I CONTRIBUTI “FACILI” DEL COMUNE DI TARANTO AGLI AMICI DEGLI AMICI…

I CONTRIBUTI “FACILI” DEL COMUNE DI TARANTO AGLI AMICI DEGLI AMICI…

Più che Taranto Capitale dei Festival, sarebbe il caso di definire Taranto “capitale dei soldi facili agli amici (e parenti) degli amici”, mentre la locale Procura della Repubblica continua a dormire e convivere nelle varie situazioni di conflitti d’interesse al proprio interno, nonostante la valanga di esposti e denunce arrivate sull’ “allegra” gestione dei soldi pubblici della Giunta Melucci e delle municipalizzate !

dI REDAZIONE CRONACHE

Non è la prima volta che questo giornale scoperchia l’utilizzo “allegro” dei soldi pubblici del Comune di Taranto, guidata dal sindaco Melucci che insieme ai suoi assessori pensa di poterci far paura con querele e richieste di risarcimenti intimidatori. Inutilmente. Ed ancora una volta troviamo in vicende poco etiche e borderline dal punto di vista legale, un parente di un assessori della Giunta Melucci. Una Giunta che vede il suo sindaco essere in affari, quale socio ed amministratore della società Bottega Aurea, dell’ assessore Ubaldo Occhinegro. Della serie: “tutto in famiglia”…..

visura-music-match-srls-1

Ma andiamo a raccontarvene un’altra Lo scorso 14 maggio 2021 viene costituita una s.r.l. MUSIC MATCH con appena 1.000 euro di capitale sociale, avente come socio unico ed anche rappresentante legale, il 30enne Luca D’ Andria che dalla visura camerale risulta essere residente a Ferrara. Sede della società, viale Unicef 40 al 1° piano. Dalle verifiche effettuate sulla banca dati delle Camere di Commercio, abbiamo accertato e verificato che D’ Andria è alla sua prima esperienza imprenditoriale (se vogliamo chiamarla tale…) , Dai documenti ufficiali societari non risultano dipendenti, anche se dietro le quinte si muove ed agisce Marco (detto “Marcolino“) Marzulli, fratello di Fabrizio Marzulli attuale assessore al marketing della Giunta Melucci.

Abbiamo scoperto ancora una volta che al COMUNE DI TARANTO ne succedono di tutti i colori. In data 8 luglio, cioè 13 giorni prima che la società MUSIC MATCH fosse legalmente attiva ed operante, negli uffici del Comune di Taranto, arriva “la proposta artistica de “Alhambra Festival edizione 2021” integrata dal relativo rendiconto economico finanziario da parte di MUSIC MATCH srls che il CORRIERE DEL GIORNO è in grado di produrre qui sotto. Nessuna analisi sulla capacità organizzativa, esperienza, disponibilità finanziaria, di questa neo-costituita società dal capitale sociale esiguo di appena 1.000 euro, che ci riporta alla memoria una serie di “mancette” pubblicitarie di Melucci ad una società neo-costituita dal giornalista Mimmo Mazza, che aveva sede legale (come verificammo insieme alle Forze dell’ ordine) presso l’abitazione del rappresentante legale ed appena 500 euro di capitale sociale, che ha incassato dal COMUNE DI TARANTO decine di migliaia di euro ! Quando si dice che a Taranto la stampa è “indipendente”….

6.-PROPOSTA-ALHAMBRA-FESTIVAL-1

Il progetto “ALHAMBRA FESTIVAL” prevedeva un cartellone di eventi teatrali e musicali sulla rotonda del Lungomare di Taranto, proprio sotto i balconi. le terrazze della Prefettura di Taranto e presso un locale “alternativo” il “Jackstore Social Club” (ex discoteca Club 73) sulla strada per San Vito dove si sarebbero svolti 3 dei cinque eventi In cartellone. La Direzione Gabinetto Sindaco-Comunicazione-Urp-Struttura Complessa: Cultura, Sport e Spettacolo, Grandi Eventi, Archivio Storico e Biblioteca del COMUNE DI TARANTO , in data 21 luglio 2021 e cioè lo stesso giorno allorquando la società MUSIC MATCH srls di fatto inizia a svolgere attività economica, (peraltro senza alcuna storia e passato impreditoriale e/o artistico qualificante) dispone un impegno di spesa di euro 40.000,00 in favore della MUSIC MATCH srls, a seguito della “valutazione qualitativa effettuata dall’Assessorato alla Cultura, come da nota indirizzata al Responsabile del procedimento agli atti di questo Ufficio, in termini di peculiarità artistiche e spettacolari ed in relazione all’incidenza che ambiscono a produrre sul territorio, come valorizzazione delle risorse ambientali ed umane e come potenziale turistico-attrattivo per la città di Taranto” come si legge nella determina che di seguito pubblichiamo.

