomoskovsk, fortunatamente senza fare vittime. Il capo dell’amministrazione militare regionale di Dnipro, Valentyn Reznichenko, ha annunciato l’attacco sulla sua pagina Facebook, specificando che non è chiaro quando potrà riprendere la circolazione.

h. 21.14 | Zelensky all’Fmi: l’Ucraina ha bisogno di 7 miliardi al mese

L’Ucraina ha bisogno di 7 miliardi di dollari al mese per affrontare le «devastanti perdite economiche» inflitte dalla Russia. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un collegamento video ai leader del Fmi e della Banca mondiale «L’esercito russo mira a distruggere tutto ciò che può servire da base economica per la vita degli ucraini. Ciò include stazioni ferroviarie, supermercati, petrolio, raffinerie», ha aggiunto.

h. 20.41 | Franco: dall’Italia altri 200 milioni di aiuti all’Ucraina

L’Italia ha annunciato altri 200 milioni di euro di aiuti all’Ucraina. Lo afferma il ministro dell’economia Daniele Franco.

h. 19.45 | Ceo acciaieria Azovstal, vicini alla catastrofe “Mancano 6.000 dipendenti all’appello

La situazione nell’acciaieria Azovstal a Mariupol è «vicina a una catastrofe». Lo ha detto Yuriy Ryzhenkov, il ceo della compagnia che possiede l’impianto, alla Cnn. «Quando è iniziata la guerra avevamo immagazzinato una buona scorta di cibo e acqua nei rifugi antiaerei e nelle strutture dell’impianto – ha spiegato -. Purtroppo tutto tende a esaurirsi, soprattutto il cibo e le necessità quotidiane. Penso che ora si sia vicino a una catastrofe». È stata istituita una linea diretta per i dipendenti dell’acciaieria, ha aggiunto, e finora 4.500 sono stati in contatto, mentre circa 6.000 devono essere ancora rintracciati.

h. 19.30 | Ucraina: dai satelliti una grande fossa comune vicino Mariupol

Le immagini satellitari provenienti dalla città ucraina assediata di Mariupol mostrano un sito di fosse comuni che è stato ampliato nelle ultime settimane per contenere più di 200 nuovi corpi. Lo ha reso noto la società privata statunitense, Maxar Technologies, secondo cui dalla revisione delle immagini tra metà marzo a metà aprile, l’espansione della fossa comune è iniziata tra il 23 e il 26 marzo. Il sito si trova adiacente a un cimitero già esistente nel villaggio di Manhush, 20 chilometri a Ovest di Mariupol, ha detto Maxar.

h. 18.29 | Gli Usa: le nuove armi partiranno in 24-48 ore, “saranno nelle mani delle forze di Kiev entro il weekend”

Il nuovo pacchetto di armi annunciato dal presidente americano Joe Biden «partirà nelle prossime 24-48 ore» e arriverà nelle mani delle forze ucraine «nel weekend». Lo hanno riferito fonti della Difesa americana al Washington Post. Nella nuova tranche di forniture ci sono 72 cannoni howitzer da 155 mm, un aumento significativo rispetto ai 18 già inviati, 144.000 colpi d’artiglieria e 121 droni Phoenix Ghost.

h. 18.12 | Gli Usa hanno creato nuovi droni appositamente per l’Ucraina: “Raggio d’azione più ampio rispetto a Switchblade”

L’aviazione Usa ha creato dei nuovi droni appositamente per venire incontro alle esigenze delle forze armate ucraine. Lo ha detto il portavoce del Pentagono alla Cnn. Si tratta del sistema “Phoenix Ghost” di cui gli Stati Uniti invieranno 121 pezzi nel prossimo pacchetto di armi. Rispetto agli Switchblade, i cosiddetti “droni kamikaze” già inviati dagli Stati Uniti, questi hanno un «raggio d’azione» più ampio, ha detto Kirby senza dare altri dettagli.

h. 17.44 | Kuleba a Sofia, sollecita aiuti militari: “E’ il momento di fare una scelta, stando da parte giusta storia”

