MENU
16 Agosto 2022 03:52
16 Agosto 2022 03:52

Guerra in Ucraina. La Nato non applica la “no fly zone”. Zelensky:“Così date l’ok ai bombardamenti”

I Paesi del G7 continueranno ad imporre "ulteriori, severe sanzioni in risposta all'aggressione russa che è stata «facilitata dal regime di Lukashenko in Bielorussia" si legge in una nota del G7, che promette anche di "contrastare la campagna di disinformazione" di Mosca.

Scattano in Italia primi blocchi di fondi e immobili russi per 140 milioni. Sono in corso di adozione provvedimenti di congelamento sul territorio italiano di beni mobili e immobili appartenenti a soggetti russi presenti nelle liste dei regolamenti europei per circa 140 milioni di euro. La Guardia di Finanza ha “congelato” nel porto di Imperia il maxi yacht Lady M, imbarcazione di 65 milioni di euro dell’oligarca russo Alexei Mordashov (presidente di Severstal). proprietario del gruppo di investimento privato Volga e ha un patrimonio stimato in 22 miliardi di dollari. Soprattutto è, da oltre vent’anni un altro dei membri della cerchia del presidente Putin, per alcuni media russi sarebbe anche uno dei suoi più fidati consulenti in vari settori. Come Severgroup il Volga ha investimenti in diversi settori chiave dell’economia russa ed è anch’esso azionista della Banca Rossiya. A bordo sono saliti anche gli avvocati che rappresentano il magnate russo. Il sequestro deve comunque contenere una serie di passaggi a tutela del bene.

il sequestro del “Lena”, 50 metri di proprietà di Gennady Timchenko, a Sanremo

Sul fronte finanziario Bankitalia ha attivato l’ UifUnità di Informazione finanziaria ( che si occupa di antiriciclaggio), che ha specificato di avere richiesto alle banche italiane le notifiche sui dettagli dei soggetti coinvolti e sul valore e la natura degli asset. Informazioni che devono essere comunicate “il più presto possibile“. Una decisione presa a valle di un Comitato di sicurezza finanziaria, coordinato dal Tesoro, durante il quale “è stata condotta una ricognizione delle misure di congelamento di fondi, risorse economiche mobili e immobili, sinora adottate nei confronti delle persone ed entità russe individuate nelle liste allegate ai suddetti regolamenti, e degli scambi informativi in corso”, ha spiegato il Mef.

È il primo provvedimento disposto dal Comitato di sicurezza finanziaria nei confronti di beni di magnati russi in Italia. Il nome di Mordashov compare nella “black list” dell’Ue. Analoga sorte è toccata a Villa Lazzareschi (del valore di 3 milioni di euro) in provincia di Lucca, riconducibile a Oleg Savchenko e potrebbe toccare anche al Lena, un panfilo di 52 metri (del valore di 50 milioni di dollari), ormeggiato nel porto di Sanremo, appartenente a Gennady Timchenko, proprietario di Volga Group, ed amico di Putin. Altri provvedimenti sono in corso di adozione. È quanto riferiscono fonti vicine al Mef.

Lo yacht “Lady M” dell’oligarca russo Alexei Mordaschov.

La Cnn ha riferito che il dipartimento di stato Usa ha invitato le ambasciate americane in Europa a non ritwittare il tweet dell’ambasciata statunitense in Ucraina, che aveva definito un crimine di guerra l’attacco russo alla centrale nucleare di Zaporizhzhya. Segno, secondo la tv, che il governo Usa potrebbe non aver condiviso il messaggio della sua rappresentanza diplomatica in Ucraina. “Ciò di cui si tratta veramente sono le vite di uomini, donne, bambini, centinaia di migliaia di tragedie umane individuali inflitte da Vladimir Putin e dalla sua guerra deliberata all’Ucraina e al suo popolo“. Così il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, nel punto stampa con la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, aggiungendo: “Gli Stati Uniti e l’Unione Europea devono mantenere la pressione sulla Russia per porre fine alla guerra in Ucraina. Purtroppo, il conflitto potrebbe non finire presto. È tragico, è orribile. Dobbiamo mantenere la pressione sulla Russia finché non si fermerà, finché la guerra non sarà finita“.

I Paesi del G7 continueranno ad imporreulteriori, severe sanzioni in risposta all’aggressione russa che è stata «facilitata dal regime di Lukashenko in Bielorussia” si legge in una nota del G7, che promette anche di “contrastare la campagna di disinformazione” di Mosca. Nel comunicato diffuso al termine della riunione dei suoi ministri degli Esteri è invocata anche una rapida realizzazione di nuovi corridoi umanitari per i profughi in fuga dall’Ucraina, e lo stop agli attacchi da parte della Russia ad attacchi “nelle vicinanze immediate di centrali nucleari ucraine“. “Chiederemo conto ai responsabili dei crimini di guerra, compreso l’utilizzo indiscriminato di armi contro i civili, e sosteniamo le inchieste e la raccolta di prove, in particolare da parte del procuratore del Tribunale penale internazionale” scrivono i ministri degli Esteri del G7 nella nota congiunta dopo la riunione di oggi a Bruxelles.

