MENU
4 Ottobre 2022 17:57
4 Ottobre 2022 17:57

Fase2-Covid19: dal 18 maggio autocertificazione solo per andare fuori regione

Amici, feste, seconde case: rimane il divieto di assembramento. Stop autocertificazione nelle città

ROMA – L’autocertificazione sarà necessaria da lunedì 18 maggio  esclusivamente per uscire fuori dalla propria regione di residenza. All’ interno della propria regione gli spostamenti torneranno ad essere liberi e non sarà più necessario doverli giustificare. Per varcare il confine bisognerà invece giustificare il trasferimento che rimane consentito per tre motivi: motivi di lavoro, di urgenza, o di salute.

Sarebbe questo l’orientamento del governo in vista del nuovo decreto che sarà emanato entro la corrente settimana, in cui si stanno mettono a punto le misure per la riapertura delle attività commerciali, in attesa dei risultati del monitoraggio sull’andamento del contagio da coronavirus.

Questa la sintesi delle norme in fase di emanazione:

Mascherina

L’uso della mascherina sarà obbligatoria per i luoghi chiusi e per i negozi, e in quelli dove è consentita la vendita di generi alimentari, anche i guanti. Rimarrà raccomandata in tutti i luoghi aperti e affollati, ad esempio le strade con molti negozi.

Divieto di assembramento

Permane il divieto di assembramento e quindi così come per strada, anche nelle case bisognerà mantenere le distanze. Saranno fissate metrature standard per i locali pubblici, mentre nelle abitazioni private dovrebbe rimanere il divieto di organizzare feste o comunque eventi dove non sia possibile garantire il distanziamento.

Incontri con amici

Si potranno vedere oltre ai congiunti anche gli amici, e non dovrebbero esserci limitazione sul numero di persone che si potrà incontrare , con i quali si dovranno comunque tenere la distanza fisica e quando non è possibile indossare la mascherina. Raccomandazione questa che avrà u,n particolare valore ed attenzione in maniera particolare sopratutto per i ragazzi.

Seconde case

Sarà consentito recarsi nelle seconde case, anche per soggiornare a condizione che si trovino nella propria regione di residenza. Permane invece il divieto in vigore di andare nelle seconde case che si trovano in altre regioni se non per comprovati motivi di urgenza legati alla manutenzione.

I centri commerciali

Sono allo studio delle regole per garantire la sicurezza per la riapertura dei negozi che comporterà anche la ripresa dei centri commerciali. Previsti ingressi scaglionati e non è escluso che vengono previsti anche degli orari differenziati di apertura e chiusura.

Bar e ristoranti

Rimane confermata la riapertura di bar e ristoranti che stanno stilando il protocollo con il governo dopo le raccomandazione dell’Inail e del comitato tecnico scientifico.

Le palestre

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato la propria intenzione e volontà di far riaprire le palestre il 25 maggio 2020.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
Beppe Grillo condannato per diffamazione
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
Danno da 11 milioni alla Regione Lazio, Zingaretti sotto inchiesta per le mascherine mai consegnate
La Milano by-night schiava di droga e sesso
Archivi
Perquisizioni delle Fiamme Gialle nelle abitazioni ed uffici della famiglia Matarrese: ipotesi di bancarotta fraudolenta
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
GFVip: una pagina di squallore televisivo che gioca sui sentimenti delle persone
Da oggi a Bari il "Prix Italia 2022"
Il Presidente della Repubblica del Congo Denis Sassou Nguesso incontra l’Ad di Eni Claudio Descalzi

Cerca nel sito