MENU
19 Luglio 2024 20:27
19 Luglio 2024 20:27

Schiaffo alla sinistra da Giorgia Meloni: “Ecco che ruolo ha avuto il Msi”

Meloni: "Lei ricorderà le dichiarazioni di Almirante che diceva 'doppia pena di morte per i terroristi di destra'. Francamente non capisco perché qualcosa che era perfettamente presentabile anni fa, tanto da partecipare all'elezione dei presidenti della Repubblica, debba diventare impresentabile oggi"

Giorgia Meloni durante la conferenza stampa di fine anno con i giornalisti ha risposto con questi termini :”Nella storia della Repubblica il Movimento sociale italiano ha avuto il ruolo di traghettare verso la democrazia milioni di italiani che erano usciti sconfitti dalla guerra” e  sull’acceso dibattito relativo alle dichiarazioni sul Msi di Ignazio La Russa ed Isabella Rauti ha spiegato che “è stato un partito della destra repubblicana, ha partecipato all’elezione dei presidenti della Repubblica, pienamente presente nelle dinamiche democratiche di questa nazione e arrivò al governo nel 1994. È stato un partito della destra democratica, dell’Italia democratica e repubblicana”.

Il presidente del Consiglio, poi, ha aggiunto:Il Msi ha avuto un ruolo importante nel combattere la violenza politica e il terrorismo”. e rivolgendosi al giornalista che le aveva fatto la domanda ha aggiunto: “Lei ricorderà le dichiarazioni di Almirante che diceva ‘doppia pena di morte per i terroristi di destra’. Francamente non capisco perché qualcosa che era perfettamente presentabile anni fa, tanto da partecipare all’elezione dei presidenti della Repubblica, debba diventare impresentabile oggi“. La Meloni, quindi, ha affondato: “Sa che cosa non mi torna? Questo gioco al rilancio eterno, per cui non va mai bene nulla, si deve sempre fare di più, si deve sempre cancellare di più“.

Infine, il presidente del Consiglio ha voluto chiarire un punto: “Il Msi è stato sempre chiarissimo sul tema della lotta all’antisemitismo, è stato chiaro su molte cose. Oggi alcuni esponenti del governo e massime cariche dello Stato vengono da quell’esperienza. E sono arrivati dove sono ora con voto democratico. Vuol dire che la maggioranza degli italiani non considerava quella storia impresentabile. E penso che anche questo si debba rispettare“.

“Io rispetto le leggi, i valori costituzionali, in aula sono imparziale e super partes. La verità è che, quando esprimo le mie idee, rosicano. Ripeto: se avessero voluto uno solo per dirigere il traffico dell’aula di Palazzo Madama, avrebbero potuto eleggere un semaforo. Io non rinuncio, e non rinuncerò mai, al mio pensiero”, aveva sottolineato La Russa diverse ore prima, parlando con il ‘Corriere della Sera‘ . “Ho le mie idee. Non le rinnego. E ho il diritto di celebrare la figura di mio padre, con orgoglio e senso di appartenenza ad un partito dove, a lungo, ho militato anche io. Dov’è il problema? Rispetto le sensibilità della comunità ebraica, ma il Msi è sempre stato schierato a favore di Israele, mentre pezzi di sinistra, spesso, tifavano per i palestinesi. Almirante riconobbe il suo errore. E fondò un partito che ha eletto capi di Stato, sostenuto la democrazia”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Francesco Curcio è il nuovo procuratore capo della Procura di Catania
Ecco tutti gli incarichi della vicepresidenza Ue.
La premier Meloni invita il governatore della Campania sul palco di Bagnoli: "Sono il civile De Luca"
Il Servizio Segreto Usa finisce sulla graticola
Guardia di Finanza, cambio al Comando Regionale Puglia
Sindaci e governatori più amati d’Italia, la classifica del Sole24Ore
Cerca
Archivi
Ospedale Covid alla Fiera del Levante: 10 indagati per corruzione, falso ideologico e peculato
Francesco Curcio è il nuovo procuratore capo della Procura di Catania
La DIA di Milano arresta 2 imprenditori contigui ad un "clan" di Cosa Nostra. Sequestri per 5 milioni di euro
Lucia Morselli accusata di associazione per delinquere dalla Procura di Taranto
Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior

Cerca nel sito