MENU
3 Febbraio 2023 04:58
3 Febbraio 2023 04:58

ll Festival Valle d’Itria celebra Napoli nell’anno dedicato a Paolo Grassi

Apre con l'opera "Il matrimonio segreto" di Domenico Cimarosa, il calendario della 45esima edizione che si svolgerà a Martina Franca dal 16 luglio al 4 agosto.

di Valentina Rito

ROMA – Gli organizzatori  della 45esima edizione del Festival della Valle d’Itria  evidenziano in una nota che la manifestazione martinese nell’anno del centenario della nascita, verrà dedicata a Paolo Grassi, e curato dal direttore artistico Alberto Triola. Il festival avrà per tema ‘Albori e bagliori. Napoli e l’Europa: il secolo d’oro‘, omaggio a Napoli, alla scuola musicale partenopea e al suo prestigio internazionale.

Due opere che andranno in scena al Palazzo Ducale  ” Il matrimonio segreto” capolavoro di Domenico Cimarosa del 1792 (queste le date: 16, 20 e 31 luglio, 3 agosto) , e la più rara Ecuba del 1812 di Nicola Antonio Manfroce (30 luglio, 4 agosto)  verranno affidate a uno dei grandi registi del teatro italiano, Pier Luigi Pizzi, e per la parte musicale a un giovane che si sta imponendo, Michele Spotti per Cimarosa, e a quella del direttore musicale del Festival Fabio Luisi per la rarità di Manfroce.

Il Palazzo Ducale di Martina Franca accoglierà anche altri due titoli allestiti in forma semiscenica: “Coscoletto”, operetta di Jacques Offenbach nel suo bicentenario della nascita (19 luglio), in prima italiana in una nuova versione ritmica firmata da Sandro Cappelletto e Mario Desiati, l’impegno attoriale e registico di Arturo Cirillo e la direzione di Sesto Quatrini; e poi “Orfeo”, pasticcio del napoletano Nicola Porpora (2 agosto) con la regia di Massimo Gasparon e la direzione di George Petrou.

L’ attesa iniziativa dell’Opera in masseria da quest’anno sarà itinerante, in cinque spazi del territorio (21, 23, 25, 27 luglio, e 1 agosto). La scelta dei luoghi è naturalmente inerente al contesto musicale napoletano con l’intermezzo “L’ammalato immaginario” di Leonardo Vinci, sotto la direzione di Sabino Manzo, con la regia di Davide Gasparro .

Puntuale il titolo del Festival junior, “C’era una volta…Robinson Crusoe”, dall’omonima operetta di Offenbach. Il 28 e il 29 luglio  sono in programma due concerti vocali, dopodichè il calendario si completa con le consuete rassegne nei chiostri e nelle chiese martinesi “Novecento e oltre”, i “Concerti del sorbetto”, i “Concerti all’ora sesta”, i “Concerti per lo spirito”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Arriva in aula il processo Mark Caltagirone: imputate le due agenti della showgirl Pamela Prati
"Mixer" torna in tv: venti puntate con il meglio di vent'anni di interviste di Giovanni Minoli: da Bettino Craxi a Monica Vitti
L'ex tutore di Paolo Calissano indagato per peculato e circonvenzione di incapace
Il Codacons presenta un'istanza alla Rai: "Chiediamo l'accesso ai voti della finale di Ballando con le Stelle"
Beatrice Venezi dirige l'Inno nazionale al Concerto di Natale in Senato
Giorgia Meloni alla Prima della Scala, tra von der Leyen e Mattarella
Archivi
Ecco chi è Alfredo Cospito(dagli attentati al 41 bis) difeso dal PD ed i suoi alleati
Il guardasigilli Nordio smentisce la sinistra: “Donzelli non ha svelato atti segreti o classificati”
Arrestato in Francia il latitante della ’Ndrangheta Edgardo Greco ricercato da 17 anni
Arriva in aula il processo Mark Caltagirone: imputate le due agenti della showgirl Pamela Prati
Perquisito l’ufficio anagrafe del Comune ad Alcamo, caccia ai complici di Messina Denaro

Cerca nel sito