MENU
16 Agosto 2022 02:16
16 Agosto 2022 02:16

Il Financial Times dopo l’uscita di Draghi: “In gioco le risorse del Recovery Fund”

La questione non riguarda soltanto il nostro Paese, ma un possibile rallentamento per l'Italia rischia di mettere in discussione l'intero impianto varato per tamponare gli effetti della pandemia

La fine del governo Draghi genera dei seri dubbi sulla possibilità che l’Italia sia capace di raggiungere gli obiettivi prefissati per ottenere i fondi europei del Recovery Fund. Lo scrive il Financial Times in un articolo raccogliendo l’opinione di analisti e osservatori finanziari dal titolo “Dopo l’addio di Draghi, in gioco l’accesso dell’Italia alla sua quota degli 800 miliardi di fondi Ue“. “Governi e investitori di tutta Europa guardano con nervosismo all’Italia cercando di capire che impatto potrà avere sugli 800 miliardi del Recovery Fund, di cui l’Italia è il principale beneficiario“, aggiunge il Financial Times .

L’Italia, osserva il quotidiano londinese si è impegnata sul fronte “del taglio della burocrazia, del sostegno della concorrenza in settori chiave come energia e trasporti e nel rafforzamento della pubblica amministrazione”. E anche se Draghi si è assicurato un supporto per il piano, “ci sono timori che l’implementazione possa complicarsi senza di lui, compromettendo la spinta riformatrice e al disciplina fiscale”.

La questione non riguarda soltanto il nostro Paese, ma un possibile rallentamento per l’Italia rischia di mettere in discussione l’intero impianto varato per tamponare gli effetti della pandemia. “L’intera idea di prestito comune europeo è in discussione ora”, osserva Luigi Scazzieri, del Center for European Reform. “La percezione del successo o del fallimento del Fondo dipende dal fatto se sarà visto come un successo o un fallimento in Italia”.

Ma per l’Italia il costo potrebbe essere ancora più alto. Come evidenzia il Financial Times, il rispetto degli obiettivi fissati dal Recovery Plan dovrebbe essere considerato una delle condizioni per potere consentire all’Italia di essere protetta del nuovo scudo anti spread annunciato nelle scorse settimane dalla Banca Centrale Europea. Un ombrello per difendersi da possibili turbolenze sui titoli di Stato a cui l’Italia non può rinunciare.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

A luglio sulle spiagge italiane il 30% delle presenze in meno del 2019
Sette milioni di italiani hanno scelto vacanze sostenibili negli agriturismo
L’Antitrust sanziona 14 case automobilistiche costrette a modificare le offerte di finanziamento
Poste Italiane sempre più solida. Del Fante: "i numeri parlano da soli"
Meloni, l'outsider in corsa per Palazzo Chigi
Politiche 2022. Mara Carfagna passa con Calenda: "Mi candido con Azione"
Archivi
Buon ferragosto
Quello che le "toghe rosse" non dicono sul Csm...e le loro carriere "correntizie"
Ferragosto 2022, apertura straordinaria di musei e siti archeologici statali
Benedetta Pilato ha pianto "per Stefano" dopo aver vinto agli Europei di nuoto
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio

Cerca nel sito