det_05010_22-07-2021-1

Fra gli artisti più importanti ed attrattivi del progetto presentatom i noti attori Christian De Sica ed Enrico Brignano. per i quali erano stati preventivati due cachet da 35.000 euro cadauno. Ma qui accade qualcosa di strano. Nei giorni scorsi “Marcolino” (all’anagrafe Marco Marzulli, fratello dell’ assessore Fabrizio Marzulli del COMUNE DI TARANTO – Giunta Melucci) entrambi residenti a Muro Leccese in provincia di Lecce, ha iniziato a tempestare di telefonate l’agenzia romana ITALIA CONCERTI GROUP srl che rappresenta il noto attore e showman Christian De Sica, e “MarcolinoMarzulli peraltro senza alcun potere legale li invitava a non presentarsi a Taranto per il loro spettacolo previsto per l’ 8 di settembre, minacciando che contrariamente gli avrebbero fatto trovare la piazza vuota ! Come mai ? Ed a che titolo faceva queste telefonate “Marcolino” ?

Eppure incredibilmente lo scorso 19 luglio il COMUNE DI TARANTO si autoproclamavaCapitale dei Festival nel consueto stile…”Melucci & Company” scrivendo sul proprio sito:

“Arrivano Christian De Sica, Gigi D’Alessio, Max Pezzali, Umberto Tozzi e il cabaret di Enrico Brignano. E al Jackstore Social Club, per i più giovani, il nuovo cantautorato italiano con Dente e Davide Shorty. Alcuni di questi nomi già giravano sui social nei giorni scorsi scatenando la gioia dei fans, ma adesso sono ufficiali.  Arriva a Taranto l’Alhambra Festival con la direzione artistica di Luca D’Andria e il Festival di Altramusicalive, entrambi organizzati in collaborazione con il Comune di Taranto“.

L'”assessore-saltimbanco” Fabiano Marti come tutti lo chiamano a Taranto dati i suoi trascorsi di animatore di feste e sagre paesane, prima del suo ingresso nella Giunta Melucci, così scriveva sul sito del COMUNE DI TARANTO (leggi QUI): “«L’offerta musicale e teatrale della nostra città cresce ancora – ha dichiarato l’assessore alla Cultura dell’amministrazione Melucci Fabiano Marti con concerti e spettacoli di altissimo livello che accontentano, come è giusto che sia, tutti i gusti. La nostra Rotonda del Lungomare diventa il luogo simbolo dei grandi eventi e Taranto si conferma capitale dei festival». Peccato che adesso Marti da giorni non risponde a mail, telefonate e messaggi SMS e Whatsapp dai rappresentanti di Christian De Sica ! Come mai ?

da sinistra Fabiano Marti ed il sindaco Rinaldo Melucci

Nei giorni scorsi la ITALIA CONCERTI GROUP srl stanca di subire vessazioni, minacce telefoniche da parte dell’ accoppiata “Marcolino”-D’ Andria, ha inviato una Pec di protesta al sindaco Melucci, ma (per sfortuna del sindaco di Taranto !) anche al nostro giornale, oltre che a Taranto Buonasera ed il Nuovo Quotidiano di Puglia, testate locali solitamente considerate “amiche” dell’ Amministrazione Comunale guidata da Rinaldo Melucci, che da oltre 4 anni le foraggia pubblicitariamente continuamente pur di poter godere di “buona” stampa….

