Guardia di Finanza di Bari sequestra beni per oltre 3 milioni grazie alla normativa antimafia

Guardia di Finanza di Bari sequestra beni per oltre 3 milioni grazie alla normativa antimafia

ROMA – I Finanzieri del Gruppo Bari sotto il comando del Colonnello Nicola Bia hanno proceduto,  a seguito di complesse indagini patrimoniali,  all’esecuzione del provvedimento, disposto dal Tribunale di Bari – Sezione Misure di Prevenzione su proposta del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari, nei confronti di Francesco Falco pluripregiudicato 56enne residente a Modugno (Bari) già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza.

Le mirate indagini economico-patrimoniali effettuate hanno permesso di dimostrare da un lato la pericolosità sociale del soggetto, dall’altro la sproporzione tra le fonti di reddito “ufficiali” e la reale capacità economica allo stesso riconducibile anche a mezzo dei propri affiliati e prestanome.

Nel dettaglio sono stati sequestrati dalle Fiamme Gialle un’ abitazione,  3 veicoli, 8 attività aziendali e commerciali fra i quali distributori di carburante, ristoranti e palestre, oltre a svariati rapporti bancari con una liquidità intorno ai 400mila euro, per un valore complessivo di 3,4 milioni di euro, risultati nella disponibilità della persona, considerato “socialmente pericoloso” nell’accezione del Codice antimafia, alla luce dei numerosi e gravi precedenti penali e di polizia relativi a plurime condotte di estorsione, porto abusivo e detenzione di armi, ricettazione, lesioni personali e contrabbando.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !