MENU
18 Maggio 2024 22:03
18 Maggio 2024 22:03

Ma Michele Emiliano gode della fiducia del premier Renzi ? Non sembrerebbe….

Un bel "duetto" sul palco della Leopolda tra il sindaco di Bari Antonio Decaro e Matteo Renzi. l premier si complimenta pubblicamente "Antonio mi ha fatto cambiare la legge di stabilità" !

Mente il segretario regionale del Pd Michele Emiliano partecipa a qualsiasi evento possibile ed immaginabile che possa dargli visibilità in vista delle prossime “primarie” per le scegliere il candidato governatore della Regione Puglia per le prossime elezioni previste per la primavera del 2015 , sul palco della “Leopolda” di Firenze Matteo Renzi  ha incoronato quale suo referente in Puglia, il sindaco di Bari, Antonio Decaro,  a cui il premier ha offerto un pubblico riconoscimento dichiarando pubblicamente: “Ho cambiato la legge di stabilità per questo sindaco

 Il riferimento di Renzi è a quella norma, che è contenuta nella legge di stabilità, riguardante i costi relativi all’edilizia giudiziaria che  precedentemente sulla base di una legge del 1941, erano interamente a carico dei Comuni, mentre ora dal prossimo da ottobre del 2015 saranno a carico dello Stato. Una proposta questa,  che il sindaco di Bari Decaro aveva avanzato al “premier” sul palco della Fiera del Levante nello  scorso settembre. Un cambiamento radicale che ad esempio,  nel caso di Bari, comporterà un risparmio nelle casse comunali (e quindi dei cittadini) di tre milioni di euro l’anno, cioè le spese delle sedi giudiziarie del capoluogo barese.

E’ successo così. Durante il corso dei lavori della seconda giornata della manifestazione fiorentina della “Leopolda”,  il contenitore progettuale del “renzismo” una sorta di think-tank che dura tre giorni,  Renzi ha invitato senza formalismi Decaro a salire sul palco . Il sindaco di Bari ha parlato di alta capacitá, di tagli, di sviluppo e di lavoro, avendo intorno a lui quattro ex-colleghi deputati del Pd che  solitamente sedevano proprio accanto a lui alla Camera dei Deputati, prima che si dimettesse e diventasse sindaco. A Decaro, ricordando i trascorsi parlamentari è partita la vis goliardica. “Cerco il segretario d’aula per vedere l’indicazione di voto del gruppo”, ha detto  Decaro appropriandosi della sedia di Renzi .

E’ stato a a quel punto che Renzi gli ha tributa il complimento-incoronazione: “Antonio mi ha fatto cambiare la legge di stabilità: è su sua sollecitazione che abbiamo inserito che le spese dell’edilizia giudiziaria debbano essere a carico dello Stato e non dei Comuni”. A cui Decaro ha replicato sorridendo divertito: “Ti ho incastrato, ho usato le richieste avanzate da te quando eri sindaco”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Sondaggio Supermedia gela la sinistra: FdI stacca il Pd, crolla il M5S
Emiliano al 9° posto nel gradimento dei governatori in Italia. Recuperate due posizioni in più rispetto al 2023
Elezioni Comunali a Lecce : ecco tutti i candidati in campo
Elezioni Comunali 2024 Bari: i nomi dei candidati sindaco e le liste dei candidati consiglieri
Congresso Anm. Nordio: "L'indipendenza della magistratura non è un principio negoziabile"
Emiliano audito dall'Antimafia: "Su Pisicchio nessuna fuga di notizie. Andai dalla sorella del boss Capriati per far capire che l'aria era cambiata"
Cerca
Archivi
Sondaggio Supermedia gela la sinistra: FdI stacca il Pd, crolla il M5S
Un altro weekend tra sole e pioggia
Chico Forti è in Italia: "Ora voglio abbracciare mia madre". Incontro con Meloni
Appello "Ambiente Svenduto": stop ai risarcimenti
Giornalismo in lutto, è morto Franco Di Mare

Cerca nel sito