Le “bufale” dei giornalisti-editori del “Corriere del Giorno di Puglia e Lucania” giornale chiuso e fallito !

Le “bufale” dei giornalisti-editori del “Corriere del Giorno di Puglia e Lucania” giornale chiuso e fallito !

di Antonello de Gennaro

Cari amici e lettori, non contenti di aver usato senza alcuna legittimità il nome e la storia del quotidiano CORRIERE DEL GIORNO fondato nel 1947, i soci-giornalisti della Cooperativa 19 luglio, che si trova in liquidazione coatta amministrativa, procedura del diritto fallimentare, editrice della testata “clone” Corriere del Giorno di Puglia e Lucania che è stata registrata nel 1984 ,  cercano  ancora una volta di raccontare falsità e sfruttare una storia, un passato che non gli appartiene,  in quanto il loro giornale ormai chiuso e fallito  non ha mai avuto alcun collegamento storico o di continuità legale e/o societaria con il “vero”CORRIERE DEL GIORNO fondato da mio padre Franco de Gennaro, insieme ai suoi soci Egidio Stagno, Giovanni Aquaviva e Franco Ferraiolo. 

Dicono quindi il falso quei mistificatori e spacciatori di notizie false,  che oggi scrivono su una pagina Facebook abbandonata (per circa un anno) al proprio destino, auto-proclamandosi  “il quotidiano che in continuità dal 1947 sino a marzo 2014 ha assicurato l’informazione sul territorio“. Nessuno vi spiega come e cosa avrebbe mai potuto continuare questo giornale nato nel 1984, allorquando sino al 1994 in Tribunale a Taranto risultavano registrate ben tre testate simili , due delle quali vennero dichiarate  cessate per “decadenza dal Tribunale, e cioè il CORRIERE DEL GIORNO (cioè quello “storico” fondato nel 1947) ed il CORRIERE DEL GIORNO NUOVO registrata nel 1980 da una società di “area” socialista.

ECCOVI LA “BUFALA“:

Schermata 2015-03-23 alle 00.01.30

E’ stato infatti sulle ceneri del CORRIERE DEL GIORNO NUOVO che è nato l’attuale ed ultimo “clone” e cioè il Corriere del Giorno di Puglia e Lucania, i cui soci-giornalisti dopo aver incassato una somma  intorno ai 40-50 milioni di euro in 30 anni di contributi pubblici (soldi del contribuente) in base alla Legge sull’ Editoria (n. 416/1981 e successive) , ha miseramente cessato le pubblicazioni lo scorso 30 marzo 2014, a seguito della decisione del “commissario liquidatore” che per Legge può solo chiudere e vendere il vendibile per pagare debiti e fornitori, nominato dal Ministero dello Sviluppo economico (leggete QUI la gazzetta ufficiale ) il 28 ottobre 2013 .

E’ falso, quindi ogni collegamento millantato e spacciato dagli ex-soci della Cooperativa 19 luglio, editrice del  Corriere del Giorno di Puglia e Lucania, con lo storico quotidiano CORRIERE DEL GIORNO fondato nel 1947,  e chi di loro lo afferma,  a questo punto ne risponderà in ogni sede giudiziaria.

Per vostra conoscenza ed informazione, cari lettori ed amici di Taranto, la testata “storica” CORRIERE DEL GIORNO (sottotitolo “fondato nel 1947”) è di mia legittima proprietà essendo stata regolarmente nuovamente da me riesumata e registrata presso il Tribunale di Roma nel giugno 2014, con apposito decreto del Presidente del Tribunale in questione . Così come sono state regolarmente registrate in Tribunale la testata online quotidiana www.ilcorrieredelgiorno.it   e la testata periodica  ilCorrieredelGiorno, che è bene chiarire , sono di esclusiva proprietà della Media Company Group Coop. di Roma.

E’ una diffamazione quindi , quella scritta da qualcuno…ieri su Facebook (e non è la 1a volta !) che “questa edizione, che troverete in edicola nei prossimi giorni, farà parte dell’archivio storico del giornale dove sono custodite tutte le copie del Corriere del Giorno pubblicate in 68 anni: si tratta di un patrimonio straordinario, prezioso, legato alla testata, ai tarantini e al territorio“.

Infatti nel lontano 1947 la Cooperativa 19 luglio neanche esisteva e posso assicurarvi e garantirvi conoscendo bene mio padre ed i suoi soci che, nessuno dei soci di questa cooperativa che è “fallita” per incapacità gestionali, editoriali e giornalistiche (lo provano i fatti ! ) nonostante il fiume di soldi pubblici prosciugati, mai e poi mai avrebbero  trovato posto e ruolo alcuno nel giornale storico CORRIERE DEL GIORNO  che mio padre ed i suoi soci fondarono nel 1947 senza alcun aiuto di Stato !

La pubblicazione attuale di questo numero “unico” del  Corriere del Giorno di Puglia e Lucania che dovrebbe comparire in edicola nei prossimi giorni , NON è quindi il mantenimento di una promessa come ingannevolmente qualcuno vuole farvi credere, ma è solo e soltanto un vano tentativo a 9 giorni dalla scadenza di Legge, di non far decadere la testata in questione, “cessata” dallo scorso 30 marzo  2014 e consentire quindi al liquidatore di  poterla vendere al migliore offerente. E per qualche giornalista disoccupato la speranza di tornare a lavorare e “servire” qualcuno.

Ancora una volta i soci-giornalisti della defunta-liquidata Cooperativa 19 Luglio, che tuttora sopravvivono a spese del contribuente dopo aver ottenuto la cassa integrazione dal Ministero , raccontano  “balle” alla città di Taranto, sperando di poter un giorno continuare a fare i “furbetti”. Ma la festa per loro è finita. E presto il commissario liquidatore dr. Mauro Damiani ed il Ministero dello Sviluppo Economico (da cui è stato nominato) avranno notizie dai nostri legali.

Ad alcuni “pennivendoli-sindacalisti”, ad un giornalista “cassaintegrato” che arrotonda il proprio salario (illegalmente) facendo il “portaborsetta-ventriloquo” ad un politico locale, ad un giornalista”cassaintegrato” (che si autodefiniva “filocomunista”)  riciclatosi a Roma nell’ ufficio stampa del sindacato di destra UGL, a chi ha trovato collocazione in qualche ente pubblico, a tutti coloro i quali ci hanno diffamato, e che continuano a creare confusione non rispondiamo neanche. Non scendiamo al loro livello. Se ne occuperanno i nostri avvocati in sede penale e civile.

Il CORRIERE DEL GIORNO , quello che da 8 mesi leggete “gratuitamente” online ogni mattina, quello che in questo momento è sotto i vostri occhi ,  è l’unico giornale che fa informazione su Taranto, senza avere “padroni” finanziatori e senza essere al servizio di “padrini” politici, viene realizzato senza ricevere alcun tipo di contributo pubblico, siamo gli unici che  non accettano finanziamenti da imprenditori “politicizzati”. E che non finisce nelle intercettazioni della Magistratura.

Questo è quindi il vero unico erede storico del quotidiano Corriere del Giorno fondato nel 1947. Per un semplice motivo: lo ha rifondato il sottoscritto, cioè il figlio di Franco de Gennaro uno dei 4 padri-fondatori, con la stessa filosofia per cui nacque: essere la voce dei tarantini onesti.

Questa è la “storia”, che è ben differente rispetto alle chiacchiere di qualche giornalista disperato-cassintegrato o a qualche giornalista-sindacalista “esperto” in diffamazione. La differenza fra il nostro ed il giornalismo fatto per 30 anni dai soci-giornalisti della Cooperativa (fallita) 19 luglio , l’avete sotto i vostri occhi, tutti i giorni, che per noi sono gli unici che “contano”.

Se cresciamo  di giorno in giorno sempre di più, per numero di lettori unici ed accesso alle nostre pagine su internet, non è un caso. Ecco perchè diamo molto fastidio a chi contestualmente perde copie ogni giorno di più e rischia il proprio posto di lavoro. Ecco perchè ci diffamano e creano confusione. Ma davanti al giudice un giorno questi spacciatori di notizie false e diffamatorie. se ne pentiranno. Ve lo garantiamo

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?