MENU
5 Febbraio 2023 03:02
5 Febbraio 2023 03:02

Nuovi ufficiali al Comando Provinciale Carabinieri di Taranto

Si tratta di innesti importanti che andranno ad integrarsi nella struttura dell’Arma jonica, nell’ottica di valorizzare ancor più la prossimità ed il presidio del territorio.

Questa mattina presso la sala stampa del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto sono stati presentati i quattro nuovi Ufficiali destinati al comando di reparti della provincia. Alla Compagnia di Castellaneta, poi, si sono avvicendati il Ten. Col. Biagio Marro, ora Comandante del Nucleo Informativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari, con il Magg. Fausto Mazzotta, già Comandante della Compagnia di Acerenza (PZ), mentre ha assunto l’incarico di Comandante della Compagnia di Manduria, il Cap. Alessandro Torto, già Comandante dell’8° Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia, in sostituzione del Magg. Sergio Riccardi, che ha assunto il Comando del N.A.S. di Perugia.  “Sono dei rinnovi importanti per la squadra del Comando provinciale dei Carabinieri – ha commentato il Comandante Provinciale Col. GiardelliLe basi del Comando restano solide, andiamo solo ad arricchire i reparti e le Compagnie interessate con ufficiali che portano nuove esperienze professionali”.

Questi i profili dei nuovi ufficiali dell’ Arma a Taranto:

Il Ten. Col. Francesco Marziello, già Comandante del Nucleo Informativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari, è il nuovo Comandante del Reparto Operativo di Taranto, in sostituzione del Ten. Col. Roberto Spinola, trasferito per assumere l’incarico di Comandante del Provinciale di Pordenone;

Il Magg. Gennaro De Gabriele, ex Comandante della Compagna di Bolzano, nuovo Comandante del Nucleo Investigativo di Taranto in sostituzione del Ten. Col. Pasquale Carnevale, trasferito al Comando Provinciale di Matera con l’incarico di Comandante del Reparto Operativo;

Il Magg. Fausto Mazzotta, 48enne, originario della provincia di Lecce, laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Lecce, che dopo aver concluso l’iter formativo presso la Scuola Ufficiali CC di Roma, ha ricoperto gli incarichi di Comandante del Nucleo Investigativo di Potenza e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni (BR), comanderà la Compagnia di Castellaneta.

Il Cap. Alessandro Torto, 31enne, originario della provincia di Chieti, laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Roma Tor Vergata, che dopo aver terminato l’iter formativo presso la Scuola Militare Nunziatella, l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali di Roma, ha ricoperto gli incarichi di Comandante di plotone presso il 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo di Roma, avendo già svolto una missione all’estero in Iraq, sarà al comando della Compagnia di Manduria.

Si tratta di innesti importanti che andranno ad integrarsi nella struttura dell’Arma jonica, nell’ottica di valorizzare ancor più la prossimità ed il presidio del territorio.

A tutti loro vanno i nostri auguri di buon lavoro, unitamente alle felicitazioni per il Col. Roberto Spinola ed il Ten. Col. Pasquale Carnevale per i loro nuovi prestigiosi incarichi.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

'Ndrangheta, struttura 'locale' a Roma: 67 verso il processo
Arrestato in Francia il latitante della ’Ndrangheta Edgardo Greco ricercato da 17 anni
Perquisito l’ufficio anagrafe del Comune ad Alcamo, caccia ai complici di Messina Denaro
Operazione della Procura della Repubblica di Reggio Calabria e della Polizia di Stato
Al via il processo allo scrittore Roberto Saviano, accusato di diffamazione contro Matteo Salvini
L'ex magistrato Nardi ed i suoi presunti complici a processo dinnanzi al Tribunale di Potenza
Archivi
La lettera del premier Meloni al Corriere della Sera sul caso Cospito
'Ndrangheta, struttura 'locale' a Roma: 67 verso il processo
Il Procuratore di Palermo: "Messina Denaro a tutto pensava tranne che a farsi catturare"
La relazione riservata mandata a Nordio. Cospito: "La sinistra mi tratta come una macchietta"
M5S o il partito di Conte ? Buona la seconda. Addio Movimento ed addio multe sul cambio di casacca

Cerca nel sito