MENU
13 Agosto 2022 14:50
13 Agosto 2022 14:50

Un fiume di denaro: inchiesta del Sole24Ore sulle fiduciarie svizzere autrici di una truffa da 110 milioni di franchi

L’inchiesta del Sole 24 Ore in edicola oggi sulle fiduciarie svizzere che hanno truffato connazionali e cittadini italiani per un valore di 110 milioni di franchi svizzeri. Gli inviati, Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi hanno ripercorso le vie di questi soldi per capire come tanti cittadini possano essere caduti nella rete.

ROMA  – Negli ultimi anni oltre 110 milioni di franchi svizzeri sono stati truffati da veri o finti fiduciari del Canton Ticino ai danni anche di cittadini italiani.  In centinaia hanno affidato i propri patrimoni nelle mani sbagliate. Nessuno lo sa meglio della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, che pure avrebbe dovuto avere tutti gli strumenti e le conoscenze per far fruttare al meglio 25 milioni di euro affidati in più tranche a Danilo Larini. Il professionista ticinese arrestato nel 2015 si presentava come fiduciario ma in realtà era un abusivo.

La Fondazione Cariciv ha recuperato finora 6 milioni di euro e ha intenzione di aprire un nuovo fronte con il Liechtenstein appena si chiuderà la partita svizzera. Gli inviati del Sole 24 Ore, Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi, sono andati in Svizzera per capire perché tanti italiani cadono nella rete dei truffatori e perché da paradiso fiscale la Svizzera può trasformarsi in un inferno.

 

Per molti è stato facile cadere nella trappola perché non rispettavano le regole minime di attenzione e di prudenza: firmavano procure in bianco, utilizzavano cassette di sicurezza private e dunque esenti dal controllo bancario, conferivano al fiduciario il potere di prelevare denaro anziché di gestirlo solamente, si fidavano delle promesse e non richiedevano mai documenti.

Si tratta della quarta inchiesta del nuovo format carta-web del Sole-24 Ore “Fiume di denaro” come rende noto l’ufficio stampa del quotidiano economico-finanziario . La prima – uscita in cinque puntate dal 4 all’8 febbraio – è stata dedicata alle nuove frontiere del riciclaggio e del terrorismo, dai money transfer ai bitcoin, passando per app, chat, carte di credito e paradisi fiscali, mentre la seconda ha raccontato in quattro puntate, a partire da lunedì 3 marzo, la realtà di Londra, lavatrice mondiale del denaro sporco. La terza, in tre puntate dal 3 al 5 luglio, ha riguardato i traffici illeciti di oro tra Italia e Svizzera.

 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

A luglio sulle spiagge italiane il 30% delle presenze in meno del 2019
Sette milioni di italiani hanno scelto vacanze sostenibili negli agriturismo
L’Antitrust sanziona 14 case automobilistiche costrette a modificare le offerte di finanziamento
Poste Italiane sempre più solida. Del Fante: "i numeri parlano da soli"
Operativo il Registro delle Opposizioni esteso ai cellulari: attive le nuove modalità di iscrizione
Presentati i vini Sud Sound System delle Cantine Due Palme
Archivi
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio
Operazione “Stazioni Sicure” della Polizia di Stato
Ispezioni del NAS ed intensificazione dei sevizi di controllo a Taranto da parte del Comando Provinciale Carabinieri .  
E’morto Piero Angela. A dare la notizia il figlio, Alberto Angela, con un post su Instagram: "Buon viaggio papà"
Le mete preferite dagli italiani a Ferragosto, spenderanno 11 miliardi

Cerca nel sito