MENU
8 Febbraio 2023 11:10
8 Febbraio 2023 11:10

Perquisizione della Guardia di Finanza al Consorzio Interfidi di Taranto

Verifiche effettuate dalle Fiamme Gialle negli uffici del Consorzio Interfidi di Taranto, presso la Cittadella delle Imprese della locale Camera di Commercio. per verificare ed accertare la correttezza non soltanto di alcune pratiche inerenti operazioni di "spesa pubblica", fra le quali le risorse economiche messe a disposizione dall'Unione Europea per il tramite della Regione Puglia Apposti sigilli giudiziari e sequestrati dai finanzieri due personal computers

ROMA– Nelle scorse ore ha avuto corso un operazione delle Fiamme Gialle negli uffici del Consorzio Interfidi di Taranto, presso la Cittadella delle Imprese della locale Camera di Commercio (estranea alla vicenda in questione) dove i dei finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto hanno perquisito tutte le stanze degli uffici, in alcune delle quali sono stati apposti dei sigilli giudiziari e sequestrati due personal computers, uno dei quali utilizzato dal Presidente del Consorzio Michele Dioguardi  .

Fonti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto, parlano di accertamenti di routine, ma gli operanti nel corso dell’operazione hanno riferito che si trattava di un’ispezione “ministeriale”. Si attendono sviluppi dei controlli ed accertamenti tecnici che verranno effettuati anche sui due computers posti sotto sequestro giudiziario.

Acquisita dalle Fiamme Gialle la documentazione necessaria per verificare ed accertare la correttezza non soltanto di alcune pratiche inerenti operazioni di “spesa pubblica”, fra le quali le risorse economiche messe a disposizione dall’Unione Europea per il tramite della Regione Puglia. Un compito questo che che rientra nei compiti istituzionali della Guardia Finanza , ma anche un controllo sulla valutazione delle domande  e gestione delle garanzie che il consorzio offre agli istituti di credito nello svolgimento della sua attività  che si basa sul prestare garanzie alle imprese per l’accesso al credito.

 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Pubblicava sui social minacce di morte ed insulti al premier Meloni: scoperto e denunciato dalla Polizia di Stato
Dopo il terremoto in Turchia e l'allerta tsunami, Treni fermi un'ora in Sicilia, Calabria e Puglia . Allerta della Polizia di Bari: possibili onde di maremoto
Arresti nella notte a Napoli: blitz al clan Mazzarella, le mani della camorra sulla benzina
Reddito di cittadinanza, maxi-truffa a Roma: 61 denunciati per "false dichiarazioni"
'Ndrangheta, struttura 'locale' a Roma: 67 verso il processo
Arrestato in Francia il latitante della ’Ndrangheta Edgardo Greco ricercato da 17 anni
Archivi
Arrestato Tumbarello, il medico di Messina Denaro. Il gip: “Il medico massone ha firmato 137 ricette per il latitante”
Sanremo 2023, anche il presidente della Repubblica Mattarella stasera sarà in prima fila
Continuano le "furbate" di Arcelor Mittal sull'acciaio italiano. E nessuno dice niente!
Pubblicava sui social minacce di morte ed insulti al premier Meloni: scoperto e denunciato dalla Polizia di Stato
Il "caso Donzelli" divide gli elettori. Sondaggio: due italiani su tre difendono il 41 bis

Cerca nel sito