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha sollecitato la Bulgaria a inviare aiuti militari a Kiev per contribuire a contrastare l’attacco della Russia. «Cari bulgari, i tempi sono difficili, ma non possiamo rimanere sempre nel mezzo, è arrivato il momento di schierarci dalla parte della verità, è giunta l’ora di fare una scelta», ha detto Kuleba oggi a Sofia dove è intervenuto all’inaugurazione di una mostra fotografica dal titolo “STOP alla guerra in Ucraina”.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba

h. 17.16 | Yellen, costi ricostruzione dell’Ucraina saranno enormi

Gli Stati Uniti sono impegnati a lavorare con gli alleati a sostegno dell’Ucraina: i costi della costruzione dell’Ucraina saranno «enormi». Lo afferma il segretario al Tesoro americano, Janet Yellen.

h. 17.06 | Un consigliere del sindaco di Mariupol, Andryushchenko: l’area dell’Azovstal “bombardata in questo momento”

Un consigliere del sindaco di Mariupol, Andryushchenko, ha affermato che l’area dell’Azovstal sarebbe stata «bombardata in questo momento, nonostante il fatto che Putin abbia detto che avrebbe annullato l’assalto all’impianto». Lo riporta l’agenzia di stampa ucraina Unian, citando le parole del consigliere. «Il ministero della Difesa della Federazione Russa riferisce della cattura di Mariupol (o meglio, di ciò che ne resta), ma allo stabilimento Azovstal continua la resistenza -afferma UnianLa maggior parte della città è passata sotto il controllo delle milizie russe».

h. 16.39 | Gentiloni: con l’espansione a est siamo più attrezzati contro Putin

«Dove saremmo ora se gli Stati Baltici, la Polonia e la Romania non fossero nella Nato? Credo che l’espansione a est della Nato ci abbia in realtà messo in una posizione migliore per interagire con Putin, che ha una storia segnata dalle aggressioni contro i vicini della Russia». Lo dice il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni, che è stato ministro degli Esteri e presidente del Consiglio, in un discorso pronunciato al Peterson Institute for International Economics, a Washington.

h. 16.10 | Biden conferma altri 800 milioni di dollari in aiuti militari, anche droni

Joe Biden ha annunciato alla Casa Bianca di aver firmato un altro pacchetto di 800 milioni di dollari di aiuti militari per Kiev contro l’offensiva russa nell’est del Paese. Il pacchetto comprende munizioni, artiglieria pesante, droni, cannoni howitzer. «Putin non vincerà ma in Ucraina, non riuscirà mai ad occuparla del tutto»Biden ha messo in discussione che Mariupol sia caduta completamente in mani russe: non ci sono prove, ha detto. Gli Usa «non rinunceranno mai a combattere contro i tiranni», ha detto il presidente americano, sottolineando che gli obiettivi degli Stati Uniti e degli alleati sono «impedire a Putin di invadere l’Ucraina e continuare ad isolarlo».  Biden ha annunciato un nuovo programma per far accogliere i rifugiati ucraini che arrivano in Europa direttamente negli Usa, «per creare un canale privilegiato e assicurarsi una migrazione legale dall’Europa agli Stati Uniti. Questo dimostra il nostro impegno per aiutare i rifugiati ucraini a entrare nel nostro Paese non necessariamente dalla frontiera con il Messico», ha affermato.

h. 15.54 | Zelensky: “120mila civili intrappolati a Mariupol

«A Mariupol ci sono 120mila civili intrappolati perché le autorità russe impediscono loro di lasciare la città». Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha spiegato di essere in attesa di una risposta di Mosca alle proposte presentate da Kiev per evacuare i civili.

h. 15.44 | Gentiloni: “La guerra ha un impatto economico significativo

E’ «chiarissimo» che la guerra in Ucraina ha «un impatto economico significativo» a livello globale, impatto che è «particolarmente profondo» per l’Unione Europea. Lo sottolinea il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni, in un discorso pronunciato al Peterson Institute for International Economics, a Washington D.C, negli Usa. A incidere sul bilancio finale sarà la durata della guerra stessa, «gli Stati membri hanno iniziato ad adottare una varietà di misure per affrontare questa crisi che quest’anno peseranno inevitabilmente sui deficit pubblici di almeno lo 0,6% del Pil».