“Sembra che vogliamo distruggere l’Ucraina. La situazione umanitaria sul campo sta diventando sempre molti più difficile a causa dei bombardamenti continui. Colpiscono case residenziali, scuole ospedali. ” ha dichiarato l’Alto rappresentante dell’Ue per la Politica estera, Josep Borrell, al termine del Consiglio Affari esteri, che ha aggiunto: “Putin deve permettere l’accesso agli aiuti umanitari” evidenziando che: “con gli attacchi alle centrali nucleari si rischia una catastrofe ambientale e umanitaria per tutta l’Europa“.

il popolo ucraino lascia le case per paura dei bombardamenti russi

Nella conferenza stampa a latere del Consiglio Affari esteri Ue straordinario, Borrell ha aggiunto che “Le sanzioni non sono volte a provocare un cambio di regime. Lo scopo è indebolire l’economia russa, far sentire all’economia russa per le conseguenze, e aumentare la forza e la posizione degli ucraini sui negoziati comuni. Ma niente a che vedere sul cambio di regime. Non spetta al Consiglio Esteri dell’Ue prendere questo tipo di decisioni, è una questione della Nato. Quando hai deciso ciò significa che sei pronto a usare la forza con l’invio di voli per impedire a tutti di volare“.

gli ucraini rifugiati in un centro commerciale trasformato in centro di accoglienza in Polonia

A causa di un bombardamento avvenuto nel pomeriggio sul villaggio di Markhalivka, nella regione di Kiev, in serata cinque persone di cui tre bambini sono rimaste uccise. Ne ha dato notizia il Servizio statale per le emergenze ucraino, aggiungendo che una donna potrebbe essere ancora sotto le macerie. Secondo il Servizio, citato dalla Interfax Ucraina, otto case private hanno preso fuoco a causa del bombardamento. Due bambini sono stati estratti vivi da sotto le macerie. Una bambina tredicenne rimasta ferita da colpi di arma da fuoco a Kiev in Ucraina è stata trasportata in serata e ricoverata a Roma al San Raffaele Pisana . Il ricovero è stato richiesto dalla onlus Prosma «Amici per la pelle», che riferisce come la bambina sia stata già operata e abbia riportato danni fisici ma anche psicologici: il fratello è morto nello stesso scontro a fuoco. La bambina è ricoverata nel reparto di Neuro Riabilitazione pediatrica dell’ospedale romano.

Palazzi distrutti dopo i bombardamenti russi nel centro di Kharkiv, nell’est dell’Ucraina i missili hanno preso di mira anche scuole e una sede del governo locale 

“L’amministrazione Biden sta considerando un divieto delle importazioni di greggio russo” alla luce dell’invasione ucraina, anche se una decisione non è stata ancora presa. L’ha ribadito la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki in conferenza stampa. Il presidente americano Joe Biden nei giorni scorsi aveva assicurato che nessuna misura restrittiva nei confronti di Mosca era esclusa dal novero delle possibilità, compresa quella del bando dell’import di petrolio russo. Il segretario di Stato Usa Antony Blinken, parlando da Bruxelles, “sulla base di tutto ciò che conosciamo della Russia” prevede che la situazione peggiorerà in Ucraina. Il 92% delle forze di combattimento russo preparate per l’invasione sono ora in Ucraina: lo riferisce la Cnn citando un alto dirigente del Pentagono.

“Quello russo non è solo un attacco all’Ucraina ma alla sicurezza dell’Europa, alla pace e alla stabilità globali” ha detto Joe Biden ricevendo nello studio Ovale il presidente finlandese Sauli Niinistö. “La Finlandia è un partner cruciale per gli Stati Uniti, un forte partner per la difesa e per la Nato, specialmente nel rafforzare e garantire la sicurezza nel Mar Baltico” ha aggiunto, ribadendo il suo impegno ad aiutare Kiev a difendersi e ad ottenere aiuti umanitari. Dalla Casa Bianca sono arrivate severe critiche al senatore repubblicano Lindsey Graham, che ha invocato l’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Graham aveva detto che l’unico modo per far cessare l’invasione in Ucraina è che “qualcuno in Russia la faccia finita con questo tizio”. “Questa non è la posizione del governo degli Stati Uniti” ha commentato la portavoce della Casa Bianca Jen Psakie certamente non è una dichiarazione che sentiresti uscire dalla bocca di chiunque lavori in questa amministrazione“.

