MENU
19 Giugno 2024 02:54
19 Giugno 2024 02:54

Alfredo Cospito

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Lazio |
I giudici della sesta sezione della Suprema Corte hanno rigettato i ricorsi della Procura Generale di Torino e delle difese così come sollecitato dal Pg
25 Aprile 2024
La procura di Roma aveva chiesto per ben due l’archiviazione con il non luogo a procedere. La Gip Cipriani ha respinto le istanze di costituzione di parte civile avanzata dai quattro deputati del Partito Democratico Lai, Orlando Serracchiani e Verini, assistiti dagli avvocati Federico Olivo e David Ermini, ex vice presidente del Csm, ed ex parlamentare del Pd.
30 Novembre 2023
Dopo che la Cassazione ha respinto il ricorso per farlo uscire dal regime di 41-bis, Alfredo Cospito ha smesso nuovamente di assumere integratori alimentari. E dopo oltre quattro mesi di sciopero della fame, oggi è stato di nuovo ricoverato in ospedale.
6 Marzo 2023
La detenzione ordinaria anche “in regime di alta sicurezza, non consentirebbe di contrastare adeguatamente l’elevato rischio di comportamenti orientati all’esercizio del suo ruolo apicale nell’ambito dell’associazione di appartenenza” affermavano, sostenendo inoltre che sussiste “un concreto pericolo, una qualificata capacità di Cospito di riprendere pienamente i vincoli associativi pur dall’interno del carcere, e di veicolare all’esterno e con autorevolezza disposizioni criminali”.
24 Febbraio 2023
Facile ipotizzare l’archiviazione del procedimento a seguito dell’affermazione chiarificatrice “Nessuna intercettazione è mai stata divulgata”. pronunciata dal ministro della Giustizia Carlo Nordio nel corso della sua informativa alla Camera sul caso Cospito
17 Febbraio 2023
Una scelta, spiegata dall’ avvocatessa, legata alla “possibilità-speranza” che lascia intravvedere il parere del Procuratore Generale. “Mi ha detto che non vuole suicidarsi – ha spiegato – ma lottare contro il 41 che è una cosa terribile da quello che ha visto”.
13 Febbraio 2023
Ecco chi è il teorico Alfredo Cospito, diventato il simbolo dell’anarchismo. Non gli interessa la rivoluzione, in quanto secondo lui “creerebbe inevitabilmente altre catene, nuova autorità, nuova tecnologia, nuova civiltà”. Un vero nichilista, che non costruisce nulla, anzi distrugge: “Nella civiltà non c’è futuro”. Quindi nessuna retorica, ma attentati mirati.
13 Febbraio 2023
Il ministero della Giustizia spiega che l’anarchico “si trova in una delle camere riservate ai detenuti in regime di 41bis. La salute di ogni detenuto costituisce priorità assoluta”. Il suo ultimo elettrocardiogramma evidenziava aritmie “potenzialmente fatali”. Scontri tra forze dell’ ordine e anarchici in corteo.
12 Febbraio 2023
La motivazione principale del diniego si radica nel parere negativo che i magistrati della Procura Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo, i pm della Procura di Torino ed il procuratore generale Saluzzo – hanno trasmesso allo stesso ministro. Secondo fonti di via Arenula si tratterebbe di pareri “convergenti”. Il ministro della Giustizia infatti, ha giudicato “concordi” e “convergenti” tutti i documenti nel confermare la pericolosità del detenuto.
9 Febbraio 2023
“Non ritengo vi siano in alcun modo i presupposti per le dimissioni che qualcuno ha richiesto. Peraltro, le notizie contenute nella documentazione oggetto del contendere, che il Ministero della Giustizia ha chiarito non essere oggetto di segreto, sono state addirittura anticipate da taluni media. Ci sono in questo polverone, a mio avviso, aspetti chiaramente strumentali”
4 Febbraio 2023
I pensieri dell’ anarchico Cospito: “Cosa abbiamo noi anarchici e anarchiche da “offrire” agli sfruttati ? In mancanza di un cambiamento reale, di una “rivoluzione”, una cosa sola: violenza contro i padroni e vendetta contro gli aguzzini”.
3 Febbraio 2023

Cerca nel sito