il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni

h. 15.35 | Oms: 162 attacchi alla sanità ucraina, 73 morti e 52 feriti

Dall’inizio del conflitto le forse armate russe hanno colpito 162 volte bersagli sensibili come ospedali, ambulanze e personale sanitario. Secondo i dati divulgati dall’Organizzazione mondiale della sanità il bilancio è di 73 morti e 52 feriti. «Ospedali, ambulanze, medici e personale sanitario non dovrebbero mai essere un bersaglio», rimarca l’Oms su Twitter.

h. 15.30 | Borrell: “Aiutiamo Kiev ma non partecipiamo alla guerra

«Non vogliamo essere bellicosi, non vogliamo che la guerra si diffonda e non vogliamo farne parte, ma vogliamo aiutare militarmente l’Ucraina a difendere la sua libertà e sovranità. Continueremo ad aiutare». Lo afferma l’Alto rappresentante dell’Ue per la Politica estera, Josep Borrell, in un’intervista a El Confidencial.

h. 15.20 | Biden, nuovi aiuti militari e finanziari per 1,3 miliardi di dollari

È quanto ha annunciato il Dipartimento del tesoro americano e quanto riferirà il presidente Usa Joe Biden prima di volare a Portland, Oregon. Lo riferisce un alto dirigente dell’amministrazione americana. Il nuovo pacchetto comprenderà munizioni e artiglieria pesante. Gli Usa hanno stanziato finora circa 3,4 miliardi di dollari in aiuti militari per l’Ucraina.

h. 14.53 | Premier estone Kallas: “Berlino assuma ruolo guida. Il miglior aiuto è quello militare

«La Germania deve assumere un ruolo di primo piano per fermare la macchina da guerra di Putin». Lo afferma la premier estone Kaja Kallas dopo aver incontrato la ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock, alle prese con una missione nei Paesi baltici. «Come hanno detto agli ucraini – aggiunge la leader dell’Estonia – il miglior aiuto umanitario è l’aiuto militare».

h. 14:31 | Sánchez a Borodyanka, il premier spagnolo: “Sono commosso. Non lasceremo soli gli ucraini

«Commosso nel verificare per le vie di Borodyanka l’orrore e le atrocità della guerra di Putin»: lo ha scritto su Twitter il premier spagnolo, Pedro Sánchez, in un messaggio che accompagna un video della visita che lui stesso e la collega danese Mette Frederiksen stanno effettuando in Ucraina. «Non lasceremo solo il popolo ucraino», ha aggiunto il premier spagnolo.

h. 12.32 | Sanchez: “A Borodyanka ho visto le atrocità di Putin, non abbandoneremo Kiev”

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez è stato ”per le strade di Borodyanka, ho visto l’orrore e le atrocità della guerra di Putin”. Lo scrive lui stesso su Twitter, aggiungendo che ”non lasceremo da solo il popolo ucraino”.

h. 12.26 | Mosca, minaccia attacco Kiev a ponte Crimea è terrorismo

La dichiarazione dell’Ucraina su un possibile attacco al ponte che collega la Crimea alla terraferma russa costituisce un annuncio di attacco terroristico, è inaccettabile. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov citato da Interfax.

h. 12.24 | Papa e Santa Sede, tregua pace per Pasqua ortodossa

Papa Francesco e la Santa Sede si uniscono all’appello che Antonio Guterres, Segretario Generale dell’Onu, d’accordo con Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, Capo della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, ha lanciato il 19 aprile scorso, per una tregua in occasione della celebrazione della Pasqua secondo il calendario giuliano, il 24 aprile prossimo. Lo rende noto un comunicato della Santa Sede che ricorda l’appello del Pontefice lanciato la scorsa domenica delle Palme per “una tregua pasquale, per arrivare alla pace“. “Nella consapevolezza che nulla e’ impossibile a Dio, invocano il Signore perche’ la popolazione intrappolata in zone di guerra sia evacuata e sia presto ristabilita la pace, e chiedono a chi ha la responsabilita’ delle Nazioni di ascoltare il grido di pace della gente”.

