MENU
19 Luglio 2024 20:23
19 Luglio 2024 20:23

Multe dell’Antitrust per 900mila euro per i sovrapprezzi in bolletta,

Addebitavano ai propri clienti da uno a quattro euro in più per chi voleva pagare con bollettini postali o carte di credito

ROMA – Sono finite sotto i riflettori dell’Antitrust le società energetiche A2A, Green Network, E.ON, Edison e Sorgenia, che applicavano sovrapprezzi illegittimi in bolletta che potevano andare da uno a quattro euro addebitati ai clienti che avessero scelto di pagare le proprie bollette con un bollettino postale o con la carta di credito.

L’Authority ha deciso sanzioni che si avvicino nel complesso a un milione di euro per la violazione dell’art. 62 del Codice del Consumo dal 2014 in poi, nei confronti delle compagnie che forniscono i servizi energetici,

“L’Autorità – si legge in una nota –  ha ritenuto che la previsione di questa commissione, in tutti i casi esaminati, fosse in contrasto con l’art. 62 del Codice del Consumo che prevede un divieto generale di imporre ai consumatori spese aggiuntive per l’utilizzo di determinati strumenti di pagamento, senza che risulti possibile, in assenza di esplicite previsioni normative, ribaltare sui consumatori alcun onere e/o costo ad essi ricollegato o ricollegabile“.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior
Le "furbate" degli editori della Gazzetta del Mezzogiorno finiscono in Parlamento e sotto i riflettori delle Fiamme Gialle
A Bari l’evento "La Ripartenza, liberi di pensare" ideato dal giornalista Nicola Porro
Ok da Commissione Ue a prestito ponte da 320 milioni per Acciaierie d' Italia (ex Ilva)
Accordo da 450 milioni di euro tra BEI e Poste Italiane per promuovere digitalizzazione, automazione dei servizi e efficienza energetica
Il pugliese Giuseppe Inchingolo è il nuovo chief communication officer e chief Corporate affairs del gruppo Ferrovie dello Stato
Cerca
Archivi
Ospedale Covid alla Fiera del Levante: 10 indagati per corruzione, falso ideologico e peculato
Francesco Curcio è il nuovo procuratore capo della Procura di Catania
La DIA di Milano arresta 2 imprenditori contigui ad un "clan" di Cosa Nostra. Sequestri per 5 milioni di euro
Lucia Morselli accusata di associazione per delinquere dalla Procura di Taranto
Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior

Cerca nel sito