MENU
15 Giugno 2024 04:00
15 Giugno 2024 04:00

Agcom

Abruzzo | Nazionale |
La smentita e querela di Marsilio : “come indagato e condannato in primo grado per un reato che non ho mai commesso e per il quale non sono mai stato né indagato né tantomeno condannato – è la precisazione del presidente della Regione Abruzzo –. Non si è mai assistito ad una cosa del genere in occasione di una tornata elettorale, a otto ore dall’apertura dei seggi. Ho già dato mandato al mio legale per tutelare me e la mia consorte sia in sede penale che civile (oltre che segnalare all’Agcom la violazione del silenzio elettorale)”
10 Marzo 2024
L’ Autorità per le comunicazioni dopo il caso Ferragni, ha varato all’unanimità nuove regole su trasparenza e pubblicità per i contenuti dei social: anche gli influencer dovranno seguire le disposizioni del Testo Unico sui servizi di media audiovisivi
10 Gennaio 2024
L’indagine condotta dai Carabinieri ha origine da un altro fascicolo della procura di Roma, quello che vede indagato l’ avv . Luca Di Donna ex collega e socio di studio dell’ex premier Giuseppe Conte, accusato insieme ad altri professionisti di “associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di influenze”, per gli appalti che durante l’emergenza sanitaria avrebbe garantito e procurato a società e aziende
22 Dicembre 2022
Come noto al servizio pubblico Rai è da sempre assolutamente vietata ogni tipo di pubblicità occulta, poiché volta a inficiare il rapporto di fiducia tra i cittadini-telespettatori e il fornitore del servizio di informazione; il divieto di pubblicità occulta riguarda tanto le trasmissioni quotidiane che gli appositi spazi giornalistici. Ma in Rai nessuno controlla…
16 Settembre 2022
Si legge che un giornalista evitare di assumere posizioni politiche di parte e di palesare in ogni modo le proprie simpatie e i propri orientamenti elettorali. E quale legge lo prevede ?
2 Settembre 2022
Secondo la delibera n. 17 del 2022 del Garante delle Comunicazioni , ogni abbonato a Dazn ha diritto a riavere indietro i propri soldi nel caso in cui i tentativi falliti di accesso al portale o alla visione della singola partita siano superiori a cinque. Per ottenerli, però, dovrà procedere con una prassi lunga e laboriosa che, secondo Agcom, è superflua perché la pay tv può facilmente individuare gli utenti che hanno avuto difficoltà, dal momento che nel giorno dei disservizi Dazn ha inviato loro un link provvisorio di emergenza.
18 Agosto 2022
33 persone indagate per frode informatica con furto, indebito utilizzo dell’identità digitale e tentata estorsione contrattuale. e 40 milioni di euro sequestrati. Stimato un profitto indebito di almeno 100 milioni: gli utenti pagavano fino a 5 euro a settimana. Coinvolto il gestore Wind-Tre
5 Luglio 2022
Perchè non raccontano ai propri lettori che fine hanno fatto le due cooperative costituite (giornalisti e poligrafici) e come mai non hanno partecipato al bando di assegnazione dell’esercizio provvisorio della Gazzetta del Mezzogiorno. Più facile passare dalla cassa dell’editore di turno, forse ? Eppure con le cooperative sarebbero potuti diventare padroni del loro giornalismo e quindi “liberi” dagli interessi altrui. Ma forse era un pò troppo complicato…vero ?
29 Settembre 2021
L ‘operazione scaturisce dalla denuncia della FIEG la Federazione Italiana Editori Giornali presentata lo scorso 10 aprile all’AGCOM l’ Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per una più incisiva ed auspicabilmente definitiva azione di contrasto al fenomeno della pirateria digitale, molto diffuso sui social media.
27 Aprile 2020