Papa Francesco Bergoglio

h. 12.10 | Mosca, a Mariupol navi, anche straniere, minate da ucraini

A Mariupol gli ucraini hanno minato alcune infrastrutture e anche delle imbarcazioni straniere ormeggiate nel porto. Lo ha detto il ministro della difesa russo Sergey Shoigu nel colloquio col presidente russo Vladimir Putin, secondo quanto riporta l’agenzia russa Interfax. “I principali complessi infrastrutturali cittadini, incluso il porto e i canali di navigazione, sono stati minati. Non solo sono stati minati, ma sono anche stati bloccati da gru per imbarcazioni“, ha detto Shoigu. “Le imbarcazioni che si trovavano là erano per lo più straniere“, ha aggiunto.

h. 11.56 | Faz, Ucraina mette in crisi coalizione Scholz

Apre sul perdurante lockdown di Shanghai la Frankfurter Allgemeine Zeitung, con accenti critici sul confinamento “imposto spietatamente alla citta’” e motivato politicamente perche’ “l’unica cosa che le autorita’ tengono in considerazione e’ Xi Jinping e la sua volonta’ di dimostrare al mondo intero che solo lui conosce la strada per il post pandemia“. Resta in evidenza sulla prima pagina la polemica tra i partiti tedeschi, anche della maggioranza, sui ritardi nella fornitura di armi all’Ucraina, interpretata, non solo a Berlino ma anche a Kiev e in molte cancellerie europee, come segno di una riluttanza del cancelliere Scholz. Il giornale osserva riflette in un editoriale che la questione segna un’ulteriore e profonda frattura all’interno della coalizione semaforo che sostiene il governo, gia’ divisa sulle vaccinazioni obbligatorie e altri temi interni come i limiti di velocita’: “E’ ancora lontana una crisi esistenziale, ma c’e’ una tremenda crisi nell’alleanza“, rileva la Faz. In fascia alta anche lo scandalo che investe la Linke, il partito di sinistra: la leader Janine Wissler e’ accusata di aver aggredito sessualmente una giovane compagna di partito e che rischia ora un processo penale. “E’ il piu’ grave caso di violenza sessuale in un partito rappresentato al Bundestag nella storia della Germania“, sottolinea il quotidiano. Ucraina piu’ in basso, con titolo sull’impegno dei Paesi della Nato, Usa in testa, ad aumentare gli aiuti militari per Kiev, consegnando altre e piu’ potenti armi.

il cancelliere tedesco Scholz

h. 11.45 | Consiglio di Sicurezza di Kiev: “Distrutta divisione mercenari nel Luhansk

Sul territorio delle regioni di Luhansk, a fianco dei militari russi combattono almeno 500 mercenari da Libia e Siria. Le forze armate ucraine hanno distrutto una divisione di mercenari stranieri di 20-25 persone. Lo ha comunicato su Telegram il segretario del Consiglio Nazionale della Sicurezza e della Difesa ucraino Oleksii Danilov.

h. 11.37 | Viminale, 98.406 i profughi finora giunti in Italia

Sono 98.406 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina arrivate fino a oggi in Italia, delle quali 93.956 alla frontiera e 4.450 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. A renderlo noto è il Viminale, precisando che si tratta di 50.875 donne, di 11.952 uomini e di 35.579 minori. Le citta’ di destinazione dichiarate all’ingresso in Italia restano Milano, Roma, Napoli e Bologna. L’incremento, rispetto a ieri, e’ di 494 ingressi nel territorio nazionale.

h. 11.30 | Sindaco Kharkiv: “Russia ci bombarda furiosamente

La Russia sta bombardando furiosamente la città” di Kharkiv. Lo ha detto il sindaco della seconda città più grande dell’Ucraina, Ihor Terekhov, in un discorso televisivo. Ci sono ”enormi esplosioni, la Federazione Russa sta bombardando furiosamente la città”, ha detto, aggiungendo che circa un milione di persone rimangono nella città nord-orientale. Circa il 30 per cento della popolazione cittadina, principalmente donne, bambini e anziani, è stata evacuata, ha aggiunto.

h. 11.22 | “Fossa comune a Mariupol, russi portano corpi con i camion

I nostri cittadini hanno riferito che oggi a Mangush, vicino Mariupol, i soldati russi hanno scavato una fossa comune di 30 metri e portato dei corpi con i camion”. Lo rende noto il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko, citato dall’Agenzia Unian.

