MENU
16 Giugno 2024 08:37
16 Giugno 2024 08:37

Polizia penitenziaria

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Lazio |
L’aereo con a bordo Forti è atterrato all’aeroporto militare di Pratica di Mare: sarà poi portato nel carcere di Verona, in attesa di espletare le successive procedure
18 Maggio 2024
I due detenuti hanno scavalcato i muri con le lenzuola annodate, 2 anni fa accadde un altro analogo episodio nello stesso carcere
17 Febbraio 2024
I soccorsi dei vigili del fuoco sono arrivati velocemente sul posto con due mezzi e quattro mezzi del 118 che hanno soccorso agenti e detenuti, alcuni dei quali sono rimasti intossicati. C’è voluto del tempo per spegnere le fiamme che sono rimaste circoscritte ai locali sanitari.
26 Gennaio 2024
L’aereo dell’Aeronautica militare con a bordo l’uomo, estradato dal Pakistan perché accusato di aver ucciso la figlia, è atterrato nella notte a Ciampino
1 Settembre 2023
L’ episodio è stato ricostruito oltre a quella della vittima che ha denunciato il suo aggressore, grazie anche alle importanti testimonianze di due detenuti, che confermano un’antica regola carceraria: donne e bambini non si toccano.
17 Febbraio 2023
“Nel colloquio tenutosi il 16 gennaio 2023 il detenuto ha definito il suo sciopero della fame ‘il più falso della storia’ e ha precisato di assumere una grande quantità di integratori e di stare fisicamente molto meglio, tanto da aver notato un grande miglioramento dell’asma cronica che lo affigge”.
3 Febbraio 2023
L’indagine sviluppata dal Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri di Lecce in prosecuzione della omonima operazione TAROS contro il clan di Pulsano (Taranto) guidato da Maurizio Agosta, eseguita nel marzo 2021 avrebbe documentato l’operatività del gruppo “Lucchese” di San Giorgio Ionico (TA), dedito al traffico e allo spaccio di stupefacenti in una vasta area della provincia di Taranto. Infiltrazioni nella politica locale. Il Comune di S. Giorgio Jonico (TA) a rischio scioglimento. Fra le carte delle indagini spunta anche il nome dell’ avv . Chiarelli, commissario (in quota Lega) della Camera di Commercio di Taranto ALL’INTERNO IL VIDEO DELL’OPERAZIONE E TUTTI NOMI DEGLI ARRESTATI ED INDAGATI
4 Ottobre 2022
L’esposizione, che ha fatto tappa anche a Lecce, ripercorre attraverso foto, immagini e cronache dei giornali, i trent’anni di storia e di passione delle donne e degli uomini della DIA nell’azione di contrasto alle mafie. La mostra sarà aperta fino a venerdì 25 febbraio.
24 Febbraio 2022
Il Presidente del Consiglio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere dopo lo scandalo delle violenze sui detenuti: “Le indagini in corso stabiliranno le responsabilità individuali. Ma la responsabilità collettiva è di un sistema che va riformato”. ALL’INTERNO IL VIDEO E LE FOTO DELLA VISITA DEL PREMIER E DEL GUARDASIGILLI
15 Luglio 2021
Qualcuno degli agenti interrogati ha affermato che i detenuti che li accusano hanno motivi di risentimento nei loro confronti. Per gli agenti quell’azione straordinaria era stata decisa da altri e secondo loro “non c’è stato nessun uso sproporzionato della forza”. “Sono volati schiaffi, sberle, sì qualcuna l’ho data anche io, abbiamo sbagliato”, ha detto uno degli agenti interrogati. “Io sono l’ultimo anello della catena, le modalità di intervento sono state decise dai miei superiori”.
1 Luglio 2021
“Oltre quegli alti muri di cinta delle carceri – avverte la Ministra Cartabia – c’è un pezzo della nostra Repubblica, dove la persona è persona, e dove i diritti costituzionali non possono essere calpestati. E questo a tutela anche delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria, che sono i primi ad essere sconcertati dai fatti accaduti”.
30 Giugno 2021
ALL’INTERNO IL VIDEO DELLE TORTURE CARCERARIE Agli arrestati viene contestato il reato di tortura. La Procura avrebbe voluto che i responsabili dell’isolamento del detenuto algerino fossero accusati di averne provocato la morte in seguito alle torture e ai maltrattamenti, ma il Gip non è stato dello stesso parere. Numerose anche le accuse di falso, per i tentativi degli indagati di depistare le indagini e procurarsi alibi costruendo false prove contro i detenuti.
29 Giugno 2021
“La situazione resta allarmante, anche se gli uomini e le donne della Polizia Penitenziaria garantiscono ordine e sicurezza pur a fronte di condizioni di lavoro particolarmente stressanti e gravose. Amnistia e indulto da soli non bastano: serve una riforma strutturale dell’esecuzione”
29 Gennaio 2021
I poliziotti della Penitenziaria suonarono le trombe per gli sposi, il cantante neomelodico e la vedova del boss. Ascoltato anche Claudio de Magistris, fratello del sindaco di Napoli : “da me solo un indirizzo mail”. La mattina del matrimonio, il corteo nuziale, con tanto di carrozza trainata da quattro cavalli bianchi, giocolieri, musica, ragazze “pon pon”, comparse con vestiti d’epoca e lancio di coriandoli, aveva letteralmente paralizzato il traffico lungo corso Secondigliano.
21 Gennaio 2020
L’indagine viene definita dal Dap “complessa e delicata”, ha interessato 15 poliziotti penitenziari in servizio nel carcere di San Gimignano e trae origine dalla denuncia fatta da alcuni detenuti su presunti pestaggi avvenuti all’interno dell’istituto toscano. Le accuse formulate dalla Procura di Siena vanno dalle minacce alle lesioni aggravate, al falso ideologico commesso da un pubblico ufficiale, alla tortura
23 Settembre 2019
Il volo dei “Servizi” italiani proveniente dalla Bolivia, che lo ha ha trasportato in Italia è arrivato all’aeroporto di Roma Ciampino alle 11.30. La fuga dell’ex terrorista condannato per 4 omicidi durata 40 anni è finita. Le sue prime parole: “Adesso so che finirà in carcere”
15 Gennaio 2019
L’ultimo escamotage è stato l’utilizzo di un drone telecomandato, che trasportava due microtelefoni cellulari completi di cavetto di ricarica usb e un quantitativo di droga,  ma per fortuna, prima di arrivare a destinazione, è andato ad incappare in alcuni fili cadendo al suo e consentendo all’unico agente della Polizia penitenziaria di servizio al piano,  che dovrebbe controllare tre sezioni e circa 200 detenuti, di accorgersene e dare l’allarme.
25 Ottobre 2018
Lo schema di decreto legislativo è suddiviso in 6 parti, corrispondenti ad altrettanti capi, dedicate alla riforma dell’assistenza sanitaria, alla semplificazione dei procedimenti, alla eliminazione di automatismi e preclusioni nel trattamento penitenziario, alle misure alternative, al volontariato e alla vita penitenziaria.
22 Dicembre 2017
Arrestate la sorella e tre cognate del boss: devono rispondere di ricettazione aggravata dalla finalità mafiosa: avrebbero percepito denaro dell’organizzazione malavitosa riservato allo “stipendio mensile” degli affiliati. L’inchiesta si è basata su accertamenti patrimoniali, intercettazioni e dichiarazioni di collaboratori
13 Dicembre 2017

Cerca nel sito