MENU
2 Dicembre 2022 17:45
2 Dicembre 2022 17:45

Una donna suicida si butta dalla finestra in viale MagnaGrecia

Nuova tragedia a Taranto : un'altra vita buttata via. La suicida soffriva di depressione ed aveva interrotto da qualche tempo le cure degli psicofarmaci

Questa mattina poco dopo le 10  vi è stato un altro caso di suicidio in viale Magna Grecia all’altezza della Concattedrale di Taranto. Una donna di 40 anni, V.C. un giovane architetto che  viveva e lavorava insieme a suo padre ingegnere, si è lanciata dalla finestra della camera da letto della propria abitazione, volando dal 5 piano, è deceduta sul colpo all’impatto con la strada. La professionista tarantina pare soffrisse di una forma di depressione che la costringeva ad assumere degli psicofarmaci, cura che  secondo i primi accertamenti, aveva interrotto  da qualche tempo. Dolore ed incredulità tra i passanti casuali che hanno assistito al suicidio. Sul posto sono intervenute le pattuglie della polizia di Stato e le ambulanze del 118  che ha cercato vanamente di rianimare la malcapitata che è deceduta qualche minuto dopo.

Dopo l’intervento del medico legale, giusta disposizione dell’ Autorità Giudiziaria competente, la salma è stata affidata ai familiari.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Un video di un sommergibile della Marina Militare "smaschera" la Ong Open Arms: gli scafisti erano a bordo ?
Maxiprocesso clan Casamonica, per la Corte d' Appello di Roma "È mafia"
La lezione di Giorgia Meloni a Roberto Saviano:"Non è al di sopra della legge".
La D.I.A. arresta 27 persone a seguito della sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Lecce
Arrestati agenti penitenziari a Reggio Calabria responsabili di torture a un detenuto
I Carabinieri di Taranto confiscano beni per 230mila euro ad un condannato per associazione di tipo mafioso
Archivi
Un video di un sommergibile della Marina Militare "smaschera" la Ong Open Arms: gli scafisti erano a bordo ?
Lavoro. L’ occupazione vola al massimo dal 1977
Il Guardasigilli Nordio dispone l’ispezione sui pm della Procura di Firenze: "Accertamenti rigorosi"
A diciasette giornaliste il premio speciale "Matilde Serao" assegnato da Poste Italiane
Avvocati, accolta la proposta di Cnf e Cassa forense su compensazione debiti

Cerca nel sito