MENU
5 Luglio 2022 02:20
5 Luglio 2022 02:20

Riva Fire.

Features
La decisione del riesame blocca lo stop ordinato dal giudice lo scorso 13 dicembre: l’altoforno era stato sequestrato nel giugno 2015 dopo la tragica morte dell’operaio 35enne Morricella le cui cause non sono state ancora accertate processualmente. ALL’INTERNO IL TESTO INTEGRALE DELLA DECISIONE DEL TRIBUNALE DEL RIESAME
7 Gennaio 2020
L’industriale lombardo allorquando scattarono gli arresti dell’inchiesta giudiziaria “ambiente svenduto”, nel luglio del 2012, si trovava a Londra . Venne arrestato al suo rientro in Italia e trasferito nel carcere di Taranto. A marzo del 2016 aveva ottenuto i domiciliari. E da ieri per decisione della Corte di Cassazione è tornato completamente libero.
19 Luglio 2017
Il procedimento è stato quindi riunito al processo-madre, la cui prossima udienza fissata per il prossimo 12 luglio, vede imputate 44 persone fisiche e la società Partecipazioni industriali (ex Riva Fire).
30 Giugno 2017
Le pene concordate dai legali della famiglia Riva con la Procura di Milano si aggiravano sui tre anni, ma dal giudice Vicedomini state ritenute “congrue”
14 Febbraio 2017
Dal momento della presentazione delle offerte definitive, i tre Commissari straordinari dell’ Ilva avranno 30 giorni di tempo per effettuare la richiesta “valutazione comparativa delle due proposte”. Dopodichè secondo quanto previsto dalla procedura di aggiudicazione i Commissari, sottoporranno e motiveranno la propria scelta ad un esperto nominato dal ministero. E’ questo il passaggio conclusivo,
7 Febbraio 2017
Un rinvio che in realtà servirà alla definizione del patteggiamento in corso di definizione fra le Procure di Milano e Taranto e la famiglia Riva alla cui richiesta si erano opposte (inutilmente) le parti civili che udienza dopo udienza si rendono conto che stanno per ritrovarsi con un cerino spento in mano.
17 Gennaio 2017
Migliorano nel 2016 i conti del gruppo in amministrazione straordinaria che aumenta la produzione. Sul fronte politico, l’intesa ha acuito i dissapori all’interno del Pd tra il segretario-premier Renzi e il governatore pugliese Emiliano che non perde occasione per attaccare senza alcun risultato il premier sulla pelle dei tarantini al di là delle polemiche sui 50 milioni per la sanità usciti dalla legge di Bilancio
1 Dicembre 2016
I pubblici ministeri del processo per il presunto disastro ambientale causato dall’ILVA,  come facilmente prevedibile,  hanno chiesto al Tribunale di Taranto di rigettare le eccezioni presentate dalla difesa dei 47 imputati (44 persone fisiche e tre società).
26 Ottobre 2016
Contestata dalla sezione tarantina dell’ associazione dei magistrati, la decisione di di rendere “pubblicamente noti gli indirizzi delle abitazioni di vari magistrati in servizio presso gli uffici giudiziari tarantini” davanti alla Corte d’assise di Taranto. Ma i magistrati non sono cittadini come gli altri ?
14 Ottobre 2016
Il difensore del gruppo industriale lombardo insiste. Il processo va trasferito in quanto i magistrati tarantini non hanno la necessaria dovuta serenità per giudicare in quanto parte offesa e vittime dall’inquinamento. Come non dargli ragione ?
12 Ottobre 2016
Le opinioni pubblicate in questa rubrica, tratte anche dalla Rete, non esprimono l’opinione, responsabilità e linea editoriale e giornalistica del CORRIERE DEL GIORNO
19 Agosto 2016
Tutto quello che Cozzi, la Federacciai, Confindustria quando parlano con i giornalisti di ILVA e dei loro “amichetti” della famiglia Riva dimenticano sempre. Anche perchè non glielo ricorda nessuno ! Figuriamoci a Taranto dove i Riva hanno “oliato” la maggioranza delle testate e giornalisti locali……
26 Giugno 2016
La Corte assise di taranto ha accolto la richiesta Fabio Riva di per cure mediche
14 Giugno 2016
La prima udienza prevista per il 25 marzo scorso, era stata rinviata in conseguenza del grande numero di memorie legali delle parti depositate nelle scorse settimane, e che sono ancora in fase di decisione, l’udienza di oggi è stata nuovamente aggiornata e rinviata al prossimo 28 giugno.
11 Maggio 2016
La società Riva Fire controllava il 90% dell’acciaieria e, perso questo asset, di fatto è rimasta una scatola vuota solo con debiti.
4 Marzo 2016
L’amministrazione straordinaria ha depositato un atto al Tribunale civile di Milano con cui si chiede di recuperare le risorse che la famiglia Riva risulterebbe aver sottratto alla società
22 Gennaio 2016
Nel verbale non compariva indicazione del difensore ufficio per 10 imputati. Il processo per il presunto disastro ambientale causato dall’ ILVA, ritorna ora all’udienza preliminare dal Gup
9 Dicembre 2015
Secondo i giudici del Tribunale svizzero di Bellinzona che hanno accolto il ricorso delle figlie di Emilio Riva il rientro dei capitali in Italia “costituirebbe un’espropriazione senza un giudizio penale” . La somma sequestrata dalla Procura di Milano sarebbe stata utilizzata per risanare gli impianti dello stabilimento ILVA di Taranto
24 Novembre 2015

Cerca nel sito