Il fact-checker, inoltre, aggiornerà costantemente il suo stato di WhatsApp con le ultime notizie verificate sul COVID-19, che gli utenti potranno consultare. Gli utenti che lo richiederanno potranno anche ricevere, via WhatsApp, un resoconto giornaliero di tutte le notizie verificate da Facta.
3 Aprile 2020
Sulla vicenda era stata aperto un fascicolo d’indagine da parte della Procura di Taranto, che però si era perso in qualche cassetto di una ben nota scrivania, dove spesso e volentieri si insabbiano alcuni procedimenti
29 Ottobre 2019
Finalmente è arrivata l’attesa decisione della Procura della capitale che vuole fare luce sulla sua posizione. Adriano Panzironi dovrà spiegare dinnanzi al giudice,  a quale titolo diffonde consigli medici e nutrizionali sull’emittente televisiva Teleuniverso e durante le convention in palazzetti dello sport stracolmi . A noi ricorda tanto Vanna Marchi e figlia….
14 Ottobre 2019
I media tradizionali più forti in termini di investimenti pubblicitari, come la televisione e le radio, sono rimasti piuttosto stabili lungo tutto il periodo, con la sola eccezione degli anni di recessione economica. D’altra parte, le risorse in pubblicità assorbite da internet sono aumentate nel tempo: partendo da livelli marginali rispetto agli altri settori (8 milioni di euro nel 1998) nel 2018 i ricavi hanno superato i 2,7 miliardi di euro, giungendo, così, a pesare il 35% sul totale degli introiti dei media
14 Luglio 2019
La sentenza del Tar  oggi confermata dal Consiglio di Stato, massimo rogano di giustizia amministrativa, prevedeva inizialmente la ‘restituzione’ di questi giorni entro il 31 dicembre 2018, ma il ricorso delle compagnie aveva bloccato la procedura. La sentenza del Tar prevedeva inizialmente la ‘restituzione’ di questi giorni entro il 31 dicembre 201. Il meccanismo sarà quello della compensazione con le fatturazioni future.
12 Luglio 2019
AGCOM svolge funzioni di regolamentazione e vigilanza nei settori delle telecomunicazioni, dell’audiovisivo, dell’editoria e, più recentemente, delle poste ricopre un ruolo determinante nella tutela degli utenti, grazie anche all’attività di accertamento di sua competenza che attraverso questa convenzione può essere coadiuvata dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni attraverso il reperimento e nell’elaborazione di dati, notizie ed informazioni utili.
9 Luglio 2019
A certificare lo stato dei fatti è la Relazione annuale dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) presentata alla Camera dei deputati. I ricavi del settore delle comunicazioni e dei singoli segmenti che lo compongono – telecomunicazioni, media e servizi postali – rappresentano oltre il 3% del Pil nazionale
28 Aprile 2019
Il giornalista Francesco Viviano è stato ritenuto responsabile e colpevole di aver trafugato i documenti contenenti alcune intercettazioni dell’inchiesta Rai-Agcom, materialmente asportati dall’ufficio del dott. Roberto Oliveri del Castillo, all’epoca dei fatti Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani
22 Aprile 2019
Il CORRIERE DEL GIORNO è in grado di rivelare che sulla vicenda si è già attivato il Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria presso l’ AGCOM della Guardia di Finanza, che vuole fare chiarezza su questi passaggi di rami d’azienda e sui contributi richiesti dalla Mastermedia s.r.l
27 Dicembre 2018
La FIEG, la Federazione Italiana degli Editori dei Giornali , rispondendo all’attacco del M5S contro la libertà di stampa ha annunciato che nei prossimi giorni tutti i quotidiani italiani pubblicheranno una pagina che riprodurrà l’articolo 21 della Costituzione.
14 Novembre 2018
Cosa dire poi vedendo Matteo Salvini che si fermava a fare i selfie ai funerali. E poi ci chiediamo perchè 20 famiglie hanno deciso per le esequie in forma privata, ai funerali di Stato ?ª
18 Agosto 2018

Cerca nel sito