MENU
18 Luglio 2024 10:42
18 Luglio 2024 10:42

Mise, precisazione su decreto Ilva: nessun effetto sulla bolletta elettrica

Il Ministero dello Sviluppo Economico con una nota ufficiale ha precisato che il decreto-legge 98/2016 (decreto ILVA), attualmente in fase di conversione, non comporta alcun effetto sui prezzi.

di Marco Ginanneschi

Riguardo ai timori di un possibile rischio di aumento delle bollette elettriche, il Ministero dello Sviluppo Economico con una nota ufficiale ha precisato che il decreto-legge 98/2016 (decreto ILVA), attualmente in fase di conversione, non comporta alcun effetto sui prezzi.

CdG Ilva newLa norma in discussione prevede infatti un prelievo temporaneo di 400 milioni di euro sui fondi gestiti dalla Cassa per i servizi energetici e ambientali (Csea)  per rafforzare il sostegno statale  al Piano di tutela ambientale e sanitaria dell’Ilva. La stessa norma prevede che questo prestito sarà regolarmente rimborsato, in un termine posticipato al 2018, ovvero successivamente, per tener conto dei tempi della procedura.

L’effetto che si può imputare a questo prelievo temporaneo è una altrettanto temporanea riduzione delle giacenze di cassa disponibili, come dichiarato anche dalla stessa Cassa nell’audizione parlamentare del 23 giugno e confermato dalla segnalazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas del 7 luglio.  Non sono stati evidenziati altri effetti né alcun automatismo sulle bollette, la cui dinamica è frutto peraltro non di una singola voce ma di più voci che vengono aggiornate periodicamente dall’Autorità per l’energia.

A questo proposito, si ricorda  il grave recente fenomeno di aumento anomalo degli oneri di dispacciamento,  su cui anche il Governo ha chiesto all’Autorità di fare completa chiarezza al più presto.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior
Le "furbate" degli editori della Gazzetta del Mezzogiorno finiscono in Parlamento e sotto i riflettori delle Fiamme Gialle
A Bari l’evento "La Ripartenza, liberi di pensare" ideato dal giornalista Nicola Porro
Ok da Commissione Ue a prestito ponte da 320 milioni per Acciaierie d' Italia (ex Ilva)
Accordo da 450 milioni di euro tra BEI e Poste Italiane per promuovere digitalizzazione, automazione dei servizi e efficienza energetica
Il pugliese Giuseppe Inchingolo è il nuovo chief communication officer e chief Corporate affairs del gruppo Ferrovie dello Stato
Cerca
Archivi
Francesco Curcio è il nuovo procuratore capo della Procura di Catania
La DIA di Milano arresta 2 imprenditori contigui ad un "clan" di Cosa Nostra. Sequestri per 5 milioni di euro
Lucia Morselli accusata di associazione per delinquere dalla Procura di Taranto
Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior
Giovanni Canio Mazzaro, ex della ministra Santanchè, condannato a due anni e mezzo.

Cerca nel sito