MENU
30 Novembre 2022 01:35
30 Novembre 2022 01:35

Arrivano i pagamenti dell’ ILVA alle imprese dell’indotto di Taranto

L’azienda utilizzerà una quota del prestito ponte ricevuto dalle banche

Presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto  un incontro con il Ministro Guidi, il Presidente degli industriali della Provincia di Taranto Vincenzo Cesareo e Piero Gnudi Commissario Straordinario Governativo di ILVA . A seguito di questo incontro il Commissario ha dichiarato che nei prossimi giorni sarà disposto il pagamento degli arretrati alle imprese, utilizzando una quota del prestito ponte concesso dalle banche.  Il prestito ponte di 125 milioni di euro, come prima tranche, è stato concesso, su richiesta del Commissario Gnudi, da un pool di banche al fine di garantire la continuità operativa e retributiva dell’azienda, e ha permesso il pagamento degli stipendi e dei premi dei dipendenti del Gruppo ILVA di competenza del mese di agosto, perfettamente in linea con le scadenze previste, e consentirà di proseguire le opere per l’adempimento delle prescrizioni AIA. 

La decisione di affrontare anche la situazione creditizia vantata dai fornitori locali viene a seguito della consapevolezza della crisi in cui versano le imprese dell’indotto e i loro dipendenti e recepisce le istanze avanzate da tempo da Confindustria e dalle autorità istituzionali e religiose, preoccupate per la situazione economica e occupazionale dell’area tarantina. 

Nonostante la nota difficoltà di liquidità dell’azienda e l’esigenza di coniugare le scarse risorse con la necessità di onorare le scadenze salariali dei dipendenti e di proseguire con gli interventi di risanamento ambientale, nel vertice di ieri il ministro Guidi, il Commissario Gnudi e il Presidente Cesareo hanno concordato di dare priorità anche al pagamento di 34 milioni di euro dei debiti scaduti dei fornitori della provincia di Taranto, segnalando così la priorità di salvaguardare anche le imprese con elevato tasso di capitale umano sul territorio che più ha sofferto della crisi di ILVA. 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Poste Italiane ottiene la certificazione "Equal-Salary" per le politiche salariali tra donne e uomini
Esperti nazionali ed internazionali si confrontano a Bari sul futuro dell’acqua
L'Antitrust sanziona per 5 milioni di euro Enel ed agenzie partner
Acciaierie d'Italia (ex Ilva) non si presenta a Roma . Sit in a Taranto, lunedì sciopero di protesta dei sindacati. Il ministro Urso: "Salveremo il sito".
Acciaierie d' Italia (Ex Ilva)sospende da lunedì le attività di 145 imprese appaltatrici
Facebook (Meta) licenzia anche in Italia. A casa 22 dipendenti della sede di Milano
Archivi
Maxiprocesso clan Casamonica, per la Corte d' Appello di Roma "È mafia"
La lezione di Giorgia Meloni a Roberto Saviano:"Non è al di sopra della legge".
La D.I.A. arresta 27 persone a seguito della sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Lecce
Smantellata la rete di spie russe infiltrate in Svezia
Ischia: la memoria smarrita di Giuseppe Conte

Cerca nel sito