MENU
18 Luglio 2024 09:40
18 Luglio 2024 09:40

Il Mise alla prima Ministeriale relativa a “Mission Innovation” a San Francisco (USA)

Mission Innovation” è una iniziativa promossa in primis da USA e Francia con lo scopo di incrementare gli investimenti sia pubblici che privati nelle attività di ricerca, sviluppo e innovazione relativamente alle tecnologie "clean" ovvero efficienza energetica, tecnologie low carbon ed energie rinnovabili
Schermata 2016-06-03 alle 10.30.23
nella foto Bill Gates , Microsoft founder and CEO

di Marco Ginanneschi

Si è svolta a San Francisco, a margine della settima riunione della Clean Energy Ministerial – CEM7, la prima riunione di “Mission Innovation” ( vedi QUI) )  con la partecipazione di Ministri e capi delegazione di 20 Paesi oltre che dell’Unione europea. Riunione che ha visto la partecipazione dell’Italia tramite una delegazione del Ministero dello Sviluppo Economico. L’adesione italiana all’iniziativa “Mission Innovation”,  è avvenuta il 30 novembre 2015 da parte del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, durante il suo lancio ufficiale nella cornice della COP 21 di Parigi.

Mission Innovation” è una iniziativa promossa in primis da USA e Francia con lo scopo di incrementare gli investimenti sia pubblici che privati nelle attività di ricerca, sviluppo e innovazione relativamente alle tecnologie clean, ovvero efficienza energetica, tecnologie low carbon ed energie rinnovabili. I 20 Paesi aderenti e la UE si sono quindi impegnati a raddoppiare nel prossimo quinquennio la quota di risorse pubbliche dedicate a tali aree tecnologiche.

Parallelamente esiste anche l’impegno preso da parte di un pool di 28 primari investitori internazionali “Breakthrough Energy Coalition” (BEC) a cooperare a“ Mission Innovation” attraverso la creazione di un Fondo di investimento piuttosto cospicuo. Si ipotizza un plafond dai 10 ai 20 Miliardi di dollari, da utilizzare nel prossimo quinquennio con Bill Gates che risulta essere “capofila” della cordata degli investitori.

Nella due giorni di San Francisco, si sono tenute sessioni a porte chiuse sia con gli investitori privati per discutere su come accelerare l’innovazione in tecnologie pulite, sia fra delegazioni istituzionali per approfondire le metodologie di intervento, le prime analisi dei gruppi di lavoro tecnici costituiti su base volontaria, i dati comunicati dai singoli paesi sul raddoppio dei fondi e l’approvazione della dichiarazione finale “Enabling Framework” che stabilisce le basi per questa innovativa forma di cooperazione.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior
Le "furbate" degli editori della Gazzetta del Mezzogiorno finiscono in Parlamento e sotto i riflettori delle Fiamme Gialle
A Bari l’evento "La Ripartenza, liberi di pensare" ideato dal giornalista Nicola Porro
Ok da Commissione Ue a prestito ponte da 320 milioni per Acciaierie d' Italia (ex Ilva)
Accordo da 450 milioni di euro tra BEI e Poste Italiane per promuovere digitalizzazione, automazione dei servizi e efficienza energetica
Il pugliese Giuseppe Inchingolo è il nuovo chief communication officer e chief Corporate affairs del gruppo Ferrovie dello Stato
Cerca
Archivi
La DIA di Milano arresta 2 imprenditori contigui ad un "clan" di Cosa Nostra. Sequestri per 5 milioni di euro
Lucia Morselli accusata di associazione per delinquere dalla Procura di Taranto
Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior
Giovanni Canio Mazzaro, ex della ministra Santanchè, condannato a due anni e mezzo.
Alla ricerca del covo trapanese di Matteo Messina Denaro

Cerca nel sito