h. 11.10 | Kiev, c’era un piano per assassinare Zelensky consegnato a Kadirov in incontro con Putin il 3 febbraio

Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha ricevuto un piano per assassinare il presidente ucraino il 3 febbraio durante un incontro con il presidente russo Vladimir Putin. Lo ha detto il segretario del Consiglio nazionale di Sicurezza e difesa ucraino Oleksiy Danilov, parlando ad una radio ucraina, secondo quanto riporta l’agenzia Ukrinform. Secondo Danilov, il piano per eliminare era stato concordato in quella riunione e Kadyrov si era impegnato perché la propria unità cecena completasse la missione. L’intelligence di Kiev, ha aggiunto, sta verificando.

il presidente ucraino Zelensky e la sua scorta

h. 10.28 | Ucraina: chiede far uscire civili e soldati feriti da Azovstal

La vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk ha lanciato un appello urgente su Telegram perche’ i russi consentano un corridoio umanitario per l’evacuazione dei civili e dei soldati feriti dall’acciaieria AzovstalMariupol. Secondo Vereshchuk, sono 1000 i civili e 500 i soldati feriti all’interno della struttura. “Devono poter uscire tutti da Azovstal oggi. Invito i leader mondiali e la comunita’ internazionale a concentrare i loro sforzi su Azovstal: ora e’ questo il punto e il momento chiave dello sforzo umanitario”.

h. 10.03 | Mosca, nessun civile ha usato corridoi per lasciare Azovstal

Nessun civile ha usato i corridoi umanitari aperti dalla Russia per l’evacuazione dall’acciaieria Azovstal a Mariupol per due giorni di seguito. Lo ha detto oggi il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu al presidente Vladimir Putin, citato dall’Agenzia Interfax. “Negli ultimi due giorni, abbiamo seguito i suoi ordini e dichiarato una tregua tra le 14 e le 16, tutte le ostilità sono cessate e sono stati aperti corridoi umanitari per l’evacuazione dei civili che potevano essere presenti sul terreno di Azovstal. Nessuno è uscito da Azovstal”, ha detto Shoigu. “Altri civili, più di 100 persone, sono riusciti a partire”, ha aggiunto.

Ucraina, dal drone ucraino le immagini dell’acciaieria Azovstal

h. 09.58 | Putin ha ordinato annullare assalto Azovstal

Il presidente russo, Vladimir Putin, ha definito “inopportuno” l’assalto alla zona industriale dell’acciaieria di Azovstal a Mariupol e ha ordinato di annullarlo. Il presidente ha pero’ chiesto di isolare l’area in modo che “non voli una mosca”. Putin ha spiegato l’annullamento dell’assalto all’Azovstal con la volontà di salvare le vite dei soldati russi; e ha assicurato che garantira’ la vita e un trattamento dignitoso ai soldati ucraini che si arrendono.

h. 09.44 | Mosca, durante liberazione Mariupol eliminati 4 mila soldati

Oltre 4 mila degli dei circa 8 mila soldati, tra reggimenti ucraini, battaglioni nazionalisti e mercenari stranieri presenti a Mariupol al momento dell’accerchiamento russo, sono stati eliminati durante la liberazione della città; 1.478 si sono arresi. Lo ha riferito il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu al presidente russo Vladimir Putin citato dalla Tass. “Al momento dell’accerchiamento, le truppe ucraine, le formazioni nazionaliste e i mercenari stranieri che erano anche in gran numero ammontavano a circa 8.100″, ha detto Shoigu.

h. 01.30 | Zelensky, partner iniziano capire cosa ci serve

«Sono molto lieto di dire, con cauto ottimismo, che i nostri partner hanno iniziato a capire meglio le nostre esigenze. A capire di cosa abbiamo esattamente bisogno. E di quando esattamente ne abbiamo bisogno: non tra settimane o tra un mese, ma immediatamente, in questo momento, mentre la Russia sta cercando di intensificare i suoi attacchi». Lo ha detto nel suo ultimo videomessaggio il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in merito all’invio di armi a Kiev da parte dell’Occidente. 

