MENU
30 Novembre 2022 01:23
30 Novembre 2022 01:23

Un arresto dei Carabinieri per tentato furto di materiale ferroso.

I Carabinieri del reparto operativo della Compagnia di Massafra,  hanno tratto in arresto in flagranza di reato, a conclusione di mirati servizi preventivi a tutela delle attività produttive presenti lungo la strada statale 7 “Appia”,  Michele Bello un 48 enne di Taranto, già noto alle forze dell’ordine, per tentato furto di materiale ferroso.

I militari,  impegnati nella perlustrazione della trafficata arteria stradale, giunti nei pressi dell’ agro di Statte, si dirigevano come di consuetudine verso quegli obiettivi ritenuti più sensibili, fra i quali una ditta metalmeccanica, attualmente in stato di liquidazione fallimentare, che già in passato è stata purtroppo oggetto delle effrazioni e furti ad opera di ladri.

Da un primo sopralluogo dei militari constatavano  immediatamente  il cancello di ingresso forzato ed accostato e quindi, dopo aver informato la centrale operativa e richiesto l’intervento di ulteriori pattuglie in proprio ausilio, decidevano di irrompere all’interno della ditta. I sospetti dei carabinieri venivano confermati, e che il Bello veniva sorpreso in flagranza di reato, mentre era intento a smontare ed accatastare numerose scaffalature ed attrezzature varie, tutte in ferro, pronte per essere caricate su di un motocarro in suo uso.

Il materiale ferroso, è stato completamente recuperato, e veniva riconsegnato dopo le formalità di rito al curatore fallimentare dell’azienda, mentre il Bello è stato posto su disposizione del pubblico ministero  di turno agli arresti domiciliari

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

La ricorrenza della “Virgo Fidelis” celebrata dall' Arma dei carabinieri a Taranto
Primo processo per Amara a Milano: "Calunniò ex Csm Mancinetti". Rinviato a giudizio con Calafiore e Centofanti
Scovato dalla Polizia di Stato gruppo di neonazisti in Campania
Procuratore capo degli arbitri di calcio italiani arrestato per traffico internazionale di droga
Arrestati 3 agenti della polizia penitenziaria di Bari: pestarono e torturano un detenuto con problemi psichici per poi occultarne le prove
Si è ucciso l'uomo che si era spacciato online per la fidanzata, dopo il servizio televisivo de Le Iene
Archivi
Maxiprocesso clan Casamonica, per la Corte d' Appello di Roma "È mafia"
La lezione di Giorgia Meloni a Roberto Saviano:"Non è al di sopra della legge".
La D.I.A. arresta 27 persone a seguito della sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Lecce
Smantellata la rete di spie russe infiltrate in Svezia
Ischia: la memoria smarrita di Giuseppe Conte

Cerca nel sito