MENU
8 Febbraio 2023 11:05
8 Febbraio 2023 11:05

Nicola Zingaretti

Puglia |
Luciano De Grego­rio è subentrato a Michele Maz­zarano nell’Assemblea Nazionale del Partito democratico che si è svolta a Roma lo scorso 22 feb­braio, dopo aver vinto una battaglia, in sede di Commissione Regionale di Ga­ranzia, per vedere affermato il proprio diritto ad essere iscritto al Partito Democratico , dopo che gli attuali organi­smi provinciali lo avevano incre­dibilmente estromesso dall’ana­grafe degli iscritti. Una pesante sconfitta per la segreteria provinciale jonica
28 Febbraio 2020
La rilevazione di Ixè per il programma tv “Cartabianca” (RAI3) evidenzia Italia Viva al 3%. M5s in lieve quasi impercettibile ripresa, mentre Fratelli d’Italia si avvicina al sorpasso sui grillini. All’interno il sondaggio completo.
26 Febbraio 2020
Quello che la stampa di sinistra non vi racconta: dal 2014 ad oggi si è ribaltato il rapporto di forze politiche che governano le Regioni. Oggi infatti sono 13 le Regioni governate dal centrodestra e soltanto 6 quelle dal centrosinistra
28 Gennaio 2020
La profonda crisi del M5S rende infatti meno solida la capacità di leadership di quella che rimane comunque la prima forza in Parlamento. L’egemonia salviniana mostra qualche crepa e la competizione con Giorgia Meloni è probabilmente destinata a crescere
28 Gennaio 2020
A scrutinio dei seggi quasi concluso, il candidato del centrosinistra è oltre il 51 per cento in Emilia . Netto l’incremento dell’affluenza: il 67 per cento, 30 punti più delle precedenti regionali. il voto sconfessa la terza via voluta dal M5S e sostenuta da Luigi Di Maio.
27 Gennaio 2020
In occasione del secondo incontro “Sindaci d’Italia”, alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, di ministri e istituzioni, l’amministratore delegato Matteo Del Fonte ha illustrato la realizzazione delle iniziative 2018 e ha presentato i nuovi impegni per i piccoli Comuni: arrivano gli automezzi “green”, i POS in comodato gratuito, i nuovi servizi informativi, i programmi di educazione finanziaria e digitale, con l’obiettivo di rendere ancor più vicini, grazie a Poste, i territori al centro del Paese.
29 Ottobre 2019
Il centrodestra conquista la Regione con il 57 per cento, 20 punti in più dell’alleanza fra Pd e pentastellati. Cresce Fratelli d’Italia e sorpassa Forza Italia. Gli elettori umbri hanno cancellato anche un luogo comune, cioè il crescente disinteresse dei cittadini per la politica. Nulla di tutto ciò  è accaduto tra Perugia e Terni,  considerato che l’affluenza è cresciuta del +13 per cento, toccando il 64 per cento, rispetto a cinque anni fa
28 Ottobre 2019
Conte zittisce ancora una volta il M5S  difendendo la manovra finanziaria del suo Governo, difendendo il lavoro sinora fatto ma soprattutto la credibilità dell’ intero governo e sopratutto del Paese a Bruxelles e sui mercati finanziari. Il M5S “il primo partito del Paese” dimentica o non si è accorto di non esserlo più dopo l’ultimo voto per le recenti Elezioni Europee
19 Ottobre 2019
L’ex braccio destro di Renzi all’ inizio dell’ estate è stato interrogato dai magistrati della Procura di Milano. In veste di testimone, ed ha ammesso di aver chiesto all’Eni documenti riservati da usare contro la toga romana. Il deputato Pd ha tira in ballo Palamara ed il collega Ferri, discolpando il manager Descalzi e l’Eni: alla fine da loro non ha ottenuto nulla, E’ molto probabile che adesso i verbali dell’interrogatorio di Lotti vengano trasferiti a Perugia, dove  i magistrati hanno chiesto una proroga dell’indagine che ha finito per devastare tutta la magistratura italiana.
29 Settembre 2019
