MENU
3 Dicembre 2022 06:48
3 Dicembre 2022 06:48

“La Meloni è il diavolo”: a Taranto la Chiesa vuole condizionare la politica mentre si vota nei seggi

Un giovane sacerdote mentre celebrava messa ha sferrato un farneticante e volgare attacco, alla presenza dei numerosi fedeli in chiesa, alla Meloni affermando che "la Meloni e Fratelli d' Italia sono il diavolo" lasciando esterefatti increduli e senza parole i presenti

Nel silenzio elettorale mentre tutti gli italiani si recano a votare, ancora una volta a Taranto la Chiesa cerca di condizionare il voto facendo propaganda politica durante la messa. Questa mattina nella Chiesa di San Lorenzo un giovane sacerdote durante la celebrazione della Santa Messa ha sferrato un farneticante e volgare attacco, alla presenza dei numerosi fedeli in chiesa, alla Meloni affermando che “la Meloni e Fratelli d’ Italia sono il diavolo” lasciando esterefatti increduli e senza parole i presenti, aggiungendo “non votatela o andrete all’Inferno !”.

la Chiesa di San Lorenzo a Taranto

Una fedele presente all’omelia al termine della funzione religiosa, nota avvocatessa del foro jonico, si è avvicinata al sacerdote, accusandolo di essere uscito fuori dal suo compito ecclesiale e che si doveva solo vergognare di quello che aveva detto. fare commenti su quanto accaduto è superfluo e non ci meraviglia sopratutto ricordando le riunioni “politiche” che venivano svolte in Arcivescovado a Taranto da alcuni sacerdoti aderenti a “Comunione & Liberazione” movimento che non a torto viene definito la “Massoneria della Chiesa” e basta vedere quello che combinava Roberto Formigoni a Milano quando era presidente della Regione Lombardia per rendersene conto.

Non è la prima volta che il nostro giornale si occupa dei comportamenti poco cattolici interni alla Diocesi di Taranto, dove si pensa più agli affari che ai soldi, e quindi non ci meravigliamo su quanto è accaduto. Siamo curiosi a questo punto di vedere cosa dirà e che provvedimenti prenderà il vescovo di Taranto mons. Filippo Santoro.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Soumahoro & Lucano: un loro collaboratore indagato dalla Corte dei Conti
Il Guardasigilli Nordio dispone l’ispezione sui pm della Procura di Firenze: "Accertamenti rigorosi"
Avvocati, accolta la proposta di Cnf e Cassa forense su compensazione debiti
Gli ispettori del ministero chiudono le cooperative della famiglia di Soumahoro
La lezione di Giorgia Meloni a Roberto Saviano:"Non è al di sopra della legge".
Smantellata la rete di spie russe infiltrate in Svezia
Archivi
Lucarelli censore del nulla: "Moglie Soumahoro sceglie Borrè, ex avvocato di Priebke". E si becca una querela !
Per la Corte dei Conti la legge di bilancio 2023 "Manovra di ampia portata. Coperture efficaci ma poco efficienti"
Soumahoro & Lucano: un loro collaboratore indagato dalla Corte dei Conti
Un video di un sommergibile della Marina Militare "smaschera" la Ong Open Arms: gli scafisti erano a bordo ?
Lavoro. L’ occupazione vola al massimo dal 1977

Cerca nel sito