MENU
24 Maggio 2024 19:41
24 Maggio 2024 19:41

Arrivati i fondi per il completamento del Nuovo Ospedale San Cataldo a Taranto

L’importo complessivo a carico dello Stato per completare l’ospedale con l’ultimo decreto è di 99.750.000 euro, ai quali si aggiungono le risorse regionali per arrivare complessivamente a 105.000.000 euro. Il valore complessivo dell’investimento è quindi stato di 312.500.000 euro per la realizzazione di oltre 700 posti letto

“È stato notificato alla Regione il decreto per il completamento dell’Ospedale San Cataldo di Taranto” annuncia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.Un percorso, quello del reperimento delle somme necessarie al completamento, iniziato un anno fa ed oggi completamente concluso – aggiunge il presidente – Questo importantissimo traguardo è stato raggiunto con il contributo di tutti: Regione Puglia, Ministero della Salute, Ministero dell’Economia e Finanza e Azienda Sanitaria Locale di Taranto,  e ci consentirà di dare alla città di Taranto e a tutto il comprensorio tarantino un ospedale tra i più innovativi in Italia. Il nuovo San Cataldo è infatti  strategico per potenziare l’offerta sanitaria con una struttura Hub di livello primario, al servizio della provincia jonica e dell’intera regione: è stato un investimento fortemente voluto dal nostro governo regionale”.

il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano

 “Quest’opera  rappresenta un esempio di efficienza nella realizzazione delle opere pubbliche:  i lavori sono stati avviati il 5 ottobre 2020 ed oggi registriamo un avanzamento dell’84%. – dichiara l’assessore alla Sanità Rocco Palese Le date sono significative: l’avvio della gara di progettazione è del  14 ottobre 2016, la sottoscrizione del contratto di progettazione è del 27 novembre 2017, l’aggiudicazione della gara per i lavori è del 28 maggio 2019, la data di sottoscrizione del contratto lavori è dell’8 settembre 2020. La consegna dei lavori è arrivata il 5 ottobre 2020, nonostante abbiamo registrato anche un ricorso sull’aggiudicazione per i lavori, da noi vinto al Consiglio di Stato”.

“Ringrazio le strutture del Dipartimento Salute, della Direzione Programmazione Sanitaria del Ministero della Salute e la Asl di Taranto per aver lavorato incessantemente per raggiungere questo risultato, che è il risultato della Puglia operosa” aggiunge Palese.

l’assessore regionale alla Sanità Rocco Palese

“Quando circa un anno fa abbiamo avviato questo percorso eravamo consapevoli che avremo raggiunto il risultato, nonostante i numerosi passaggi amministrativi che la procedura dell’art. 20 comporta, questo perché il percorso è stato seguito costantemente e in piena sinergia con gli uffici del Ministero della Salute e con la Asl di Tarantoricorda il direttore del Dipartimento Promozione della Salute, Vito Montanaro.

 “Sento di ringraziare gli Uffici regionali e quelli della Direzione programmazione sanitaria presso il Ministero della Salute – prosegue Montanaroin particolare tutto l’Ufficio 7, per la collaborazione dimostrata, per averci supportato in questo percorso. I risultati si raggiungono sempre con un impegno di squadra costante per il raggiungimento di un obiettivo comune. Stiamo seguendo il medesimo percorso per gli altri progetti di nuovi ospedali per i quali abbiamo presentato il documento programmatico aggiornato a luglio 2023”.

L’importo complessivo a carico dello Stato per completare l’ospedale con l’ultimo decreto è di 99.750.000 euro, ai quali si aggiungono le risorse regionali  per arrivare complessivamente a  105.000.000 euro. Il valore complessivo dell’investimento è quindi stato di  312.500.000 euro per la realizzazione di oltre 700 posti letto, di cui 72.169.503 euro a carico del bilancio regionale, 140.580.496 euro a valere su risorse FSC 2007-2013 e 99.750.000 euro  a carico dello Stato (risorse ex art. 20).

Il direttore generale dell’Asl di Taranto, dr Gregorio Colacicco, ha espresso viva soddisfazione nell’apprendere dell’arrivo dei fondi per il completamento dell’ospedale San Cataldo di Taranto: “Il gruppo di lavoro regionale insieme alle varie articolazioni dell’Asl di Taranto, che ringrazio per tutto il lavoro profuso con energia e abnegazione (direzione amministrativa e sanitaria, area gestione tecnica, rup, direzione lavori, area patrimonio, l’impresa vincitrice dei lavori) hanno consentito di raggiungere un traguardo insperato sino a qualche anno fa per Taranto”.Il lavoro di squadra – prosegue il dr Colaciccoguidato con determinazione dal Presidente Michele Emiliano, ha posto in essere la differenza tecnica raggiungendo qualificati obiettivi nell’interesse della città e dei cittadini. L’esperienza e il lavorare insieme hanno generato le migliori idee per progetti innovativi, affidandosi l’uno sull’altro nella realizzazione”.

A questo punto è più che ragionevole ipotizzare che la struttura sarà completa e finita fruibile per la popolazione nel 2026, calcolando circa due anni e mezzo per l’ aggiudicazione delle gare, alcune delle quali già effettuate dall’ ASL Taranto (e che non erano state assegnate per la mancanza dei fondi) e c’è anche da augurarsi che nel frattempo venga costituita legalmente la nuova azienda ospedaliera “Nuovo San Cataldo“, espletati dei concorsi per assunzioni del nuovo personale, e sopratutto organizzato il trasferimento del personale e degenti dall’ Ospedale SS. Annunziata, che chiuderà.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Daniela Santanchè ed il compagno dinnanzi al Tribunale di Milano per presunta truffa all' INPS
Operazione su organizzazione criminale turca attiva in Italia ed Europa: 19 arresti
Il giornalismo "sinistrorso" di Repubblica a Bari: vero obbiettivo Giorgia Meloni
Rino Barillari picchiato da Gerard Depardieu: "Mi ha dato tre cazzotti"
Olimpiadi Milano-Cortina, tre indagati accusati di corruzione e turbativa d'asta
Fedez, i video del pestaggio a Iovino: 5 identificati, ecco chi sono
Cerca
Archivi
Nasce la nuova Authority sui conti del calcio e basket. Si chiamerà "Commissione": ecco come funzionerà
Goccia fredda nel weekend, poi arriva l'alta pressione
32° anniversario della strage di Capaci, il giorno della memoria
L' Ussi, Unione stampa sportiva italiana condanna il comportamento degli editori della Gazzetta del Mezzogiorno
Confindustria, il nuovo presidente è Orsini

Cerca nel sito