Molestie sessuali, respinta l’archiviazione per Tavecchio (ex FIGC)

Molestie sessuali, respinta l’archiviazione per Tavecchio (ex FIGC)

Il Gip ha riconosciuto il ruolo di pubblico ufficiale dell’accusato nel rapporto con Elisabetta Cortani, la dirigente del calcio femminile che lo ha denunciato. L’ex n.1 della Figc verso il processo

ROMA – L’accusa di molestie nei confronti di Carlo Tavecchio, ex presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio, è procedibile in quanto il Giudice per le Indagini Preliminari  ha riconosciuto il suo ruolo di pubblico ufficiale nel rapporto con Elisabetta Cortani, dirigente del calcio femminile. In questo caso i tempi per presentare la querela si allungano e dunque si rimane nei termini.

Carlo Tavecchio

Si va quindi all’udienza preliminare per ascoltare alcune testimonianze e in quella sede si deciderà per il rinvio a giudizio o meno. “…Letti ed esaminati gli atti del procedimento penale su esposto; vista la richiesta di archiviazione del P.M. e l’opposizione all’archiviazione presentata dalla parte offesa Elisabetta Cortani; udite le conclusioni formulate dalle parti all’udienza del 25 settembre 2018; rilevato che lo svolgimento delle ulteriori indagini richieste dall’oppositore potrebbero consentire di far luce sulla vicenda in oggetto del presente procedimento ed accertare se sussistono le condizioni per affrontare il dibattimento a carico dell’indagato”.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?