Il segretario di Stato Usa Antony Blinken ha detto alla Bbc di essere convinto che l’Ucraina possa vincere la sua guerra con la Russia. Blinken ha affermato di non poter dire quanto potrebbe durare la guerra, ma ha insistito sul fatto che la sconfitta dell’Ucraina non è inevitabile. Il diplomatico americano ha poi riconosciuto che “il peso dell’esercito russo supera di gran lunga quello dell’Ucraina“, ma ha lodato il popolo ucraino per la sua determinazione, precisando che diventerà chiaro “nel tempo” che Mosca non può soggiogare il popolo ucraino alla sua volontà. “Se è intenzione di Mosca cercare in qualche modo di rovesciare il governo e installare il proprio regime fantoccio, 45 milioni di ucraini rifiuteranno in un modo o nell’altro” ha aggiunto.

Il segretario di Stato Usa Antony Blinken al suo arrivo a Bruxelles

Senza Facebook milioni di russi presto privati di informazioni affidabili.  Presto milioni di cittadini russi si troveranno tagliati fuori dalle informazioni attendibili, privati della loro modalità quotidiana di connettersi con famiglie e amici e silenziati. Continueremo a fare il possibile per rendere i nostri servizi nuovamente disponibili alle persone e per metterli in grado di esprimersi in maniera sicura e mobilitarsi” scrive su Twitter Nick Clegg, presidente per i global affairs di Meta – sotto la cui responsabilità sono Facebook, Instagram, WhatsApp e Facebook, Instagram, WhatsApp e Messanger – “in risposta all’annuncio della Russia di bloccare Facebook. “Milioni di russi presto privati di informazioni affidabili“. L’agenzia di stampa Interfax ha reso noto che dopo Facebook, la Russia ha deciso di bloccare anche Twitter.

Nella Repubblica Ceca decine di migliaia di persone si sono riunite a Praga per manifestare contro l’invasione russa dell’Ucraina. Secondo l’ambasciatore di Kiev nella capitale ceca, Yevhen Perebyinis, “in 80 mila si sono radunati in Piazza Venceslao a Praga per ascoltare il discorso del presidente ucraino Volodymyr Zelensky” che in telecollegamento, ha sottolineato che “se cade l’Ucraina, cadrà l’intera Europa. Per favore, non rimanete in silenzio, non trascurate ciò che sta accadendo. Quando vinceremo, sarà una vittoria per l’intero mondo democratico, una vittoria per la luce sulle tenebre. Quando vinceremo, prospereremo come l’Europa“, ha arringato la folla, ringraziando i manifestanti per il sostegno.

i dimostranti in Georgia a sostegno del popolo ucraino

“Non tacete, scendete in piazza e sostenete l’Ucraina”, ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un videomessaggio trasmesso questa sera sugli schermi nelle piazze di città europee dove si sono svolte manifestazioni contro l’invasione russa, tra cui Francoforte, Praga, Lione, Tbilisi, Vienna, Bratislava e Vilnius, perché “se l’Ucraina non sopravviverà, l’intera Europa non sopravviverà. Tutti voi oggi siete ucraini. Sostieni l’Ucraina” – ha detto Zelensky, citato dall’agenzia UnianSostieni la nostra libertà. Perché questa è una vittoria non solo sull’esercito russo, questa è una vittoria della luce sulle tenebre, del bene sul male”. Il presidente ucraino ha criticato la decisione della Nato di non istituire una no-fly zone in Ucraina. “Oggi la leadership dell’Alleanza ha dato luce verde all’ulteriore bombardamento di città e villaggi ucraini, rifiutandosi di stabilire una no-fly zone“, ha denunciato, secondo quanto riporta il portale Kyiv Independent.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Buon ferragosto
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio
La Guardia di Finanza sequestra disponibilità per 9,6 milioni di euro al gruppo De Carlo per un'ipotesi di bancarotta fraudolenta aggravata
Trump si rifiuta di rispondere alle domande sull'inchiesta a suo carico per frode fiscale
Le novità di WhatsApp: si possono cancellare i messaggi fino a due giorni dopo l'invio, uscita in incognito dai gruppi, status nascosto e blocco degli screenshot
Perquisizione dell' Fbi a casa di Trump in Florida, portate via scatole di documenti.
Archivi
Buon ferragosto
Quello che le "toghe rosse" non dicono sul Csm...e le loro carriere "correntizie"
Ferragosto 2022, apertura straordinaria di musei e siti archeologici statali
Benedetta Pilato ha pianto "per Stefano" dopo aver vinto agli Europei di nuoto
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio

Cerca nel sito