MENU
5 Dicembre 2022 02:11
5 Dicembre 2022 02:11

Controllo straordinario dei Carabinieri del territorio in materia di riciclaggio

Gli uomini dell’ Arma dei  Carabinieri della stazione di  Avetrana (TA), a conclusione di un’articolata e tempestiva attività info-investigativa, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, un ventunenne del posto per fabbricazione e detenzione illecita di materiale esplodente, danneggiamento ed esplosioni pericolose.

Il provvedimento è scaturito all’esito di un’oculata attività informativa confermata da dei predisposti  servizi di osservazione, controllo e pedinamento che hanno consentiva in breve tempo ai Carabinieri di indirizzare le indagini nei confronti del predetto giovane.

L’attività investigativa, si è conclusa con una perquisizione domiciliare nell’abitazione del sospettato, operazione che ha consentito di ritrovare e sottoporre a sequestro, 100 artifizi pirotecnici del tipo “zeusmele” integri e 150 vuoti, il cui contenuto, costituito da polvere pirica, lo stesso materiale che era stato in pratica utilizzato per la fabbricazione dell’ordigno rudimentale, che la sera del 29 luglio u.s. venne fatto alla base della porta metallica del locale adibito a ricovero degli automezzi del locale Comando di Polizia Municipale. L’esplosione danneggiò la lamiera e la soglia in marmo della porta nonché la rottura del vetro del finestrino posteriore di un auto parcata nelle vicinanze.

L’ attività e l’ intervento dei Carabinieri hanno consentito di far luce su questa vicenda che aveva turbato la serenità della comunità avetranese e delle sue istituzioni, verso le quali si pensò fosse indirizzato l’atto intimidatorio. I militari hanno invece appurato che il gesto, seppur inconsulto ed eclatante nelle modalità esecutive, era riconducibile incredibilmente (e per fortuna) soltanto ad una stupida bravata di un ragazzo, con il solo intento di mettersi in mostra rispetto ad altri coetanei più tranquilli.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Scoperti a Roma 95 "furbetti" del Reddito di cittadinanza: alcuni erano ai domiciliari e percepivano il sussidio
Magistratura solidale...vietato dire "complimenti al gip"? Maurizio Costanzo condannato a 1 anno di carcere. Una vergogna !
Un video di un sommergibile della Marina Militare "smaschera" la Ong Open Arms: gli scafisti erano a bordo ?
Lucarelli censore del nulla: "Moglie Soumahoro sceglie Borrè, ex avvocato di Priebke". E si becca una querela !
Maxiprocesso clan Casamonica, per la Corte d' Appello di Roma "È mafia"
La D.I.A. arresta 27 persone a seguito della sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Lecce
Archivi
Governo: "Durerà per intera legislatura"
Renzi lancia l'accordo di federazione Italia Viva-Azione
L'eleganza made in Italy piange la scomparsa di Cesare Attolini, "padre" della sartoria napoletana
Le Ferrovie dello Stato lanciano gara collegamento Aeroporto del Salento. I nuovi treni per la Puglia
Scoperti a Roma 95 "furbetti" del Reddito di cittadinanza: alcuni erano ai domiciliari e percepivano il sussidio

Cerca nel sito