MENU
5 Dicembre 2022 01:22
5 Dicembre 2022 01:22

Quei bandi “sospetti”… della Regione Puglia

Una nostra lettrice attraverso i social network ci ha segnalato la presenza di un bando della Regione Puglia , sul portale regionale per la salute, per 245 tirocini formativi (non si sa di che) nel settore sanità cui si può mandare la propria candidatura entro 15 giorni dalla pubblicazione. Ne sono già passati 5 e dal primo giorno il form di application unica (cioè la scheda di registrazione)  per l’iscrizione è irraggiungibile.

Ancora un caso di assegnazione “a tavolino” , o la Regione vuole fare chiarezza sui propri disservizi e ripristinare il bando correttamente ?

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Renzi lancia l'accordo di federazione Italia Viva-Azione
Giustizia, Firmato il decreto: più magistrati alla sorveglianza.
La Prefettura di Latina: stop gestione dei centri. Ombre sui sindaci che osannavano Soumahoro
Per la Corte dei Conti la legge di bilancio 2023 "Manovra di ampia portata. Coperture efficaci ma poco efficienti"
Soumahoro & Lucano: un loro collaboratore indagato dalla Corte dei Conti
Il Guardasigilli Nordio dispone l’ispezione sui pm della Procura di Firenze: "Accertamenti rigorosi"
Archivi
Governo: "Durerà per intera legislatura"
Renzi lancia l'accordo di federazione Italia Viva-Azione
L'eleganza made in Italy piange la scomparsa di Cesare Attolini, "padre" della sartoria napoletana
Le Ferrovie dello Stato lanciano gara collegamento Aeroporto del Salento. I nuovi treni per la Puglia
Scoperti a Roma 95 "furbetti" del Reddito di cittadinanza: alcuni erano ai domiciliari e percepivano il sussidio

Cerca nel sito