Operazione “ Pitbull ” della Finanza per usura e violazioni al testo unico leggi bancarie . 2 arrestati e sequestri per oltre 270mila euro

Operazione “ Pitbull ” della Finanza per  usura e violazioni al testo unico leggi bancarie . 2 arrestati e sequestri per oltre 270mila euro
Militari della Guardia di Finanza di Taranto, su disposizione del G.I.P. del  Tribunale di Taranto, hanno eseguito, alle prime luci dell’alba, 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere ed un sequestro preventivo di due immobili, due autoveicoli  (una Lancia Delta ed un’Alfa Romeo Giulietta, ed una motocicletta Yamaha per un valore complessivo di oltre 270 mila euro, nonché di una cospicua disponibilità finanziaria sui conti bancari e postali.
Schermata 2014-08-13 alle 14.12.29La custodia cautelare riguarda due coniugi tarantini Fabio Montemurro di 41 anni e Sara Basile di 36 anni, per i reati di usura, abusivismo finanziario, evasione e intestazione fittizia di beni. L’attività investigativa dei finanziari è iniziata in seguito ad un arresto in flagranza per stupefacenti, nei confronti del Montemurro operato nel 2012  dalla Guardia di Finanza.
A seguito degli approfondimenti investigativi scaturiti dall’esame della documentazione rinvenuta in sede di perquisizione domiciliare effettuata durante le operazioni dell’ arresto effettuato, è emerso il Montemurro , in associazione con alcuni suoi congiunti ed altre persone, ha posto in essere un’illecita attività di finanziamento nei confronti di operatori nel settore del commercio ambulante. Sara Basile , la  donna arrestata è anch’ella titolare di licenza di venditore ambulante, ed insieme al Montemurro frequentavano i mercati rionali di Taranto e provincia in cui vendevano prodotto cosmetici.
Dagli accertamento patrimoniali effettuati è emersa poi la notevole sproporzione tra il reddito dichiarato e le disponibilità dimostrate dai soggetti. Sono tuttora in corso delle operazioni di sequestro della disponibilità finanziaria giacente sui conti correnti intestati illegittimamente anche a dei parenti. Proprio per questo motivo sono stati denunciati  altre due persone per favoreggiamento, fra cui un uomo residente a Martina Franca, che attualmente viene ritenuto il principale “collettore” dei clienti degli usurai.
image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?