MENU
16 Aprile 2024 18:17
16 Aprile 2024 18:17

Pasquetta col maltempo, allerta arancione in tre regioni, gialla in dieci

La perturbazione che sta investendo l'Italia porterà ancora piogge e temporali sul Centro-nord della penisola

Non ci sarà il sole ad accompagnare la tradizionale gita fuori porta di Pasquetta. L’ondata di maltempo che sta investendo l’Italia settentrionale porterà oggi ancora piogge e temporali sul Centro-nord della penisola: la Protezione civile ha diramato per Pasquetta l’allerta arancione per rischio idraulico e idrogeologico in alcuni settori di Valle d’Aosta, Lombardia ed Emilia-Romagna e l’allerta gialla in altre zone di queste tre regioni e di altre sette, Liguria, Piemonte, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana e Umbria. Questo il dettaglio:

MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE: Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Pianura reggiana, Pianura modenese, Pianura reggiana di Po, Collina emiliana centrale

MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE: Lombardia: Valchiavenna, Media-bassa Valtellina, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Nodo Idraulico di Milano Valle d’Aosta: Bassa Valle d’Aosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle d’Ayas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney.

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Emilia Romagna: Bassa collina piacentino-parmense, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense, Pianura bolognese, Montagna bolognese, Collina bolognese, Pianura piacentino-parmense Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene Lombardia: Pianura centrale, Orobie bergamasche, Nodo Idraulico di Milano Piemonte: Toce, Valle Tanaro, Valli Varaita, Maira e Stura, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Pianura settentrionale Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto .

ORDINARIA CRITICITà PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Bassa pianura centro-occidentale, Alta pianura orientale, Pianura centrale, Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Appennino pavese, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Bassa pianura occidentale, Nodo Idraulico di Milano Umbria: Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino, Medio Tevere, Alto Tevere

ORDINARIA CRITICITà PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense, Collina emiliana centrale, Montagna bolognese, Collina bolognese Friuli Venezia Giulia: Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino del Livenza e del Lemene Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Levante Lombardia: Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Alta Valtellina Piemonte: Pianura Torinese e Colline, Pianura Cuneese, Toce, Valle Tanaro, Valli Varaita, Maira e Stura, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Pianura settentrionale Toscana: Serchio-Garfagnana-Lima, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Reno, Serchio-Lucca, Versilia Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano Valle d’Aosta: Valle d’Aosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint-Barthèlemy e Valtournenche, Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhemes Veneto: Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontanoBrenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna.

Ancora problemi per la viabilità in Ossola a causa del maltempo. La strada statale 659 della Valle Antigorio e Val Formazza è stata chiusa dal 21mo al 42mo chilometro in entrambe le direzioni all’altezza di Premia per una forte nevicata. Il personale Anas e le forze dell’ordine sono al lavoro per ripristinare il transito. Circa 450 persone sono isolate in Valle Strona, in provincia del Verbano Cusio Ossola tra le frazioni di Luzzogno e Inuggio. Una frana si è staccata questa mattina sopra l’abitato di Luzzogno, in un punto già interessato in passato da movimenti franosi. La strada tra Strona e Luzzogno è interrotta al secondo tornante, sopra l’abitato di Strona. Luzzogno è raggiungibile solo dalla vecchia mulattiera.

A causa delle forti piogge che si sono abbattute nel Verbano, nelle ultime 24 ore il livello del lago Maggiore è salito di circa 60 cm superando nella notte il livello di guardia a Verbania Pallanza. Il livello è destinato a salire ulteriormente per almeno tutta la giornata di oggi con possibili esondazioni nelle aree più basse. Molto rilevanti gli accumuli di pioggia: a Stresa, ad esempio, sono caduti in 24 ore oltre 200 mm. Anche nel novarese si registra una forte crescita dei livelli dei torrenti Agogna e Terdoppio, quest’ultimo vicino alla soglia di guardia a Caltignaga, a 7 chilometri dal capoluogo con possibili limitate esondazioni.

Neve sui rilievi a circa 1.500 metri e pioggia a quota più basse. Giornata di Pasquetta 2024 caratterizzata dal maltempo in Trentino Alto Adige e non ideale per la classica ‘gita fuori porta’. La neve cade copiosa sui rilievi e sulle piste da sci. Nevica sulle Dolomiti, nevica nella zona di Madonna di Campiglio. Sulle strade di montagna soprattutto della provincia di Bolzano il fondo stradale è innevato. Per motivi si sicurezza sono stati chiusi sei passi dolomitici, Gardena, Pordoi, Fedaia, Valparola, Falzarego e Giau. Resta la chiusura invernale per i passi Stelvio, Rombo, Pennes e Stalle.

In Friuli i vigili del fuoco dalle 6.45 sono impegnati sull’autostrada A23, al km 64, per una frana dopo la galleria Campiolo: i detriti hanno invaso la carreggiata, nessun veicolo colpito dai massi. Lo riferiscono gli stessi vigili del fuoco che spiegano che l’intervento è in corso e l’autostrada è chiusa in entrambe le direzioni. Esondazione di alcuni torrenti e smottamenti anche a Edolo in Val Camonica. Lo riferiscono i vigili del fuoco al lavoro con diverse squadre: evacuate 15 persone residenti in una zona allagata. Istituita una Unita’ di Comando locale per il coordinamento dell’intervento. Oltre 60 centimetri di neve e una slavina hanno isolato il comune di Livigno, in Valtellina. Il passo del Foscagno, infatti, è chiuso da diverse ore alla circolazione. Il sindaco Remo Galli ha postato un video sui social in cui invita cittadini e turisti a restare nelle case e negli alberghi.

Il maltempo però ha le ore contate. Il meteo sarà in deciso miglioramento, “nella seconda parte della settimana” con un “robusto anticiclone entro il weekend su buona parte del Mediterraneo. Primavera pronta a esplodere dunque nel primo fine settimana di aprile quando avremo sole prevalente su tutta l’Italia con condizioni meteo asciutte ma soprattutto temperature ben al di sopra delle medie del periodo. Anomalie positive nuovamente anche di 8/10 gradi“.

© CDG1947MEDIAGROUP – RIPRODUZIONE RISERVATA |

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Weekend con sole e clima molto mite
Pioggia e fresco in arrivo al Nord, caldo al Sud
Tempo sereno e temperature in aumento per tutto il weekend
Ancora qualche pioggia al Nord prima del sole e del clima primaverile
Torna il maltempo nel weekend
Freddo in arrivo: continua il maltempo nel weekend
Cerca
Archivi
Il professor Canfora a processo per aver diffamato la premier Giorgia Meloni
Agenzia delle Entrate, arrestati tre funzionari per corruzione
La Procura europea indaga D'Adamo assessore al bilancio del Comune di Bari per "truffa allo Stato". Il sindaco Decaro gli revoca l'incarico
Par condicio, abolire la commissione di vigilanza ?
Conte il "furbetto": finge di uscire per rientrare ottenendo più poltrone per il M5s in Puglia

Cerca nel sito