MENU
6 Ottobre 2022 16:31
6 Ottobre 2022 16:31

Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari

Le due turiste sono ancora in ospedale, dove sono in corso le consulenze medico-legali e psicologiche. Non è escluso che una delle due donne, che presentava lividi sul volto al suo arrivo in ospedale , sia stata persino colpita dall’aggressore.

Due turiste francesi di 18 e 17 anni  sono state aggredite e violentate ieri sera a Bari. La violenza sessuale è avvenuta in un appartamento nel quartiere Libertà. Le due giovani donne hanno fornito ai poliziotti delle volanti la violenza subita, la descrizione del presunto aggressore, consentendo di rintracciare l’uomo, che è stato identificato e bloccato ed è ora in attesa dei provvedimenti che saranno adottati dall’autorità giudiziaria. L’indagine è coordinata dalla pm di turno Desirèe Digeronimo con il procuratore aggiunto Giuseppe Maralfa.

Questa notte verso le 02:00 alcuni cittadini hanno avvisato la Polizia di aver visto in via Crisanzio, due ragazze in lacrime, doloranti e con abiti strappati. Alcuni minuti dopo le giovani turiste sono state rintracciate in via Sagarriga Visconti, da una pattuglia delle Volanti che ha raccolto il racconto di quanto era loro accaduto, le ragazze sarebbero state violentate in un appartamento della zona, da un uomo conosciuto casualmente la sera prima.

Le due giovani ragazze francesi oltre a subire degli atti sessuali, sarebbero state obbligate a consegnare all’uomo una somma di denaro per poter andare via dall’appartamento. Gli agenti della Polizia entrando nello stabile indicato dalle vittime, hanno visto un uomo di 21 anni, fuggire nelle vicinanze della chiesa del Redentore cercando di sottrarsi ai controlli . Dopo un lungo inseguimento a piedi nelle strade del quartiere, è stato raggiunto e bloccato dai poliziotti, ai quali ha anche opposto resistenza, cercando di sottrarsi alla perquisizione a seguito della quale venivano trovate in suo possesso le chiavi dell’appartamento segnalato dalle ragazze, al cui interno assieme ad alcuni documenti d’identità è stato sequestrato altro materiale rinvenuto utile alle indagini sugli abusi denunciati dalle due francesi. Il 21enne barese accusato di duplice violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali, resistenza a un pubblico ufficiale e rapina, è stato arrestato e tradotto nella casa circondariale di Bari, in attesa dell’interrogatorio di convalida e della conseguente decisione del Gip del Tribunale di Bari.

Con una nota il sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro, ha definito un “gesto criminale schifoso” l’episodio avvenuto a Bari.”L’episodio di violenza che questa notte ha visto coinvolte due ragazze francesi ci lascia sgomenti. Non si può tollerare che accadano episodi di questo tipo. La violenza perpetrata in danno di queste due giovani donne va condannata con fermezza e determinazione, non solo sul piano giudiziario ma anche sul piano sociale”.

il sindaco di Bari Antonio Decaro

“Cose del genere non possono e non devono succedere mai e invece purtroppo la cronaca di queste settimane di vacanze, in tutta Italia, ci restituisce una scia di violenze a sfondo sessuale” – aggiuge Decaro – “Le forze dell’ordine e la magistratura stanno lavorando con competenza e professionalità per assicurare prontamente alla giustizia gli autori di questo gesto criminale ‘schifoso’. In queste ore il Comune è in contatto con la Procura e con il console francese per le azioni di supporto e assistenza alle due ragazze”.

“Lo sdegno è tanto e la giustizia farà il suo corso. Noi baresi – conclude Decarosiamo vicini alle due ragazze e alle loro famiglie, e mai avremmo voluto che la nostra città lasciasse questo segno tragico nella loro vita, certi che niente e nessuno potrà risarcirle”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
Beppe Grillo condannato per diffamazione
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
Danno da 11 milioni alla Regione Lazio, Zingaretti sotto inchiesta per le mascherine mai consegnate
Archivi
La procura di Potenza dopo Taranto adesso indaga sugli uffici giudiziari di Lecce. Ma quando si indagherà anche sulla procura lucana ?
Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Perquisizioni delle Fiamme Gialle nelle abitazioni ed uffici della famiglia Matarrese: ipotesi di bancarotta fraudolenta
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
GFVip: una pagina di squallore televisivo che gioca sui sentimenti delle persone

Cerca nel sito