Il presidente dell’Ucraina Zelensky 

h. 01.15 | Boost a copertura internet, grazie a satelliti Musk

Deciso aumento della copertura internet in Ucraina, dopo che ai civili è stato concesso il pieno accesso nel periodo della legge marziale all’utilizzo dei terminali Starlink forniti a Kiev dalla SpaceX di Elon Musk. Lo riportano i media internazionali, citando il ministro della Trasformazione digitale ucraino Mikhail Fedorov. Simili ad antenne televisive domestiche, i terminali Starlink offrono internet relativamente veloce collegandosi a satelliti in bassa orbita. Erano stati forniti a Kiev dalla società di Musk inizialmente a beneficio dell’esercito ucraino e ora le autorità hanno rimosso le restrizioni per l’uso civile. Fedorov, che aveva richiesto la tecnologia a Musk all’inizio della guerra, ha affermato che ora in Ucraina sono presenti 10.000 terminali Starlink in Ucraina. Il conflitto ha peggiorato l’accesso a internet in alcune parti del Paese, a causa delle infrastrutture danneggiate. 

h. 00.40 | Iniziato addestramento esercito con obici Usa

L’addestramento del personale ucraino sugli obici statunitensi da 155 mm è iniziato in un Paese europeo al di fuori dell’Ucraina. Lo ha confermato un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti: si tratta di un primo passaggio che consentirà all’esercito di Kiev di utilizzare l’artiglieria statunitense appena fornita per l’escalation dei combattimenti nella regione del Donbas. Il funzionario, che ha parlato in condizione di anonimato, ha inoltre precisato che il primo dei 18 obici statunitensi da 155 mm promessi è arrivato mercoledì su voli cargo e che altri sono in arrivo. I sistemi di artiglieria devono essere spostati via terra direttamente in Ucraina; l’addestramento del personale ucraino – ha spiegato il funzionario – viene svolto su altri obici da 155 mm che si trovano in Europa.

h. 00.15 | Johnson paragona Putin a un coccodrillo 

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha paragonato il presidente russo Vladimir Putin a un coccodrillo, dicendosi pessimista sulle possibilità di negoziare con lui per arrivare alla pace in Ucraina. «Come si fa a negoziare con un coccodrillo quando ha la tua gamba nelle sue fauci? Questa è la difficoltà che gli ucraini devono affrontare», ha affermato durante il volo che lo sta portando in India, citato dal Guardian. «E’ molto difficile capire come gli ucraini possano ora negoziare con Putin, vista la sua manifesta mancanza di buona fede», ha detto Johnson, per il quale è possibile che Mosca «lanci anche un’altra offensiva contro Kiev»

h. 00.05 | Biden, armi e munizioni affluiranno ogni giorno

Dagli Stati Uniti affluiranno ogni armi e munizioni per aiutare gli ucraini a difendersi dall’aggressione russa: è l’assicurazione data dal presidente americano, Joe Biden, ricevendo alla Casa Bianca i vertici delle forze armate. Biden ha spiegato «è iniziato» l’addestramento di una cinquantina di militari ucraini per l’impiego degli obici Howitzer inviati da Washington. Il presidente americano, ha riferito la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, guarda le immagini di guerra che arrivano dall’Ucraina «con orrore, con tristezza e timore per il popolo ucraino, le famiglie, i bambini, i civili innocenti a rischio. Stiamo vedendo persone che soffrono per mano di un dittatore che sta colpendo brutalmente civili», ha aggiunto. 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Buon ferragosto
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio
Trump si rifiuta di rispondere alle domande sull'inchiesta a suo carico per frode fiscale
Perquisizione dell' Fbi a casa di Trump in Florida, portate via scatole di documenti.
Calenda chiude l'alleanza con il Pd: "Hanno voluto l'ammucchiata e perderanno"  
Stato-mafia, depositate le motivazioni delle assoluzioni in appello
Archivi
Buon ferragosto
Quello che le "toghe rosse" non dicono sul Csm...e le loro carriere "correntizie"
Ferragosto 2022, apertura straordinaria di musei e siti archeologici statali
Benedetta Pilato ha pianto "per Stefano" dopo aver vinto agli Europei di nuoto
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio

Cerca nel sito