Ecco chi c’è in pole e chi rischia di perdere il posto: la grande partita è cominciata. Nei prossimi mesi tra multinazionali, spa controllate dai ministeri, organismi indipendenti enti economici vari si ridisegna tutto il deep state italiano. La grande abbuffata è solo all’inizio. Ma i piatti in tavola sono così golosi che in tanti scommettono che il Conte bis, nato debole e già terremotato dalla mossa di Renzi, sopravviverà. Almeno finché tutti i territori del risiko delle nomine non saranno stati spartiti tra i nuovi padroni dell’esecutivo.
21 Settembre 2019
Presto i gruppi: ok il governo ma no ad alleanza strutturale, serve un «partito del Pil». Renzi in queste ore continua a dire ai suoi: una cosa è un’alleanza di governo nata da un’emergenza democratica, ben altra cosa invece sono delle alleanze pre elettorali ovunque sul territorio.
15 Settembre 2019
Dopo il giuramento al Quirinale non c’è stato il tradizionale “passaggio di consegne” a palazzo Chigi, suggellato, in caso di cambio di governo, dallo scambio della campanella dalle mani del premier uscente a quelle del premier che si va a insediare. I ministri del Conte Bis sono 21. Il nuovo esecutivo giallo-rosso lunedì mattina dovrà presentarsi alla Camera per la fiducia e martedì al Senato. L’Italia ha indicato l’ex premier Paolo Gentiloni come candidato alla Commissione europea
5 Settembre 2019
La notte prima della salita al Quirinale del premier Conte con la lista di 21 ministri, c’è stato uno scontro con Di Maio per il ruolo di sottosegretario che aveva portato le trattative sull’orlo della crisi. Ma le tensioni nonostante i sorrisi di Conte e Di Maio non sono sono finite
5 Settembre 2019
Questa mattina il premier riceverà da Mattarella l’incarico di formare il governo. Dopodiche avrà qualche giorno per comporre squadra e programma e salire al Colle per il giuramento a metà della prossima settimana. Ma nel Pd e nel M5S vi sono molti problemi con i dissidenti interni
29 Agosto 2019
Secondo e ultimo giorno del secondo giro di consultazioni al Quirinale. Mattarella, non prenderà minimamente in considerazione le votazioni della piattaforma Rousseau, che peraltro non è prevista neanche dalla Costituzione , e quindi si atterrà esclusivamente sulla base delle dichiarazioni dei gruppi parlamentari che sono consultati.
28 Agosto 2019
Il quotidiano online Huffington Post pubblica la lettera con cui Calenda annuncia di lasciare la direzione Pd in dissenso per l’accordo con M5s. “Lascio una dirigenza di cui non mi sento parte. Governo nato dal trasformismo, nulla abbiamo in comune con Grillo, Casaleggio e Di Maio. Ora accettiamo anche una piattaforma digitale privata che abbiamo sempre giustamente considerato eversiva e antidemocratica”
28 Agosto 2019
Nella notte una telefonata notturna di fuoco fra il leader M5S e il segretario del Pd Zingaretti rischia di far saltare tutto. “Non puoi umiliarmi, devo fare il vice premier”…Zingaretti: “Per noi è inaccettabile”. Mattarella in attesa, disponibile a dare ulteriore tempo per il programma se c’è intesa su Conte
28 Agosto 2019
Le consultazioni del Capo dello Stato si svolgeranno in due giorni.  Martedì il capo dello Stato sentirà al telefono l’ex-presidente Giorgio Napolitano, poi alle 16 riceverà il presidente del Senato Elisabetta Casellati e alle 17 il presidente della Camera Roberto Fico. A seguire i partiti, con il M5s ultimo gruppo ad essere ascoltato mercoledì alle 19.
27 Agosto 2019
Il leader del M5S nonostante le “batoste” elettorali e politiche pretende due condizioni: Conte premier e taglio dei parlamentari e vuole una risposta entro 24 ore. Freddezza da parte Zingaretti: “così non si chiude, serve una svolta”. Di Battista: “Tutti ci cercano, alziamo la posta”. E apre alla Lega. Grillo elogia Conte: “Guai a trattarlo come figurina da scambiare”
23 Agosto 2019

Cerca nel sito