Ecco l’ordinanza integrale sull’inchiesta Cyberspionaggio

Ecco l’ordinanza integrale sull’inchiesta Cyberspionaggio

Gli atti dell’ inchiesta della Procura di Roma e del Servizio Centrale della Polizia Postale sulla “centrale” di spionaggio informatico che ha raccolto notizie riservate e dati sensibili indisturbatamente per anni. Nelle prossime ore pubblicheremo qualcosa di “esclusivo”, che in Italia nessun giornale e tantomeno la Procura della Repubblica è a conoscenza

Mentre alcuni giornali si copiano a vicenda i virgolettati  dell’ordinanza, che ha attivato ieri l’operazione del CNAIPIC della Polizia Postale delle Comunicazioni e qualcuno da qualche tratturo di campagna parla di Orwell , ecco per la gioia dei lettori un pò più “curiosi” la versione integrale dell’ordinanza del gip di Roma dr.ssa Tommaselli con delle opportune cancellazioni per la tutela della privacy,  il CORRIERE DEL GIORNO è in grado di consentivi la lettura degli atti che hanno indotto l’ Autorità Giudiziaria a far arrestare i fratelli Giulio e Francesca Maria  Occhionero.

 

Ordinanza GIP RM cyber parte1

la 1a parte dell’ ordinanza, da pag 1 a pag.23

Nell’ ordinanza si parla delle cartelle di nomi incriminate.

  • TABU, che riguardava alcuni fatti relativi alla Westland Security, la società degli Occhionero che hanno fornito consulenza al governo statunitense in un’operazione commerciale per la costruzione delle infrastrutture del porto di Taranto (TA: Taranto BU: Business).
  • POBU, che riguardava invece i nomi dei politici italiani hakerati. Contiene 674 account di posta elettonica, di cui 29 avevano anche la password (PO: Political, BU: Business)

 

Ordinanza GIP RM cyber parte2

la 2a parte dell’ ordinanza, da pag 24 a pag.47

L’ ordinanza di cui il Corriere del Giorno  è entrata in possesso solo oggi, dice nella seconda metà che: “Molti degli account presenti nel database, benché privi di password, appartengono a domini di importanti società private o enti istituzionali”.


SCOOP: NO, PARE NON ABBIANO “BUCATO” RENZI

Ve lo dicono tutti, ma in realtà, non pare proprio che abbiano “bucato” Matteo Renzi. E nemmeno il banchiere Mario Draghi. La spiegazione nella pagina 14, omessa in tutti i documenti pubblicati online. Ve lo spiega in questo video  Matteo Flora  uno dei max esperti in sicurezza ICT, che pagina dopo pagina, passo dopo passo, spiega l’ordinanza di Custodia Cautelare con un commento a spiegazione della parte tecnica. Una “lunga marcia” di 40 minuti per scoprire tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere sulla vicenda romana delle intercettazioni e su EyePyramid.

 


Nelle prossime ore pubblicheremo qualcos’altro di “esclusivo”, che in Italia nessun giornale e tantomeno la Procura della Repubblica è a conoscenza.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !