Il primo G7 della cultura a Firenze

Il primo G7 della cultura a Firenze

Franceschini: tutela e salvaguardia del patrimonio al centro dell’agenda internazionale del Governo

L’ ’Italia promuove il primo G7 della Cultura che si terrà nel capoluogo toscano il prossimo  30 e 31 marzo presso la Sala Bianca di Palazzo Pitti, nell’ambito della presidenza italiana del G7 la riunione dei Ministri della cultura. Il G7 della cultura, sarà il primo grande appuntamento internazionale previsto quest’anno: si terrà poco prima del G7 dei ministri degli esteri dia Lucca (10 e 11 aprile) e qualche settimana prima del G7 plenario già fissato a Taormina, in Sicilia.

Si tratta della prima riunione in assoluto nella storia del G7 che l’Italia su impulso del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini realizza nell’intento di porre al centro delle politiche di governo la cultura ed il patrimonio culturale. L’incontro si articolerà in due giorni di lavoro e verrà data priorità al tema della protezione del Patrimonio culturale, al traffico illecito ed alla cultura quale strumento di dialogo fra i popoli. Nei prossimi giorni verrà reso noto il programma dettagliato dell’iniziativa.

In occasione del G7 della cultura   il maestro Riccardo Muti torna a dirigere a Firenze al teatro dell’Opera il Maggio Musicale

“La riunione – afferma Franceschinisi articolerà in due giorni di lavoro e verrà data priorità al tema della protezione del patrimonio culturale, al traffico illecito ed alla cultura quale strumento di dialogo fra i popoli. Continua dunque – conclude il ministro – lo sforzo del governo italiano per portate all’attenzione globale il tema della cultura come strumento di integrazione, di crescita, e di sviluppo sostenibile“. Soddisfatto il sindaco di Firenze Dario Nardella: “Straordinaria opportunità“.

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?