MENU
8 Febbraio 2023 20:42
8 Febbraio 2023 20:42

procuratore aggiunto Alessio Coccioli

Features
I finanzieri hanno perquisito questa mattina la casa, l’ufficio nella Regione e l’auto dell’addetto stampa, sequestrando supporti informatici, pc e telefoni cellulari “al fine di verificare – si legge nel decreto – se nei giorni precedenti rispetto al rinvenimento delle cimici, Lorusso abbia intrattenuto chat o effettuato chiamate Voip con individui che, come dichiarato nel corso della conversazione, gli abbiano fatto leggere il decreto dispositivo delle intercettazioni ambientali in tre stanze”.
12 Gennaio 2022
Le indagini attualmente a carico di ignoti, sono state avviate dalla Procura di Bari subito dopo la consegna da parte della Regione della struttura al Policlinico di Bari, e la diffusione della notizia resa noto dal gruppo consiliare di Fratelli d’ Italia alla Regione Puglia, che in corso d’opera il valore appalto era più che raddoppiato, facendo lievitare l’importo iniziale dell’ assegnazione della gara di 8,5 milioni a circa 20.
20 Maggio 2021
Sulla base delle linee guida emanate dall’allora commissario straordinario, Domenico Arcuri, venivano incluse nelle categorie delle persone aventi diritto al siero anti Covid nella prima fase della campagna vaccinale, anche le imprese che operavano nelle strutture sanitarie. A Taranto, dove tra i vaccinati ci sono i sacerdoti, i consiglieri comunali, gli assessori ed i formatori di Confcommercio che istruiscono i barman, mentre persone fragili e anziani sono ancora in attesa, e gli ospedali sono saturi.
3 Maggio 2021
Obiettivo della Procura di Bari che al momento non ha iscritto alcun indagato, è quello di verificare la legalità delle procedure di aggiudicazione per accertare se per un’opera realizzata in così poco tempo, 45 giorni, per via dell’emergenza sanitaria, e se siano state rispettate le norme con un affidamento effettuato a seguito di procedura ad inviti cui hanno partecipato soltanto due aziende.
19 Marzo 2021
La Guardia di Finanza di Bari ha eseguito oggi 16 perquisizioni domiciliari e nelle sedi di aziende, oltre ad acquisizioni documentali negli uffici di enti pubblici della Regione Puglia, nell’ambito dell’ inchiesta del pm Claudio Pinto , coordinata dal procuratore aggiunto di Bari Alessio Coccioli. L’inchiesta riguarda anche presunte false polizze fideiussorie utilizzate da imprenditori per ottenere contributi regionali a fondo perduto per oltre 50 milioni di euro, a valere sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR 2014/2020).
1 Luglio 2020

Cerca nel sito