Siamo veramente curiosi di vedere se anche queste testate si occuperanno di questa vicenda che definire “scandalosa” nonchè “vergognosa“è ben poco, visto che si tratta di soldi pubblici dei cittadini di Taranto che pagano tasse locali e tributi fra i più alti d’ Italia, mentre il COMUNE DI TARANTO sperpera soldi dalla mattina alla sera !

da sinistra, l’ assessore Fabrizio Marzulli ed il sindaco Rinaldo Melucci

Alla luce di questi fatti che vi abbiamo raccontato e documentato avendo acquisito tutte le relative documentazioni contrattuali , che ci riserviamo di produrre esclusivamente all’ Autorità Giudiziaria, resta da chiedersi se è mai possibile che per dei dirigenti comunali , per i loro assessori, per il Sindaco di Taranto, tutto questo sia giustificabile. L’ assessore Fabrizio Marzulli a questo punto dovrebbe fare un passo indietro e comunicare al suo “amato” Sindaco la propria indisponibilità a continuare la sua esperienza politica al COMUNE DI TARANTO ed a tornare ad occuparsi delle attività nel leccese. Con l’occasione potrebbe portare con se suo fratello “Marcolino” che potrebbe tornarsi ad occupare dell’ azienda agricola di cui da qualche mese risulta vice presidente. In campagna hanno sempre bisogno di qualcuno che zappi la terra, o porti le capre a pascolare !

Cosa accadrà adesso ? Si svolgerà il prossimo 8 settembre lo spettacolo con Christian De Sica ? Se non si dovesse svolgere lo spettacolo, a prescindere dalla pessima figuraccia nel mondo artistico dove le voci corrono alla velocità della luce, cosa farà il COMUNE DI TARANTO che aveva previsto ed assegnato su un progetto di circa 100 mila euro, concedendo il proprio patrocinio, ed un contributo del 40% e cioè di 40 mila euro, ad una società (la MUSIC MATCH srls con appena un mese di vita e ribadiamo dal capitale sociale pressochè imbarazzante di appena 1.000 euro !) ?

Più che Taranto Capitale dei Festival, sarebbe il caso di definire Taranto “Capitale dei soldi facili agli Amici (e parenti) degli Amici…”, mentre la locale Procura della Repubblica continua a dormire e convivere nelle varie situazioni di conflitti d’interesse al proprio interno, nonostante la valanga di esposti e denunce arrivate sull’ “allegra” gestione dei soldi pubblici della Giunta Melucci e delle municipalizzate !

det_05012_22-07-2021

Forse è il caso di vedere ed accertate anche quali interessi si celano dietro l’Associazione “ALTRA MUSICA LIVE” destinataria di un contributo di 40 mila euro come riporta la determina di seguito pubblicata per la proposta artistica del “Festival Altramusicalive” edizione 2021, integrata dal relativo rendiconto economico-finanziario, da parte dell’Associazione Altramusicalive. Incredibilmente sull’ Albo Pretorio del Comune di Taranto questo rendiconto non è mai stato pubblicato e reso noto come la Legge prevede. Alla faccia della “trasparenza” sugli atti della pubblica amministrazione. Come non meravigliarsi se poi Taranto ha un segretario generale comunale sotto processo ed un Sindaco pluri-indagato ?

Abbiamo anche effettuato un sopralluogo in viale Unicef 40 a Taranto per fare delle dovute ricerche presso l’indirizzo dichiarato come sede legale della MUSIC MATCH srls ma sul posto non abbiamo trovato alcuna targa, citofono, buca postale fotografando tutti i nomi sui citofoni (che per legge sulla Privacy non pubblichiamo) .

lo stabile di viale Unicef 40 a Taranto, dove NON risulta alcuna sede della MUSIC MATCH

Legittimo a questo punto chiedersi come controlla il COMUNE DI TARANTO a chi eroga i soldi dei cittadini ? O forse basta avere qualche collegamento, parentela con qualche assessore, o essere nelle grazie di qualche “staffista” per riempirsi il portafoglio ? Alla magistratura e la Guardia di Finanza, la facile “sentenza”. Quella morale ed elettorale nel frattempo l’hanno già data i cittadini di Taranto, che nell’ultimo sondaggio realizzato dal sondaggista Noto per il SOLE24Ore , tributando un circa 30% in meno di fiducia e sostegno al Sindaco Melucci finito al quart’ultimo posto fra tutti i sindaci d’ Italia. Come non dargli ragione ?

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?
La nostra mail è: ilcorrieredelgiorno@gmail.com